Articoli taggati con #famiglia

5.1k Visualizzazioni

La vera anomalia per un moderno leader conservatore: il pregiudizio anticapitalista

Il discorso dell’Andalusia di Giorgia Meloni è, ormai, un classico. Soprattutto i suoi Sì e No, contraddistinti da cristiana chiarezza: “Sì alla famiglia naturale, no alla lobby LGBT! Sì all’identità sessuale, no all’ideologia gender! Sì alla cultura della vita. No all’abisso della morte. Sì all’universalità della Croce. No alla violenza dell’Islamismo. Sì ai confini sicuri. […]

3.2k Visualizzazioni

Perché alle donne non conviene farsi occultare nelle “identità di genere”

Confesso di coltivare l’orgoglio di essere nato maschio, cioè del mio sesso biologico, con quel tanto di misoginismo dovuto all’acquisto di un patrimonio culturale, prevalentemente letterario ed artistico ma non solo, costruito nell’arco di pochi millenni quasi esclusivamente da uomini, ma proprio per questo estremamente dipendente dalle donne, senza alcuna pulsione aggressiva, ma piuttosto una […]

3.4k Visualizzazioni

Il “manifesto sovranista” solleva due questioni reali dell’Ue: costituzionale e culturale

Avevo appena licenziato per Atlantico un articolo, che me lo sono ritrovato nel c.d. manifesto dei sovranisti, sì da sentirmi anch’io investito dallo scandalo sollevato da tutte le forze progressiste, con, ad orchestrare le rabbie dei mass media progressisti, un Letta che, perso ormai ogni referente non solo tattico ma anche e soprattutto strategico, cerca […]

3.7k Visualizzazioni

Il tentativo di sdoganare la pedofilia. Intervista a Emanuele Fusi

Emanuele Fusi nasce a Barga (Lucca) nel 1978. Laureato in giurisprudenza intraprende la professione di avvocato presso il Foro di Lucca, specializzandosi in diritto penale e diritto tributario. È autore di diversi romanzi e saggi, per Passaggio al bosco ha pubblicato il saggio “White guilt, il razzismo contro i bianchi al tempo della società multietnica”, e […]

3.7k Visualizzazioni

L’egemonia dei progressisti e il declino dei conservatori: ecco perché andrà peggio, prima di migliorare

Intervista a Ed West: per ora non si vede traccia di una reazione conservatrice, i giovani seguono la folla conformista e la “maggioranza morale” non esiste più. I moderati credono ancora che progressisti e conservatori siano estremisti alla stessa maniera, ma solo uno di questi due gruppi sta cercando di licenziare chi non si conforma […]

3.2k Visualizzazioni

Pur di non fare i conti con la realtà, il Pd si butta sulle formule: la disperata ricerca di una seconda gamba

A seguire tutta la meditazione post-elettorale della intellighenzia di sinistra, partitica ed extra-partitica, mi è tornata in mente all’improvviso una pellicola del trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo, che, se non ricordo male, si intitolava “Tre uomini e una gamba”. Mi sono chiesto che mai c’entrasse, per trovarmi da solo la risposta, costituita dall’esservi protagonista […]

2.8k Visualizzazioni

Il cherry picking dei messaggi del Papa: esistono solo quelli funzionali alle cause progressiste

Ancora oggi, se mi capita di andare a Roma, cerco di riservarmi un po’ di tempo libero per affacciarmi all’ombra del colonnato, sulla piazza prospiciente la facciata di San Pietro, ritornando a quel tempo di giovane iscritto alla Fuci, confuso in una moltitudine colorata in attesa che là, sul riquadro scuro della finestra, si stagliasse […]

3.9k Visualizzazioni

L’altra faccia del lunedì – La solita sinistra intollerante regala un successo comunicativo al Congresso delle famiglie

Tutto è bene quel che finisce bene. O quasi. A Verona non c’è scappato il morto che, forse, novelli cattivi maestri, dai giornaloni invocanti la rivolta contro il “medioevo”, si auguravano. Non vi sono stati neppure scontri con forze dell’ordine, che avrebbero consentito alle sinistre e ai cattolici adulti di tuonare contro la “polizia fascista” […]

3.4k Visualizzazioni

Diamoci del tu! Ma anche no. Nel rimprovero di Macron c’è molto più che il rispetto per le istituzioni

In queste settimane Emmanuel Macron non gode di particolare approvazione in Italia: è andato alla guerra con il leader più popolare del momento, Matteo Salvini, sulla spinosa questione dell’immigrazione e le polemiche hanno riacceso uno spirito campanilistico mai sopito – chissà cosa sarebbe saltato fuori da una sfida al Mondiale al quale gli Azzurri non […]