Articoli taggati con #nazismo

3k Visualizzazioni

Ecco perché l’Occidente ha bisogno di più gesti come la visita di Pelosi a Taiwan

Diciamo la verità: la visita di Nancy Pelosi a Taiwan è semplicemente un atto di grande coraggio, tanto più rammentando che i comunisti cinesi avevano addirittura minacciato di abbattere il suo aereo qualora si fosse davvero diretto sull’isola democratica e fieramente indipendente. Lo ha fatto, la Speaker della Camera Usa, senza avere il supporto diretto […]

3.9k Visualizzazioni

Ecco perché ucraini, finlandesi e baltici non ci stanno a rifare i “cuscinetti” dei russi

Altro che secolo breve. Noi stiamo vivendo oggi la coda insanguinata di un “Secolo lungo” che possiamo far iniziare con il 1917. La prima rivoluzione colorata: rosso sangue In quell’anno i tedeschi prendono Lenin, lo riempiono di denaro e lo spediscono in Russia: una operazione a suo modo geniale, potremmo definirla la prima “rivoluzione colorata”: […]

3.2k Visualizzazioni

Ecco perché gli ucraini sono abituati a resistere ai russi-sovietici: i precedenti storici

La recente invasione russa ha messo in ombra il fatto che una resistenza ucraina antirussa e antisovietica era ben presente nel Paese già nel corso della Seconda Guerra Mondiale, proseguendo poi per parecchi anni la propria attività dopo la fine del conflitto. Si tratta di fatti poco noti, ma significativi alla luce degli avvenimenti che […]

3.6k Visualizzazioni

“La scienza non pensa”: la tirannia della scienza e l’autoesautorazione della politica

Martin Heidegger, in “Che cosa significa pensare?”, ha scritto “la scienza non pensa”. Frase altamente dibattuta, spesso non compresa, o ridotta a critica feroce del portato della tecnica nel suo modo di incidere sul corso del divenire e del rapporto stesso tra uomo e mondo, ma in realtà espressione della forza e della durezza della […]

3.4k Visualizzazioni

“Il libro nero dei Puffi”: divertimento che irride cancel culture e totalitarismi

Recensione a cura di Patrick Bateman Nel 2012 la casa editrice Mimesis pubblica in italiano un agile e curioso pamphlet che oltralpe ha riscosso un gran successo. L’autore, il giornalista e professore universitario Antoine Buéno, ha deciso di rileggere la parabola utopica dei Puffi – nati nel 1958 dalla matita di Pejo – ricercando in essa […]

2.8k Visualizzazioni

La strage di Hanau e il solito doppio standard della stampa mainstream

Mercoledì 19 sera, un uomo di 43 anni, di nome Tobias Rathjen, entra in tre locali nella città tedesca occidentale di Hanau e spara all’impazzata sugli avventori. Nelle tre sparatorie riesce ad uccidere 9 persone, scelte a caso. Poi fugge in casa sua, ammazza sua madre e infine si toglie la vita. I locali erano […]

3.7k Visualizzazioni

La bestia umana: è ora di riportare Auschwitz dentro la storia e costruire una coscienza antitotalitaria

Ancora oggi la nostra concezione della storia del XX secolo risulta distorta a causa del compromesso storico tra democrazie e stalinismo Non si possono onorare le vittime dell’Olocausto senza costruire giorno dopo giorno una coscienza antitotalitaria complessiva, integrale, assoluta Nel novembre 2010 la New York Review of Books pubblicava un lungo articolo di Anne Applebaum sui totalitarismi del […]

3.2k Visualizzazioni

L’allergia che ha provocato in ambienti di sinistra nostrani la risoluzione Ue di condanna di nazismo e comunismo

Confesso che, ormai superato il limite degli ottant’anni, ho imparato solo ora, leggendo la risoluzione del Parlamento europeo del 19 settembre 2019, che già undici anni fa, nel settembre del 2008, c’era stata la dichiarazione dello stesso Parlamento sulla proclamazione del 23 agosto come giornata europea di commemorazione delle vittime dello stalinismo e del nazismo; […]

3.9k Visualizzazioni

Il martedì di Capaneo – Comunismo equiparato al nazismo: la pugnalata di Strasburgo al doppiopesismo della sinistra

Uno stimato storico delle dottrine politiche, Danilo Breschi, nel suo blog, ha scritto di recente: “È con apprezzamento da autentici europeisti che si dovrebbe accogliere la risoluzione approvata lo scorso 19 settembre ad ampia maggioranza (535 voti a favore, 66 contro e 52 astenuti) dal Parlamento europeo di Strasburgo. La risoluzione reca il seguente titolo: […]

3.2k Visualizzazioni

Quando anche il pianoforte diventa sovietico. La difficile vita dei pianisti sotto il comunismo (e il nazismo)

La presentazione al San Carlo di Napoli dell’allestimento, nato ad Amsterdam, di Una Lady Macbeth del distretto di Mzensk, di Dmitri Šostakovič, ha riproposto ancora una volta il tema del lavoro e dei musicisti nella Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche. L’opera – ricordiamolo – venne messa all’indice da Stalin in persona nel 1936, nonostante l’ancor […]

Vedi altri articoli

Non ci sono altri articoli

Si è verificato un errore.