Alfonso Piscitelli

Alfonso Piscitelli

Docente di storia e filosofia, studioso del Risorgimento e della tradizione umanistica italiana, autore per  Rai Radio Uno (trasmissione l’Argonauta), collabora a varie riviste tra cui Il BorgheseCulturaIdentità. Ha pubblicato recentemente un saggio su “Garibaldi. Il generale” (edizioni Altaforte) e curato una raccolta di scritti “Per Cesare Battisti” (edizioni Frecce).

4.1k Visualizzazioni

Emergenza siccità, seguire l’esempio di Israele: i dissalatori

L’estate del 2022 ripropone in Italia il problema siccità. La politica italiana quasi mai lungimirante nell’anticipare le soluzioni è invece rapida nel dichiarare le emergenze, quasi fossero fatalità. Così il governatore della Lombardia Attilio Fontana dichiara: “mai vista una crisi tanto grave”. E dal Lazio Nicola Zingaretti gli fa eco chiedendo lo stato di calamità […]

3.2k Visualizzazioni

Ecco perché ucraini, finlandesi e baltici non ci stanno a rifare i “cuscinetti” dei russi

Altro che secolo breve. Noi stiamo vivendo oggi la coda insanguinata di un “Secolo lungo” che possiamo far iniziare con il 1917. La prima rivoluzione colorata: rosso sangue In quell’anno i tedeschi prendono Lenin, lo riempiono di denaro e lo spediscono in Russia: una operazione a suo modo geniale, potremmo definirla la prima “rivoluzione colorata”: […]

7.3k Visualizzazioni

Il Dragone si è fermato: finita l’epoca dei grandi balzi in avanti?

La Nuova Via della Seta, che ai tempi del governo giallo-verde ha congiunto Italia e Cina, è stata lastricata da una propaganda trionfalista che descriveva il XXI secolo come l’inevitabile secolo cinese, caratterizzato da una crescita illimitata del Colosso d’Oriente. Nella storia – e soprattutto nella storia economica – crescite illimitate non esistono: questa è […]

3.2k Visualizzazioni

Le tre illusioni e mezze verità che spiegano gli errori di calcolo del Cremlino in Ucraina

Ora che russi segnano il passo in Ucraina scavando trincee e disseminando il territorio conquistato di mine è possibile, con più calma, riflettere sui meccanismi mentali che, plausibilmente, hanno spinto Putin e la classe dirigente che lo circonda a lanciarsi in questa avventura bellica. Se la “guerra lampo” immaginata al Cremlino non è riuscita, è […]

3.4k Visualizzazioni

Dugin svela cosa intende Mosca per “denazificazione” e perché sia il vero motivo della guerra

Non solo il battaglione Azov, per il Cremlino è nazista l’idea stessa di un popolo ucraino separato da quello russo, la sua “occidentalizzazione” Nella trasmissione di Paolo del Debbio Diritto e rovescio, su Rete4, l’altra sera Aleksandr Dugin ha ripetuto molto chiaramente il tema dominante con il quale la Russia giustifica la sua guerra in […]

2.8k Visualizzazioni

A trent’anni dalla dissoluzione dell’URSS, Putin rievoca le vecchie glorie sovietiche

Il 26 dicembre di trenta anni fa si dissolveva l’Unione Sovietica: quello che era stato il primo terribile esperimento totalitario del mondo contemporaneo, poi trasformatosi in epoca brezneviana in un grigio edificio burocratico, finalmente crollava per spinte esterne (Reagan, Wojtyla, Solidarnosc) e disfacimento interno. Solenne simbolo di una sconfitta epocale fu l’ammainabandiera al Cremlino nella […]

3k Visualizzazioni

Veltroni teme la violenza dei manga, come i comunisti il militarismo di Goldrake

Se confermata la notizia sarebbe tragica: un giovane nordcoreano di ritorno dalla Cina è stato condannato a morte per aver introdotto nel Paese della dinastia rossa dei Kim la serie di “Squid Game” attraverso una pennetta USB. Esempio di brutale violenza nella realtà che fa impallidire le stesse fantasie delle produzioni estremo-orientali. E di fronte […]

3.2k Visualizzazioni

Massoneria e politica nell’Italia liberale, un saggio di Campagnoli-Galassi

Quell’”oggetto misterioso” che è la massoneria italiana viene dischiuso e analizzato da Monica Campagnoli e Gianmichele Galassi nel saggio “Massoneria e politica. Toscani, deputati e liberi muratori in età liberale” (Edizioni Mimesis), concentrando l’attenzione su una regione nella quale il fenomeno libero-muratorio si è sviluppato con particolare incidenza, la Toscana appunto. È esistito mai un […]

3.4k Visualizzazioni

“Geopandemia”: da “guerra virale” a “guerra civile mondiale a bassa intensità”

Leggere il libro di Salvatore Santangelo “Geopandemia” (Castelvecchi editore) proprio nelle ore in cui la Pfizer, con tempistica perfetta 48 ore dopo l’election day Usa, annuncia l’efficacia del suo vaccino, e mentre Israele acquista dalla Russia un milione e mezzo di fiale dello “Sputnik V”, è intrigante. Santangelo, uno dei più brillanti analisti strategici italiani, […]

2.8k Visualizzazioni

Un taglio alla cattiva politica. Perché ora è importante capire il “popolo del Sì”

Ora è importante capire cosa ha spinto la stragrande maggioranza degli elettori a votare Sì al referendum sul taglio del numero dei parlamentari. Cerchiamo di farlo anche per il piacere di distinguerci da quel brutto vezzo della sinistra che all’indomani di esiti elettorali sgraditi si esercita nel giudizio sprezzante nei confronti del “popolo bue”. Fu […]

3.4k Visualizzazioni

Solo lo spirito di libertà può salvarci dal virus cinese

Se l’emergenza coronavirus è stata gestita male, come in Italia, lo strascico è un clima di paura e di intimidazione, l’idea che il controllo statale sia di gran lunga preferibile alle libertà individuali Religiosi e laici a confronto sul mondo post-epidemia nel volume “Interrogarsi sul coronavirus tra fede e ragione” Una epidemia evoca sempre riflessioni […]

3.2k Visualizzazioni

I mesi di “Stasi” durante l’emergenza coronavirus

Il romanzo distopico di Federico Cenci sul totalitarismo sanitario ai tempi del governo Conte I mesi di emergenza epidemica sono stati per l’Italia un momento di stasi… ma proprio di “Stasi” nel senso vintage della parola: Staatssicherheit, come l’omonimo ministero della Germania Est dedito alla sicurezza dello Stato, e conosciuto con la sigla “Stasi”. In […]

Vedi altri articoli