Marco Cesario

Marco Cesario
Giornalista professionista, ha lavorato per Ansa e Gruppo L’Espresso. A Parigi per l’agenzia Kantar, si occupa di Nato, Commissione europea e Ministero della difesa francese. Scrive per Elucid, Eastwest, MicroMega, Atlantico Quotidiano. Nel 2015 il suo libro “Medin. Trenta Storie del Mediterraneo” (Rogiosi) è premiato al Festival Giornalisti del Mediterraneo di Otranto. Da Parigi coordina il Festival di Giornalismo Civile Imbavagliati di Napoli.
9k Visualizzazioni

Bentornato sulla Terra monsieur Macron: finita l’epoca del novello Napoleone

Le elezioni legislative in Francia si chiudono col botto finale che però fa cilecca: il partito presidenziale che fino alla fine credeva di avere i numeri, non riesce nemmeno a raggiungere una confortevole maggioranza parlamentare per governare. È la prima volta nella storia della V Repubblica. La coalizione di partiti che sostengono Emmanuel Macron (Ensemble!) […]

21.9k Visualizzazioni

Cosa sappiamo di Zelensky: ecco i fatti emersi dall’inchiesta Pandora Papers

Conviene spingere l’Ucraina di Zelensky verso l’Ue senza prendere in considerazione le gravi accuse di corruzione mosse nei confronti del leader ucraino e le sue amicizie “pericolose”? È possibile restare lucidi ed obiettivi nel pieno di una guerra di propaganda? Difficile ma noi almeno ci proviamo, raccontando un po’ di fatti. “Facts not opinions” come […]

3.6k Visualizzazioni

L’aereo spia britannico che sta complicando i piani di Putin: il Rivet Joint della RAF

Il Rivet Joint RC-135W della Royal Air Force, aereo spia considerato dagli americani come “uno dei gioielli della Corona”, ha un’altissima capacità di raccogliere informazioni in tempo reale sui teatri di guerra e spedirli direttamente al Defence Intelligence (DI) a Whitehall, sede del ministero della difesa britannico. Il DI aveva avvertito governo e servizi di […]

3.4k Visualizzazioni

Segreto di Pulcinella: la guerra in Ucraina raccontata già a dicembre, ma che ha fatto l’Ue?

L’invasione dell’Ucraina come il segreto di Pulcinella? Servizi e persino media americani la raccontavano già nei dettagli due mesi prima. Persino l’ex ammiraglio e comandante supremo della Nato Stavridis ne parlava in un editoriale nel dicembre 2021. I media in Europa rilanciano la notizia che i servizi segreti americani, inglesi, francesi ed italiani sapevano dell’invasione […]

3k Visualizzazioni

Vietato parlare di islamizzazione: in Francia minacce di morte per un reportage su Roubaix

Roubaix, Francia. Le telecamere della trasmissione Zone interdite, del canale francese M6, si sono concentrate su una città povera del Nord dove è in atto un fenomeno preoccupante. Zone Interdite si è interessata a certi quartieri dove l’islam radicale è oramai diffuso. Nella regione Hauts-de-France, la città di Roubaix (98.000 abitanti, di cui il 43 […]

3k Visualizzazioni

“L’integrazione alla francese non funziona, necessaria l’assimilazione repubblicana”. Intervista esclusiva a Lydia Guirous

Minacciata di morte sui social per le sue posizioni contro l’Islam radicale e la difesa dei valori repubblicani, Lydia Guirous, scrittrice e saggista franco-algerina, nel suo ultimo libro, “Assimilation. En finir avec ce tabou français” (Éditions de l’Observatoire) ritiene che le istituzioni repubblicane francesi debbano essere più ferme nei confronti del comunitarismo e dell’Islam politico. […]

3.4k Visualizzazioni

La Cancel Culture colpisce anche Dante, via Maometto dall’Inferno: “Uomini siate, e non pecore matte”

Anche il Sommo Poeta doveva pagare il suo pesante e grottesco tributo all’epurazione di massa della cultura a favore del politicamente corretto, operazione che sta provocando la più grande cancellazione e riscrittura della storia, che non era riuscita nemmeno alle dittature del XX secolo, alle teocrazie medievali o alle oligarchie più feroci di tutti i […]

3.4k Visualizzazioni

Lento ed inesorabile naufragio della laicità alla francese: il 52% degli studenti contrario alla satira blasfema

Un sondaggio della LICRA e dell’istituto Ifop sugli studenti delle scuole superiori indica che oltre il 50 per cento è favorevole all’uso di simboli religiosi e addirittura un 38 per cento è a favore di una legge che permetta d’indossare il “burkini”. Il 52 per cento poi si dice contrario al diritto alla blasfemia. La […]

2.8k Visualizzazioni

“Chi sarà il prossimo?”. L’atto d’accusa di Charlie Hebdo al potere politico, impotente di fronte al jihadismo dilagante

“La Repubblica Decapitata” dice il sottotitolo del nuovo numero di Charlie Hebdo in edicola e Riss disegna le teste mozzate di diverse professioni, compresa quella del presidente della Repubblica. “Non ispirati da Dio, scrive Riss, solo miserabili esseri umani”… Un vero e proprio schiaffo al potere politico incapace di sconfiggere il male endemico del radicalismo […]

3.6k Visualizzazioni

Scia di sangue e autocensura, in Francia l’islamismo penetra nelle scuole

Continua la scia di sangue legata alle caricature di Charlie Hebdo. Dopo il massacro alla redazione del 2015 e l’attacco di tre settimane fa ai giornalisti dell’agenzia Premières Lignes nella stessa strada dove prima sorgeva la redazione del quotidiano satirico, un altro abominevole assassinio nel cuore dell’Europa. Un professore di storia di un liceo di […]

3.2k Visualizzazioni

La Francia è in Mali da 7 anni. A combattere il terrorismo? No, a difendere i depositi di uranio

Era l’11 gennaio del 2013 quando François Hollande annunciava che la Francia inviava il suo esercito in Mali per “affrontare l’aggressione terroristica che minaccia tutta l’Africa occidentale”. La retorica hollandiana accompagnava come una grancassa il governo francese alle prese con la sua singolare crociata contro la minacciosa jihad nientepopodimenoche in Mali. Nessuno all’epoca si chiedeva […]

3.2k Visualizzazioni

In Francia il governo si prepara a varare nuove misure restrittive per arginare il virus

Venerdì Macron ha riunito il Consiglio di Difesa per mettere a punto misure per fronteggiare la diffusione del virus. Confinamenti localizzati (città, quartieri, scuole), chiusura di bar e ristoranti, divieto di riunione di più di 10 persone, isolamento di anziani e persone vulnerabili. A preoccupare è il numero crescente di nuovi ricoveri in terapia intensiva […]

Vedi altri articoli