Articoli taggati con #Angela Merkel

3.2k Visualizzazioni

Su immigrazione e frontiere si sta ridefinendo la politica europea. Post-Merkel più vicino

Una delle principali critiche alla linea di politica europea del governo Conte, in particolare sul tema dell’immigrazione, è che sbaglierebbe alleanze. Come si fa a flirtare con l’Austria e i Paesi di Visegrad, che non hanno accettato un singolo ricollocamento e si oppongono strenuamente alla revisione del regolamento di Dublino e a qualsiasi sistema di […]

3.9k Visualizzazioni

Conclusioni sull’immigrazione una scatola vuota, l’Ue ancora non c’è. L’Italia porta a casa la chiusura della falla Ong

Dopo una lunga notte di trattative e il rischio, nella tarda serata di ieri, che saltasse tutto, il Consiglio europeo si concluderà con una dichiarazione comune. Non era scontato, ma almeno quella… che serve all’Ue a guadagnare tempo rispetto al rischio concreto di un’implosione. Probabilmente la sintesi più puntuale ed efficace, e certo non rassicurante, […]

2.8k Visualizzazioni

Verso il Consiglio Ue, rebus immigrazione: come fare i conti con un governo italiano che non ha più paura di dire no

Il cosiddetto mini-summit di domenica scorsa a Bruxelles sull’immigrazione avrebbe dovuto, negli auspici dei promotori, aiutare la cancelliera tedesca Merkel ad uscire dall’angolo in cui è finita per le pressioni del suo ministro dell’interno Seehofer: o dal Consiglio europeo del 28-29 porta a casa un accordo che rafforzi la possibilità di rispedire indietro i richiedenti […]

3.4k Visualizzazioni

Cosa sta succedendo in Europa sull’immigrazione? I nervi scoperti di Macron e il nuovo “asse” Vienna-Berlino-Roma

Spiace per i macronisti italici, gli ammiratori della prima e della seconda ora del presidente francese, che hanno scelto in parte un imbarazzato silenzio e in parte di difendere l’indifendibile, ma Emmanuel Macron è incappato in un clamoroso passo falso diplomatico con il nuovo governo italiano, riparato da una telefonata “cordiale” con il premier Conte […]

3.6k Visualizzazioni

L’Ue fa la voce grossa, ma le sue armi per salvare l’Iran Deal sono spuntate e Teheran lo sa

I Paesi dell’Unione europea ce la metteranno tutta per salvare l’accordo del 2015 sul programma nucleare iraniano da cui gli Stati Uniti sono appena usciti. Soprattutto i tre firmatari europei del Jcpoa – Francia, Regno Unito e Germania. Questa l’indicazione emersa dal vertice di Sofia. Ma non sarà facile. A dispetto dei titoli altisonanti dei […]

3.9k Visualizzazioni

Merkel, Macron e May hanno qualche ragione sui dazi, ma torto sull’Iran Deal

Merkel, Macron e Theresa May hanno, pochi giorni fa, preso almeno due posizioni, parlando come una persona sola. Si è trattato sostanzialmente di due no, pur aperti a qualche compromesso ancora del tutto possibile, rivolti a Donald Trump. No ai dazi americani su acciaio e alluminio che rischiano di essere applicati anche all’Unione europea e […]

3.6k Visualizzazioni

L’arresto di Puigdemont visto da Berlino: biglietto da visita di Angela Merkel e premio all’alleato Rajoy

L’arresto di Carles Puigdemont rivela molto sulla Germania del quarto governo Merkel, sicuramente più di quanto non faccia a proposito della crisi fra Spagna e Catalogna. Sotto questo secondo profilo, l’episodio si è limitato a riportare al centro dell’attenzione internazionale una crisi dimenticata il cui unico risultato è stato quello di frantumare la società catalana, […]

2.8k Visualizzazioni

Una politica estera per il nuovo Governo: rinsaldare i legami atlantici senza essere succube del duo Merkel-Macron

La politica estera, come è stato ampiamente riconosciuto dai principali quotidiani nazionali, è stata la grande assente della recente campagna elettorale. Presi come sono stati dalle questioni interne, divisi tra proposte liberali come la flat tax e il sostegno alle imprese da una parte e proposte più progressiste come il reddito di cittadinanza dall’altra, i […]

3.4k Visualizzazioni

Crisi dell’euro, dei migranti, Brexit: i disastri politici di una sopravvalutata Angela Merkel

All’indomani del voto sulla Brexit del 23 giugno 2016, al di qua della Manica è stato subito additato come “colpevole” del risultato, come capro espiatorio, l’allora primo ministro britannico David Cameron, semplicemente per aver offerto ai suoi concittadini l’occasione di esprimersi. Ricordiamo i commenti durante le dirette televisive di quella notte. Celebrazione della democrazia britannica […]