Articoli taggati con #liberalismo

3.5k Visualizzazioni

Lezioni dall’Estonia thatcheriana: da ex Repubblica sovietica a modello di libertà e crescita

Le repubbliche baltiche, che appartenevano all’ex Unione Sovietica, hanno gradualmente maturato un attaccamento alla libertà inusuale per la loro storia nazionale. L’Estonia, indipendente dal 1991, è forse l’esempio più adeguato a dimostrare empiricamente come gli insegnamenti del liberalismo abbiano fatto breccia in un mondo che per troppo tempo ha dovuto fare i conti con l’oppressione. È […]

3.1k Visualizzazioni

Antonio Martino, l’austro-libertario: l’elogio di Murray N. Rothbard

Erede della tradizione liberista italiana, quella che per intenderci va da Francesco Ferrara a Luigi Einaudi, il liberalismo di Antonio Martino, per quanto semplice, era coerente, radicale e difficilmente schematizzabile. Nonostante avesse fatto suoi gli insegnamenti dei suoi “professoroni” di Chicago, da Milton Friedman a George Stigler, da Ronald Coase a Robert Mundell, e pur […]

3.5k Visualizzazioni

Democrazie verso un dispotismo dolce: si sta avverando la profezia di Tocqueville?

No, l’Italia non è mai stato un Paese liberale. Nonostante la penisola abbia dato i natali a illustri economisti, politici e pensatori, partendo da Camillo Benso di Cavour fino ad arrivare a Benedetto Croce o Luigi Einaudi, la politica italiana ha sempre preferito subordinare l’individuo alla società, il privato al pubblico, la libertà alla promessa […]

3.4k Visualizzazioni

Dall’albero cattivo, frutti cattivi: la spirale vessatoria del Green Pass era prevedibile dall’inizio

Si raccoglie forse uva dalle spine, o fichi dai rovi? Così, ogni albero buono fa frutti buoni, ma l’albero cattivo fa frutti cattivi. Un albero buono non può fare frutti cattivi, né un albero cattivo fare frutti buoni. Ogni albero che non fa buon frutto è tagliato e gettato nel fuoco. Li riconoscerete dunque dai loro frutti (Matteo, 7, […]

3.5k Visualizzazioni

Barry Goldwater e l’estremismo nella difesa della libertà

È il padre dimenticato della destra conservatrice, in quell’America nella quale vale realmente la pena di definirsi “conservatori”. La vicenda umana e politica di Barry Goldwater (1909-1998) è sempre stata costellata da un unico obiettivo: preservare le libertà costituzionali, degli individui e delle comunità locali, proteggendole dai soprusi e dalla prepotenza fiscale e decisionale di […]

3k Visualizzazioni

L’Ue sempre più Superstato etico: meno libertà, più pianificazione socialista

Chi critica l’Unione europea è spesso visto da molti come poco credibile, destinato a mandare in rovina il proprio Paese con le sue velleità euroscettiche. Il grande problema sta forse nell’aver unito erroneamente l’eurocritica sovranista a quella liberale. Posto che entrambi gli atteggiamenti sono legittimi, spesso è il primo a prevalere e a racchiudere automaticamente […]

3.7k Visualizzazioni

Liberi, non liberti: perché la libertà non può essere una concessione ad orologeria

E se la crisi odierna della libertà fosse riconducibile, in un certo qual modo, a questioni di natura etimologica? Spiegamoci meglio, evitando strettoie logiche a vicolo cieco. L’etimologia, com’è ben noto, è disciplina linguistica che si occupa della storia delle parole, indagandone l’origine e le radici, di senso e di significato. Tenta, inoltre, di seguirne […]

3.4k Visualizzazioni

“Per una nuova destra”: un invito ai liberali a smetterla di essere anti-italiani

Peter Thiel, il miliardario imprenditore e venture capitalist di PayPal e Palantir, mecenate,alla maniera di Lorenzo il Magnifico, del pensiero liberal-conservatore, e pensatore egli stesso, nonché erede dello scettro di Rupert Murdoch di babau di tutte le sinistre anglofone, osservava di recente recensendo Ross Douthat che: “L’ottimismo sfrenato e il pessimismo fatalistico potrebbero dare l’impressione […]

2.8k Visualizzazioni

La democrazia “totalitaria”: se lo Stato interviene su tutto, ogni elezione è una guerra civile

A causa dell’ingordigia dello stato, dell’ampliamento illimitato del suo perimetro e della pervasività della sua azione, la posta in gioco a ogni elezione è oramai altissima. Quando il potere dello stato è ben limitato, il danno che può risultare dalla vittoria della fazione avversa è tutto sommato contenuto; ma quando lo stato ha voce in […]

3.2k Visualizzazioni

“Per una nuova destra”, semina liberale in un panorama dominato da statalismi e sinistrismi

L’ultimo libro di Daniele Capezzone, “Per una nuova Destra”, è una boccata d’aria fresca liberale in un panorama editoriale, quello italiano, altrimenti dominato da reminiscenze “ulivesche”, statalismi e sinistrismi liberal d’importazione. Un saggio scritto con evidente passione politica e punteggiato qua e là da quel senso dell’umorismo che gli ammiratori di Capezzone ben conoscono (e […]

3.7k Visualizzazioni

Ci riportano indietro al 1814, non al 1921: la libertà di Cavour contro lo Stato paternalista-burocratico

Dino Grandi e Sergio Mattarella, Cavour e Draghi… Da quasi due anni almeno, lo Stato va conculcando nostri diritti fondamentali, come mai era accaduto da quando esso è costituito in forma di Repubblica ordinata dalla Costituzione. Per riflettere su cosa stia accadendo, conviene indagare similitudini e differenze con le due ultime precedenti occasioni, nelle quali […]

Vedi altri articoli

Non ci sono altri articoli

Si è verificato un errore.