Articoli taggati con #deficit

3.2k Visualizzazioni

Draghi, il deficit come “necessità” e il Quirinale come rifugio per schivare l’iceberg

Draghi ha presentato la Nota di Aggiornamento del Documento di Economia e Finanza (Nadef), mercoledì in conferenza stampa. Nell’occasione, egli si è guardato bene dal negare un interesse per il Quirinale: “è il Parlamento che decide”. Per poi illustrare un quadro logico-finanziario atto a sospingercelo, quasi fosse la forza delle cose. Vediamo come. * * […]

3.9k Visualizzazioni

Perché tutto ciò che sappiamo porta alla Troika. A meno che Draghi…

Il futuro è ignoto, ma alcune cose le sappiamo: le regole del Patto di Stabilità torneranno nel 2023; arriva l’inflazione e – con essa – cesseranno gli acquisti Bce. Si svolgeranno elezioni tedesche (la bolla Verde sta esplodendo, il prossimo cancelliere sarà CDU) e francesi (Macron molto debole). Il Btp potrebbe entrare in crisi e […]

3.6k Visualizzazioni

Ma allora, dov’è la svolta europea? Non c’è. Prosegue il bagno di realtà degli eurolirici

Due articoli molto diversi, dell’ex ministro Tria e della “principessa rossa” Reichlin svelano pezzi di realtà. Per entrambi i numeri di Gualtieri sono scritti sull’acqua, per entrambi solo Bce ci tiene a galla. Ma poi le prospettive divergono: Tria non sa bene in cosa sperare, Reichlin vuole furiosamente la Troika e, eventualmente, pure la ristrutturazione […]

3.2k Visualizzazioni

Per ripartire non bastano gli “aiuti”, serve ridurre il costo e il peso dello Stato

La pandemia è stata semplicemente un poderoso acceleratore delle dinamiche in atto. Ha pesantemente colpito i “tax producers” lasciando, al contempo, in buona parte intatta la posizione dei “tax consumers”, generando così una situazione manifestamente insostenibile… Qualunque liquidità si riesca ad ottenere e a iniettare nel sistema Italia, sarà molto rapidamente “bruciata” se non si […]

3.9k Visualizzazioni

Ecco cosa possono imparare l’Italia e la destra italiana dalla “Trumponomics”

Che lo si ami o lo si odi, è impossibile negare l’iniezione di fiducia che il presidente Trump è riuscito a dare all’economia americana. La sua ricetta politica, denominata “Trumponomics”, si è caratterizzata per un distinto taglio mercantilista, massicci investimenti ed un sostanzioso aumento del deficit. Il divario tra le uscite e le entrate del […]

3.2k Visualizzazioni

Tregua nel chicken game tra Governo e Commissione sulla manovra: e i polli sono due

Il pericoloso chicken game avviato fin dal giugno scorso dal governo gialloverde e dalla Commissione europea, le cui contrapposte infuocate dichiarazioni hanno quotidianamente infiammato lo spread, non si è concluso per fortuna con uno schianto. Ma, almeno per ora, entrambe le parti hanno abbassato lo sguardo, svicolando. Una tregua. Che tuttavia conferma la natura tutta […]

3.4k Visualizzazioni

Dietro le mosse di Moscovici e Juncker le diverse linee di Macron e Merkel con il governo gialloverde

Gli scambi di battute, invettive e – diciamolo pure – insulti di questi giorni tra Bruxelles e Roma sui numeri della nota di aggiornamento al Def, soprattutto sul rapporto deficit/Pil al 2,4 per cento per il 2019, sono emblematici della crisi nervi e dell’impasse che sta vivendo la Commissione europea: è chiamata a far rispettare […]

3.9k Visualizzazioni

I mercati temono la mancanza di un progetto di crescita, non qualche decimale

Nell’analisi sull’aggiornamento del DEF, ciò su cui più o meno tutti stanno mettendo l’accento è l’ammontare del nuovo debito, interpretando la preoccupazione dei mercati come legata essenzialmente ad una questione di cifre: è una analisi un po’ superficiale. Ovviamente, banche e fondi di investimento non fanno salti di gioia nel sapere che un loro grande […]

3.4k Visualizzazioni

Il primo Def gialloverde: il vero guaio non è il deficit né cosa dirà l’Ue, ma buttare dal balcone 20 miliardi

Un rapporto deficit/Pil al 2,9 per cento per cinque anni, un’intera legislatura. No, tranquilli, non sono questi i numeri usciti giovedì sera dalla Nota di aggiornamento al Def del governo 5Stelle-Lega, ma per fortuna solo il sogno erotico di Matteo Renzi, raccontato al Sole 24 Ore non un’era fa, ma nel luglio 2017. Tornando alla […]