Stefano Magni

Stefano Magni

Stefano Magni (Milano, 1976) è giornalista professionista, saggista e autore di romanzi di storia alternativa. Appassionato di liberalismo e di storia militare, è cattolico (e anche gattolico) praticante. Scrive per La Nuova Bussola Quotidiana, Atlantico Quotidiano e InsideOver, nutre una sana diffidenza nei confronti dello Stato e continua ad avere fiducia nell’iniziativa individuale.

5.3k Visualizzazioni

Bolsonaro in corsa, pronostici smentiti: tutte le bufale del giornalista collettivo

Secondo tutte le previsioni il presidente del Brasile Jair Bolsonaro avrebbe dovuto essere schiantato già al primo turno delle elezioni. Invece no. Ha perso, è rimasto indietro 5 punti rispetto all’ex presidente socialista Lula Ignacio da Silva, come alcuni sondaggi prudenti e più realistici avevano pronosticato. Però ha raccolto 2 milioni di voti in più, […]

3.7k Visualizzazioni

Ursula e Silvio, due casi che confermano le paure di destra e sinistra

In questo ultimo venerdì di campagna elettorale, per tutta la mattina, gli elettori sul web si sono equamente divisi in due scandali. Tutti quelli di sinistra, o potenziali elettori del terzo polo, sono scandalizzati per le parole pronunciate alla trasmissione Porta a Porta da Silvio Berlusconi. Tutti quelli di destra, invece, sono scandalizzati dalle risposte […]

4.5k Visualizzazioni

1926-2022: un secolo di storia britannica e mondiale

La regina Elisabetta II è morta, a 96 anni, nel castello di Balmoral. Ascesa al trono nel 1952, il suo è stato il regno più lungo: 70 anni. Due date servono, più di tante altre, a comprendere il significato di questo immenso lasso di tempo: il primo premier con cui ha regnato fu Winston Churchill, […]

3.9k Visualizzazioni

Una “Rete della libertà”: ecco la dottrina Truss in politica estera

Sulla nuova premier conservatrice Liz Truss, al suo primo giorno da capo del governo britannico, iniziano già a circolare le solite leggende nere. Dicono di lei che odi i russi e che voglia dichiarare loro guerra, che voglia premere il bottone (in una citazione piuttosto frequente, le attribuiscono la frase “voglio avere l’onore di premere […]

5k Visualizzazioni

Il liberalismo è scomparso dai programmi dei partiti: quattro prove

Volete una prova tangibile che il liberalismo è scomparso (sempre che ci sia mai stato)? Leggete i programmi dei partiti e sentite i dibattiti fra i loro candidati, a tutti i livelli. E poi annotatevi gli argomenti che mancano. Il Pnrr Giusto l’esempio più eclatante: nessuno mette in discussione il Pnrr. Semmai i politici fanno […]

5.5k Visualizzazioni

Sei mesi di guerra in Ucraina: bottino magro per Putin

Al sesto mese di guerra in Ucraina non possiamo sapere chi la vincerà o come si concluderà. Ma di sicuro sappiamo sempre di più su come è iniziata. Con un errore clamoroso di intelligence dei servizi segreti russi. Non serve essere esperti di strategia per constatare che la guerra non sta andando affatto bene per […]

8.5k Visualizzazioni

L’escalation di provocazioni è di Pechino. E il problema è la debolezza di Biden

Cos’è più pericoloso? La presidente della Camera Usa che si reca in visita a Taiwan, o i cinesi che minacciano la guerra contro l’isola “ribelle” da tutto l’anno? Una persona completamente a digiuno di questioni internazionali, direbbe che tutto il pericolo viene da Nancy Pelosi, che ha avuto l’idea, coraggiosa in questo caso, di recarsi […]

5.2k Visualizzazioni

Contro i Boomers: la loro colpa non è essere maschilisti, ma collettivisti

Simonetta Sciandivasci Montemuro, firma de La Stampa, sulla rivista allegata Specchio ha scritto una “lettera di odio” (così lei stessa la definisce) contro i Boomers. Tutti ormai conoscono questo termine, mutuato dall’America, con cui si identificano i nati fra il 1946 e il 1964, nel pieno del boom economico, troppo piccoli per ricordare le devastazioni […]

3.9k Visualizzazioni

Johnson non è stato l’unico a scivolare su una buccia di banana

Alzi la mano chi sa cosa sia lo scandalo Pincher. Si tratta, in estrema sintesi, dello scandalo che coinvolge Chris Pincher, “deputy chief whip” (responsabile dell’ordine del gruppo alla Camera dei Comuni, una carica che nessuno conosce al di fuori degli addetti ai lavori) del Partito Conservatore, il quale, lungi dal mantenere e far rispettare […]

5.6k Visualizzazioni

Il vero caso Kaliningrad: la Russia che abbaia ai confini dei Paesi Nato

Piccola guida per comprendere dove sia il problema di Kaliningrad. Della città natale di Immanuel Kant (Koenigsberg), distrutta, occupata, svuotata, ricostruita e rinominata Kaliningrad dai sovietici nel 1945, non si era praticamente più parlato. Torna alla ribalta in questi giorni perché la Lituania ha deciso di far rispettare anche al suo territorio le sanzioni dell’Unione […]

5.9k Visualizzazioni

La vera anomalia per un moderno leader conservatore: il pregiudizio anticapitalista

Il discorso dell’Andalusia di Giorgia Meloni è, ormai, un classico. Soprattutto i suoi Sì e No, contraddistinti da cristiana chiarezza: “Sì alla famiglia naturale, no alla lobby LGBT! Sì all’identità sessuale, no all’ideologia gender! Sì alla cultura della vita. No all’abisso della morte. Sì all’universalità della Croce. No alla violenza dell’Islamismo. Sì ai confini sicuri. […]

8.7k Visualizzazioni

Per stanchezza ed errori rischiamo una “pace” premessa della prossima guerra

A prescindere da quel che Draghi, Macron e Scholz abbiano promesso al governo di Kiev, i tre leader dell’Europa occidentale si presentano agli ucraini rappresentando opinioni pubbliche stanche di una guerra che non stanno combattendo. Cosa pensano le opinioni pubbliche Un sondaggio Datapraxis/Yougov che fotografa la situazione di maggio, rivela due dati particolarmente interessanti sull’opinione […]

Vedi altri articoli