Commenti all'articolo Culle vuote, verso catastrofe economica e sociale. Qualcuno se ne occupa?

Torna all'articolo
guest
14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Carla
Carla
3 mesi fa

Io credo che oltre il problema economico per le famiglie italiane,nelle quali in maggioranza la donna lavora, ci sia la necessità di avere per I propri figli servizi e strutture economiche e con orari adeguati ai vari impegni lavorativi e nell’accesso siano privilegiate le donne che lavorano

Aguirre
Aguirre
3 mesi fa

La sx ha scientemente perseguito questa catastrofe giocando sulla pigrizia, infantilismo , nessuna voglia di impegnarsi, i pets come validi sosituti dei figli arrivando all’abominio dell’uccisione di innocenti legalizzata

Aguirre
Aguirre
3 mesi fa

50 anni di propaganda che eravamo troppi,sempre contro la famiglia dietro discorsi e slogan ipocriti , infanticidio di stato e poi tutta l’Africa deve venire qui. Tutto logico

Benilde Rossi
Benilde Rossi
3 mesi fa

È veramente un quadro spettrale , purtroppo , rispondente al vero . Se le politiche sociali non tengono in conto la famiglia , come cardine dello Stato secondo la Costituzione , il bel Paese è destinato al declino .Finiamola di prendersela con gli immigrati che rubano il lavoro agli italiani .

Andrea Pisani
Andrea Pisani
3 mesi fa

Secondo me quello economico è un approccio errato al problema. Il problema è antropologico ossia di cos’è un uomo o una donna. I partiti politici non possono risolvere il problema con nessuna politica economica.

Gaetano79
Gaetano79
3 mesi fa

2/2 (segue)
Chi non vuole avere figli e dedicarsi solamente alla propria carriera riceverà una pensione più alta rispetto a chi ha figli. Il legame tra pensioni pubbliche e denatalità è stato scoperto da Gary Becker. Fonte:
https://www.libreriadelponte.com/?p=6936

Gaetano79
Gaetano79
3 mesi fa

La vera causa della denatalità nei Paesi Occidentali è il sistema pensionistico pubblico, basato sul sistema a ripartizione (pay-as-you-go, di fatto uno schema Ponzi). Questo sistema prevede che le attuali pensioni siano pagate dagli attuali lavoratori.
(Continua)

Ivano
Ivano
3 mesi fa

Invocare la politica mi pare inutile, direi che stanno lavorando da anni per abbassare la natalita e, purtroppo, negli ultimi due anni sono riusciti abilmente ad aumentare la mortalità.
Se sommiamo lo sforzo per generare ansie di ogni genere nella nuove generazioni, non vedo facile un’inversione.

Marcom
Marcom
3 mesi fa

Un paese serio pianifica ! La Svizzera è un esempio, regola i flussi e incentiva seriamente le famiglie . Qui tutti laureati ( sob ! ma realmente fuori classifiche mondiali per istruzione a tutti i livelli) , tutti Peter Pan a vita con cagnolini ecc. ,ma cosa pretendete? Figli? Costano e ingombrano

Mariblu
Mariblu
3 mesi fa

Penso che esista una volontà per cui tutte le decisioni politiche per la salvaguardia del paese e del suo popolo non vengano attuate ma anzi, ci sia proprio un intento a voler distruggere. Non esiste più il buon senso, le certezze su cui si basava la vita non sono più tali, manca il rispetto.

Cinzia Ramella
Cinzia Ramella
3 mesi fa

Nel giro di un secolo saranno gli italiani ad estinguersi,soppiantati dagli extracomunitari che sono molto prolifici. Basti guardare le marocchine in giro, hanno minimo tre figli a testa,quando noi se va bene ne facciamo uno. Purtroppo è andata così. Mal governati da decenni…

Emanuele
Emanuele
3 mesi fa

Temo sia troppo tardi. È vero che le politiche economiche e sociali pro famiglia e giovani hanno un impatto, ma è anche vero che dove queste politiche sono più sviluppate (Francia, Germania, paesi nordici) hanno tassi di fecondità ben al di sotto di 2.

Temo sia molto difficile cambiare rotta.

Claudio Barbano
Claudio Barbano
3 mesi fa

Il fattore economico non è il motivo principale, è decisamente un tema sociologico e culturale, e va affrontato come tale