Articoli taggati con #Margaret Thatcher

5.5k Visualizzazioni

L’uomo e la comunità in difesa della bellezza: il pensiero di Roger Scruton

I media e i commentatori social italiani sono da qualche tempo alle prese con il filosofo britannico Roger Scruton. Non per celebrarne l’opera o per dedicargli un ricordo particolare, ma perché in più occasioni Giorgia Meloni lo ha indicato come punto di riferimento. È accaduto ad esempio questa estate, intervistata dal settimanale The Spectator – […]

5.3k Visualizzazioni

La breve illusione: Liz Truss si è rivelata ben poco thatcheriana

“Liz Truss is for turning” risuona a gran voce sulle pagine dei quotidiani britannici e nei discorsi taglienti degli oppositori dell’ultima inquilina di Downing Street. La frase riporta alla mente il “The Lady is not for turning” del 1980, pronunciato dalla signora Thatcher. Un paragone azzardato Fin dall’inizio, ancor prima che vincesse il contest interno al partito, […]

4.1k Visualizzazioni

Lady U-Turn ha i giorni contati, prove di ribaltone in casa Tory

Lady U-Turn. La Signora Retromarcia. Così rischia di passare alla storia Liz Truss e la sua premiership, che si preannuncia brevissima. Un caso da studiare nei manuali di storia del Regno Unito e di comunicazione politica. La retromarcia Venerdì è stata un’altra giornata di passione a Downing Street e sui mercati finanziari per il governo […]

5k Visualizzazioni

Trussonomics, la crisi è politica: partito della spesa e isteria dei media

Nel Partito Conservatore britannico si è aperta una frattura del tutto inattesa. Ma se non ricomposta, e presto, la lacerazione rischia di favorire l’affermazione del Labour Party alle prossime elezioni generali da tenersi a cavallo di 2024-2025 e di pregiudicare l’immagine internazionale del Regno Unito. One Nationist vs Thatcheriani Da un lato, c’è la fazione […]

4.5k Visualizzazioni

Trussonomics: meno tasse, più libertà. Il piano crescita presentato ai Comuni

Liz Truss ha iniziato la sua premiership affermando che il “governo non teme di essere impopolare se le misure che prende portano crescita economica al Paese”. Questa è la sua convinzione di fondo. Musica per le orecchie della destra Tory, che l’ha sostenuta nel leadership contest contro Rishi Sunak anche e soprattutto per il suo […]

3.4k Visualizzazioni

Liz Truss a Downing Street: carovita e anima dei Tories le prime sfide

Che Liz Truss fosse destinata a diventare la nuova leader del partito Tory non era un mistero per nessuno ormai. Anzi, il risultato – 57 per cento contro 43 per cento dei consensi  – è più “close” di quanto si pensasse. Insomma, fatto fuori Boris Johnson per le divisioni nel partito, i Conservatori si ritrovano […]

5k Visualizzazioni

La post-thatcheriana Truss sovrasta Sunak nel primo dibattito Tory

La prima delle 12 hustings tra Liz Truss e Rishi Sunak, i due candidati alla guida dei Tories e del Paese, si è risolta in una vittoria netta per il ministro degli esteri del governo Johnson, che, a Leeds, nello Yorkshire, ha dominato il dibattito pubblico. I sondaggi su ConservativeHome e su YouGov l’hanno vista […]

3.8k Visualizzazioni

La sfida in casa Tory: ritrovare l’eredità thatcheriana, meno stato e anti-wokeism

I mutamenti ideologici non sono una novità per il Tory party, e quello in atto da qualche tempo sembra aver messo in discussione l’anima stessa dei Conservatori. La caduta di Boris Johnson ricorda ampiamente, seppur in circostanze diverse, il destino conclusivo di molti predecessori ben più illustri di lui. Recuperare l’eredità thatcheriana In ugual modo, si […]

3.9k Visualizzazioni

Johnson non è stato l’unico a scivolare su una buccia di banana

Alzi la mano chi sa cosa sia lo scandalo Pincher. Si tratta, in estrema sintesi, dello scandalo che coinvolge Chris Pincher, “deputy chief whip” (responsabile dell’ordine del gruppo alla Camera dei Comuni, una carica che nessuno conosce al di fuori degli addetti ai lavori) del Partito Conservatore, il quale, lungi dal mantenere e far rispettare […]

3.5k Visualizzazioni

Johnson ce la fa, ma non è fuori pericolo: partito spaccato a metà

Sono generalmente tre le ragioni della disaffezione nei confronti del leader di un partito: l’esistenza di un leader alternativo che punta a sostituirlo, l’insoddisfazione dei parlamentari che non vedono promozioni all’orizzonte e temono per il loro seggio, e, infine, le divisioni politico-ideologiche all’interno dello stesso partito. Un anti-Boris ancora non c’è Il primo tentativo di […]

4k Visualizzazioni

Il buon governante? Quello che non vuole condurre la nostra vita al posto nostro

Spesso lamentiamo l’incapacità della politica di agire, di operare per il bene delle imprese, delle famiglie e dei giovani. In realtà, dovremmo lamentarci proprio del contrario, e cioè del fatto stesso che intervenga. Che la politica agisca attivamente è di per sé un male, o perlomeno lo è da una prospettiva puramente liberale. In altre […]

4k Visualizzazioni

Consigli per uscire dal pantano: il centrodestra diventi il Partito della Casa

I sondaggi sembrano unanimi: il centrodestra si avvia a vincere le prossime elezioni. Eppure, tra gli elettori dei tre principali partiti della coalizione cresce la disaffezione. La nascita del governo Draghi ha riproposto la geometria variabile dei partiti del centrodestra, esattamente come nel 2019 con il governo Conte. La pandemia, la guerra in Ucraina e […]

Vedi altri articoli