Stefano Magni

Stefano Magni

Stefano Magni (Milano, 1976) è giornalista professionista, saggista e autore di romanzi di storia alternativa. Appassionato di liberalismo e di storia militare, è cattolico (e anche gattolico) praticante. Scrive per La Nuova Bussola Quotidiana, Atlantico Quotidiano e InsideOver, nutre una sana diffidenza nei confronti dello Stato e continua ad avere fiducia nell’iniziativa individuale.

4.5k Visualizzazioni

Il vero caso Kaliningrad: la Russia che abbaia ai confini dei Paesi Nato

Piccola guida per comprendere dove sia il problema di Kaliningrad. Della città natale di Immanuel Kant (Koenigsberg), distrutta, occupata, svuotata, ricostruita e rinominata Kaliningrad dai sovietici nel 1945, non si era praticamente più parlato. Torna alla ribalta in questi giorni perché la Lituania ha deciso di far rispettare anche al suo territorio le sanzioni dell’Unione […]

5k Visualizzazioni

La vera anomalia per un moderno leader conservatore: il pregiudizio anticapitalista

Il discorso dell’Andalusia di Giorgia Meloni è, ormai, un classico. Soprattutto i suoi Sì e No, contraddistinti da cristiana chiarezza: “Sì alla famiglia naturale, no alla lobby LGBT! Sì all’identità sessuale, no all’ideologia gender! Sì alla cultura della vita. No all’abisso della morte. Sì all’universalità della Croce. No alla violenza dell’Islamismo. Sì ai confini sicuri. […]

8k Visualizzazioni

Per stanchezza ed errori rischiamo una “pace” premessa della prossima guerra

A prescindere da quel che Draghi, Macron e Scholz abbiano promesso al governo di Kiev, i tre leader dell’Europa occidentale si presentano agli ucraini rappresentando opinioni pubbliche stanche di una guerra che non stanno combattendo. Cosa pensano le opinioni pubbliche Un sondaggio Datapraxis/Yougov che fotografa la situazione di maggio, rivela due dati particolarmente interessanti sull’opinione […]

7.3k Visualizzazioni

Una settimana che ci rivela la vera natura dell’Ue: socialismo in purezza

In tre giorni abbiamo capito cosa sia realmente l’Unione europea. Lunedì una raccomandazione del Trilogo (Commissione, Consiglio e Parlamento) ha reintrodotto la “scala mobile” per adeguare il salario minimo all’inflazione. Martedì si è raggiunto l’accordo per imporre un caricabatterie universale, utilizzabile da tutti i dispositivi (tablet e cellulari o loro accessori). Apple usa un altro […]

3.6k Visualizzazioni

Altro che “annessioni”. Ecco perché dal 1997 i Paesi dell’Est hanno bussato alle porte della Nato

Anche la Svezia, dopo la Finlandia, ha formalizzato la richiesta di entrare nella Nato. Il percorso, per entrambe, si annuncia difficile, soprattutto a causa del veto minacciato da Recep Tayyip Erdogan, a nome della Turchia. E potrebbe non essere l’unico, visto che la Croazia di Zoran Milanovic (socialista) aveva ventilato l’opzione “veto” ancor prima che […]

3k Visualizzazioni

Perché la Finlandia vuole la Nato: il bluff della difesa comune e le troppe ambiguità Ue

La Finlandia ha annunciato anche ufficialmente la sua intenzione di aderire alla Nato. Da notare: la Finlandia fa già parte dell’Unione europea, ma non ha alcuna intenzione di attendere la costituzione di un esercito comune europeo. Ha chiesto l’adesione alla Nato: quando il gioco si fa duro, è l’Alleanza Atlantica che inizia a giocare, non […]

3.4k Visualizzazioni

Il “Ministero della Verità” di Biden: con la scusa delle fake news la censura si fa strada in Occidente

In guerra bisogna mantenere i nervi saldi e vigilare sul rispetto della libertà. Se stiamo combattendo una guerra per la difesa del mondo libero e dei suoi valori, non possiamo permetterci di imitare i metodi dei nostri nemici. La lotta alle fake news sta infatti prendendo una brutta piega, anche negli Stati Uniti, dove pure […]

3.3k Visualizzazioni

L’isteria anti-Musk: la sinistra teme di perdere il controllo dei social conquistato dopo Trump

Cortocircuito liberal: finché i social si piegano all’agenda progressista, censurando e bannando gli avversari politici, tutto ok, sono privati. Ora che un imprenditore acquista una piattaforma per garantire libertà di espressione, quella diventa “tossica”, una minaccia… Elon Musk ha comprato Twitter per 44 miliardi di dollari. Essendo, al momento, l’uomo più ricco del mondo, può […]

3.6k Visualizzazioni

La tecnica delle contro-domande per accusare gli Usa e assolvere il dittatore di turno

E allora l’Iraq? E allora Belgrado? Un modo per dire “tutti colpevoli, nessun colpevole”, potendo contare su una disinformazione trentennale che nel frattempo ha rimosso fatti e circostanze delle guerre passate e dei crimini commessi Quante volte, nei talk show, o banalmente nelle discussioni da social network (il bar sport degli anni 10 e 20 […]

3.6k Visualizzazioni

Non solo Kiev, Mosca minaccia l’ordine di sicurezza europeo e non crede alla deterrenza Nato

La conferma nell’intervista di Karaganov, consigliere di Putin, al Corriere. Un grosso guaio, perché se i russi non ci credono potrebbero veramente essere tentati dal compiere il grande passo e attaccare un Paese Nato… E così finalmente possiamo entrare nella mente di Putin, ascoltando con attenzione quel che dice un suo consigliere, intervistato dal Corriere […]

3.3k Visualizzazioni

Complottisti all’opera sulla strage di Bucha, ma non sarebbe la prima commessa dall’esercito russo

A Bucha, nell’hinterland di Kiev, i russi si sono ritirati. Gli ucraini, entrando, hanno trovato un massacro: civili uccisi, a centinaia (si parla di 300 vittime, in una prima stima), sepolti in una fosse comune dietro ad una chiesa, oppure lasciati per strada. Portano i segni di un’esecuzione: colpo di pistola alla nuca, mani legate […]

Vedi altri articoli