TwitterFacebook
Menu
Virus – Il contagio delle idee

Virus – Il contagio delle idee

In onda il venerdì alle 21.10

Il ritorno in prima serata dell’informazione di Rai2 in una chiave nuova. Un “docu-talk” che nasce dalla contaminazione di linguaggi: la finestra sulla realtà del documentario e l’approfondimento dello studio. Inchieste, interviste e una dibattito centrato sui contenuti che è molto talk e poco show.

Nicola Porro
 scava nell’attualità con i protagonisti della vita politica ed economica del paese che si confrontano sui contenuti senza mai dare nulla di scontato. Le inchieste saranno condotte da un pool di inviati che attraverseranno l’Italia e l’Europa.

Molti stili e molti ingredienti per due ore di programma. Virus vuole diffondere nuove idee in modo virale, ragionando sui fatti.

Dalle tecniche di evocazione di stampo cinematografico al linguaggio sporco del giornalismo d’inchiesta: anche questa è la novità di Virus, che terrà aperti i suoi occhi sull’attualità puntando le telecamere sul territorio. Con una provocazione ogni settimana. – See more at: http://www.virus.rai.it/dl/portali/site/articolo/ContentItem-f28f58d6-ae72-45f8-a074-749e22ed0833.html#sthash.EjhvHymb.dpuf

Condividi questo articolo

7 Commenti

  1. Bravo porro, la tv è solo spazzatura informazione disinformante, il programma virus é intelligente, ben confezionato e soprattutto brillante, mai banale con un usodel linguaggio comunicativo intelligente

  2. Caro Signor Porro,

    Il seguire assiduamente la sua trasmissione Virus sin dalla prima puntata mi ha creato un grosso problema : mi sono perdutamente innamorato di Greta Mauro!
    Quegli occhi, quei sorrisi, quella sensualità mascherata da una patina di grande professionalità, mi impediscono di continuare a seguire la sua bella trasmissione perché lo struggimento causato dal fatto che non potrò mai averla a cena con me supera di gran lunga il mio interesse in Virus.
    La licenzi, con garbo,mi raccomando, ma la licenzi se non vuole perdere un prezioso telespettatore.

    Grazie e con cordialità

    Paolo Morocutti Milano

  3. Caro Signor Porro,

    Il seguire assiduamente la sua trasmissione Virus sin dalla prima puntata mi ha creato un grosso problema : mi sono perdutamente innamorato di Greta Mauro!
    Quegli occhi, quei sorrisi, quella sensualità mascherata da una patina di grande professionalità, mi impediscono di continuare a seguire la sua bella trasmissione perché lo struggimento causato dal fatto che non potrò mai averla a cena con me supera di gran lunga il mio interesse in Virus.
    La licenzi, con garbo,mi raccomando, ma la licenzi se non vuole perdere un prezioso telespettatore.

    Grazie e con cordialità

    Paolo Morocutti Milano

  4. Ho sentito Innocenzi che vuoi dare in affitto il tuo utero per una coppia gay, forse ti sfugge che porterai in grembo una creatura che avra’ anche il tuo DNA e quando non ci sarà piu’ entrambi, tu e il bimbo, svilupperete una sindrome dell’abbandono. L’ideologia ti gioca brutti scherzi. Se vuoi affittare il tuo utero fai qualcosa di meglio noleggiami il tuo culo e vedrai che soffrirà meno gente.

  5. Gent. Nicola Porro
    Siamo un gruppo di frequentatori di bar che la segue, ogni giovedì sulla rete 2, su “Virus, il contagio delle idee”. Trasmissione che si distingue per il sua clima corretto, non a tesi, non gridata, con partecipanti di tutte le tendenze, a tratti perfino giocosa, insomma gradevole. Ci dispiace ora sentir dire che la direzione Rai abbia l’intenzione, almeno così è stato detto, anche da “Libero” in particolare, che la si voglia ritirare dal palinsesto d’autunno prossimo a venire. Certo, le vogliamo segnalare che i suoi autori o lo staff che le prepara anche la scaletta, abbia, la volta scorsa, intrattenuto i telespettatori e consumato gran parte dell’apertura in una diatriba personale tra un funzionario di Equitalia ed un imprenditore che ha addormentato, su una dichiarazione dei redditi della sua azienda contestata, immaginiamo, metà del suo pubblico per la lunghezza della medesima. Non caschi in questi errori. Altrimenti la Gruber, abituata a far polemica quasi sempre a senso unico, darà modo alla Rai di poter dire: avete visto? Lo share di “Otto e mezzo” supera sempre quello di Porro. Allora dalli a Virus. La preghiamo, Porro, faccia di tutto per assicurare un futuro alla sua presenza. Che le attenzioni della nuova Rai siano concentrate a far fuori ciò che è rimasto di liberale al suo interno, leggi Porro e Vespa, non le sembra piuttosto strano?

  6. Mi sono spesso domandato: perché le banche “fallite” (Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza ) piuttosto che restituire in cartamoneta, il valore deprezzato delle azioni svalutate non li rimborsano “in natura” cedendo loro una parte delle “sofferenze” a prezzi di realizzo inseriti a bilancio? Si tratta pur sempre di appartamenti, o beni posti a garanzia che potrebbero essere monetizzati dal creditore a ben altro valore che non quello stimato forfetariamente dalla banca quale “bene in sofferenza” che se non erro si aggira attorno al 17% di quello posto a garanzia della somma prestata dalla banca.
    Mi scusi se ho detto sciocchezze.

Rispondi