Gianluca Spera

Gianluca Spera

Avvocato e giornalista. Scrittore per vocazione e istinto di conservazione. Cresciuto nel mito di Maradona, divora noir, consuma dischi dei Pink Floyd. Infaticabile viaggiatore, continua a osservare il mondo e a scrivere perché non sa suonare la chitarra elettrica.

3k Visualizzazioni

Un Paese in vigile attesa: un governo che si regge sulle emergenze e fa piccolo cabotaggio

“C’è un equivoco profondo: siccome c’è l’emergenza bisogna fermarsi, non bisogna far altro, bisogna star fermi. Niente riforme, niente cambiamenti. Questo non è il motivo per cui è nato questo governo, non è nato per star fermo”. La risposta, peraltro stizzita, fornita dal presidente del Consiglio, Mario Draghi, durante il question time di mercoledì scorso […]

2.8k Visualizzazioni

Sfascio culturale, sistemi simil-cinesi, leadership logore: i sintomi del declino dell’Occidente

È assai probabile che il declino dell’occidente sia iniziato un po’ prima del marzo 2020, quando lo scoppio dell’epidemia su scala globale ha portato a un’incredibile metamorfosi dei nostri sistemi politici e all’imposizione di regole impensabili per le democrazie moderne di tradizione liberale. È altrettanto vero che i segni del disfacimento culturale erano già tutti […]

3.7k Visualizzazioni

La nuova normalità: finita l’emergenza, il rischio assuefazione alle misure emergenziali ancora in vigore

Inesorabilmente, stiamo arrivando alla normalizzazione dell’emergenza, cioè a quella che gli esperti in servizio televisivo permanente definiscono “la nuova normalità”, quasi a scimmiottare (chissà se in maniera consapevole o inconsapevole) “Il mondo nuovo” di Huxley, quello in cui l’imposizione di un presunto benessere collettivo soppianta qualsiasi slancio individuale. In effetti, da qualche giorno si sta […]

3.2k Visualizzazioni

Dopo Quirinale e Sanremo, un Paese immobile, rassegnato e triste

L’esito delle elezioni quirinalizie ci ha consegnato l’immagine di un Paese immobile, ingobbito, piegato su stesso e sulla necessità di preservare lo status quo. Al di là della solita entusiastica retorica nazional-popolare amplificata dalla kermesse canora appena conclusa, il quadro politico è piuttosto desolante, con partiti per lo più interessati al proprio piccolo “particulare” più […]

3k Visualizzazioni

L’ultimo Dpcm, ennesimo trionfo della soffocante burocrazia pandemica sui diritti anche più elementari

Prima o poi, il delirio dirigista doveva arrivare al culmine e sostanziarsi in un atto quasi surreale come l’ultimo Dpcm di contiana memoria, che entrerà in vigore a partire dal 1 febbraio. Un provvedimento che rappresenta l’ennesimo trionfo della soffocante burocrazia pandemica sui diritti, anche quelli più elementari dei cittadini. Infatti, sono state ben poche […]

3.4k Visualizzazioni

L’approccio equilibrato e non coercitivo premia Londra e condanna il “modello Draghi-Speranza”

“Vogliamo mantenere un approccio volontario, non coercitivo come quello di altri Paesi”. Il premier inglese, Boris Johnson, trattato dall’informazione italiana alla stregua di uno sprovveduto con la chioma scompigliata, dopo qualche incertezza iniziale, si è forse dimostrato uno dei pochi leader mondiali che ha saputo indicare una strategia equilibrata per uscire dalla fase pandemica. Al […]

3k Visualizzazioni

Diritti sospesi e libertà condizionate: un punto di non ritorno per il nostro ordinamento

“Chi controlla il passato controlla il futuro: chi controlla il presente controlla il passato”. Controllare il tempo per controllare le menti: la profezia orwelliana si sta realizzando anche oltre le sue più “ottimistiche” previsioni. La cosa più incredibile è che il nostro passato recente, seppure imperfetto e problematico, è stato a più riprese denigrato, vilipeso, […]