Articoli taggati con #media

3.4k Visualizzazioni

Ecco come il solito bias anti-Trump ha giocato persino sul dramma delle separazioni famigliari

Come diceva quella pubblicità? Ti piace vincere facile? “Sì”, devono aver risposto a l’Espresso e a Time, che in questi giorni hanno sparato due riuscitissime copertine per i rispettivi “mercati”. Come in politica per conquistare voti, anche nel mondo dell’editoria per conquistare lettori e vendere copie ci vuole un bel po’ di quel cinismo che […]

3k Visualizzazioni

Gli Usa di Trump chiedono alla Russia il rilascio di 150 prigionieri politici e religiosi. In Europa leggeremo la notizia?

No, questa notizia sui giornaloni europei non la leggerete. La “narrazione” su Trump non prevede né spazio a dati economici letteralmente sensazionali (Borsa ai massimi, disoccupazione sotto il 4 per cento, più posti di lavoro offerti che manodopera disponibile, crescita da anni d’oro reaganiani) né a qualunque notizia che possa “deviare” dallo stereotipo del supercafone, […]

3k Visualizzazioni

Trump, Kim e il cinema della politica

Ci voleva un presidente futurista per aggiornare il sistema operativo dell’ultima dittatura novecentesca? Di Trump abbiamo letto, sottolineato e ripetuto ad alta voce che è greve, impresentabile, impreparato; che ha il quoziente intellettivo di un bambino di sei anni, ma una capacità di concentrazione inferiore e non sa leggere documenti più lunghi di una cartella; […]

2.8k Visualizzazioni

Errori di analisi dei mainstream media e nuova frontiera sinistra-destra

Riceviamo e pubblichiamo questa riflessione di Dario Dedi Negli ultimi anni i cosiddetti media tradizionali si sono presi non poche batoste. Parliamo dei grandi giornaloni coi loro magnifici opinionisti e analisti politici che recentemente non ne hanno azzeccata una. Da Trump alla Brexit fino alle elezioni politiche italiane del 4 marzo è andata così: se […]

2.8k Visualizzazioni

Cosa è accaduto a Singapore: perché il summit Trump-Kim è un successo (per ora) per entrambi, ma siamo solo all’inizio

Per farsi un’idea equilibrata riguardo l’esito dello storico summit di Singapore tra il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il dittatore nordcoreano Kim Jong Un bisogna innanzitutto tenere a mente che non è stato siglato alcun accordo. I due leader hanno firmato una “dichiarazione congiunta” che contiene impegni reciproci e abbastanza generici. Siamo quindi […]

3.2k Visualizzazioni

Ci vuole solo il coraggio dei giornaloni italiani per celebrare il Quirinale dopo questi 88 giorni

Senza distinzioni di schieramenti e appartenenze culturali, la stampa di tutto il mondo, negli ultimi sette giorni, non ha potuto fare a meno di sollevare critiche e perplessità nei confronti del Quirinale. Nessuna “assoluzione” nei confronti degli attori della politica, sia chiaro: ma al tempo stesso, una onesta e direi giornalisticamente doverosa sottolineatura delle perplessità […]

3.2k Visualizzazioni

Ecco perché il nome di Paolo Savona spaventa gli europeisti di professione

La campagnetta velenosetta di giornaloni e ventrilo-quirinalisti contro Savona è infondata nella sostanza (è più europeista di loro), indegna nella forma, e mostra solo la debolezza di chi la conduce e di chi la ispira. Paolo Savona al Ministero dell’economia scatena panico e forte opposizione perché sfugge, nella narrazione mainstream, al ruolo dell’antieuropeista scalmanato e […]

3.2k Visualizzazioni

C’è ancora qualcuno disposto a lodare il Quirinale per la sua “saggezza” nella gestione della crisi?

Trattati come cani in chiesa (la chiesa dei quirinalisti ufficiali, dei ventriloqui del Colle, con annesso corredo di politologi di palazzo, commentatori mainstream, “esperti” vari), Federico Punzi ed io, qui su Atlantico, abbiamo scandito gli oltre 80 giorni trascorsi dal 4 marzo scorso sollevando critiche motivate, obiezioni rispettose e un leale dissenso rispetto alle scelte […]

3k Visualizzazioni

Fuori dalle tifoserie politiche, lontano dagli hooligans: il diritto a non essere militarizzati, a non avere pregiudizi, a “spacchettare” le questioni

Un politologo acuto come Luigi Di Gregorio lo spiega da tempo: per la piccola Italia, quella del 4 marzo è stata la prima campagna elettorale nazionale anche “social”, anche giocata nella tempesta emotiva perpetua (ventiquattr’ore su ventiquattro, senza interruzioni) che i social media determinano, e con una rissa costante non solo tra i leader politici […]

3.2k Visualizzazioni

Hamas dietro gli scontri: 50 terroristi uccisi, ma l’Europa piange inesistenti “manifestanti pacifici”

Mentre l’Europa piange la morte di una sessantina di “pacifici manifestanti” uccisi dall’esercito israeliano durante gli scontri al confine tra la Striscia di Gaza e lo Stato ebraico, un alto dirigente di Hamas, Salah Al Bardawil, ammette, anzi rivendica in tv che “se 62 persone sono state uccise, 50 erano militanti di Hamas”, un’organizzazione terroristica […]

2.8k Visualizzazioni

Peggio del “comitato di conciliazione” solo l’ipocrisia di chi lo attacca ma ha sempre fatto così. Ecco come

Poche cose spiegano meglio della guerra di parole che si è scatenata per ventiquattr’ore sul fantomatico “comitato di conciliazione” ipotizzato nella bozza di intesa tra Lega e M5S cosa sia in Italia, e nell’Italia della politica e dei mainstream-media, il doppiopesismo, cioè la sistematica applicazione dei due pesi e delle due misure: severità implacabile contro […]

Vedi altri articoli

Non ci sono altri articoli

Si è verificato un errore.