Menu

Cesare Battisti delinquente o perseguitato? Mughini vs Sansonetti

A Matrix del 10 ottobre Piero Sansonetti e Giampiero Mughini si scontrano sull’estradizione del terrorista “rosso Cesrae Battista

Continua la lettura

“Non è possibile, cazzo!”, scontro Bon... "Non è possibile, cazzo!" Immigrazione e Ong, a Matrix del 9 maggio 2017 il dibattito tra Riccardo Bonacina, direttore di Vita, e Matteo Salvini si...
Attentato Manchester, “Guerra di civiltà? In... LA COSA Più INSOPPORTABILE DOPO L'ATTENTATO DI Manchester sono le banalità delle nostre reazioni. Sempre e solo verbali. "non dobbiamo cambiare il nos...
Grazie per questo anno vissuto insieme! Matrix va ... Abbiamo chiuso ieri la prima stagione di Matrix, da me condotta. Ci siamo portati dentro un pezzettino di Virus, tanti amici che avevano iniziato là. ...
“Sa cos’è un prefetto?”, su immigrazione sco... A Matrix del 16 maggio 2017, vivace battibecco tra il giornalista Mario Giordano e la deputata Pd Alessia Morani. Oggetto: l'emergenza immigrazione, l...
Condividi questo articolo

1 Commento

  1. Mi dispiace di non aver potuto sentire il parere di Feltri che io apprezzo oltremodo.

    Questo Signore che dice che gli intellettuali di sinistra non simpatizzano con Battisti, mi sembra fuori di testa. Poi, guarda guarda chi cita il governo brasiliano che io – credo di conoscere un po’ meglio di lui – non era di sinistra?? La corte suprema brasiliana aveva confermato l’estradizione e Lula questo ormai notissimo personaggio con oltre 6 denunce e già condannato già a 9 anni e 9 mesi, lo ha fatto liberare… Per fortuna che grande parte del Brasile è in ansiosa attesa di vedere Lula in galera…
    E che si consideri che Battisti è entrato in Brasile illegalmente con un passaporto falso, ragione sufficiente per essere deportato.
    In Francia, si sa benissimo è stato il socialista François Mitterand, anche su pressione di autori mancini già noti, a proteggere il delinquente comune che aveva già abbastanza reati sul conto prima di diventare assassino.
    Poi quando si profilava la sua estradizione dalla Francia, la madame “Carlà” – che di per sé è già una figura stravagante per essersi fatta fotografare nuda ecc. ecc., ha intrigato per fargli avere un passaporto falso per farlo scappare perché il tribunale dei diritti umani aveva riconosciuto la sua colpevolezza. Questa è la vera storia.

Rispondi