Articoli taggati con #Paty

3.4k Visualizzazioni

Terrore islamico a Nizza: siamo “casa della guerra” e da Ankara a Teheran ce lo ricordano

L’uomo che la mattina del 29 ottobre ha ucciso tre persone nella cattedrale di Notre Dame di Nizza e quello che nelle stesse ore, armato di un coltello, ha tentato di uccidere dei poliziotti ad Avignone sono dei jihadisti. Entrambi gridavano “Allah Akbar” durante l’aggressione. L’attentatore di Nizza ha ucciso le sue vittime sgozzandole come […]

3.3k Visualizzazioni

Ce la siamo cercata? Se crediamo sia colpa delle vignette, allora la libertà d’espressione l’abbiamo già persa

Ho sempre invidiato tutti coloro che sanno disegnare, quando il buon Dio ha distribuito questo talento avevo probabilmente gli orecchioni. Se fossi riuscito a tenere una matita in mano anziché scrivere lunghi articoli avrei fatto il vignettista, quelli per i quali provo molta invidia, quelli che con un disegno esprimono più argomenti di quelli che […]

3.2k Visualizzazioni

Fratelli tutti, tranne Samuel Paty. Vittime troppo scomode per la narrazione dell’islam come “religione di pace”

Come mai non si vuol parlare di questo assassinio e si critica addirittura chi vuol far vedere la realtà, pur edulcorata dai “pixel” della testa mozzata del professore? Evidentemente per i governi, per l’Unione europea, e per Papa Bergoglio, l’argomento dev’essere estremamente imbarazzante. L’islam mostra il suo vero volto, e non è quello che alcuni […]

3.6k Visualizzazioni

Decapitato per una vignetta. Ma della minaccia islamista non bisogna parlare, altrimenti è razzismo

Nessuna sorpresa che sulla decapitazione del professore Samuel Paty sia calata la mannaia del silenzio, censura sopra censura. Nessuna sorpresa che la sinistra possibilista, integrazionista abbia reagito infastidita, saldandosi alle escandescenze della zona grigia islamica che approva il fondamentalismo e lamenta aggressioni dai flebili media europei. Siamo al paradosso, ma un paradosso apparente: se staccano […]

3.6k Visualizzazioni

Scia di sangue e autocensura, in Francia l’islamismo penetra nelle scuole

Continua la scia di sangue legata alle caricature di Charlie Hebdo. Dopo il massacro alla redazione del 2015 e l’attacco di tre settimane fa ai giornalisti dell’agenzia Premières Lignes nella stessa strada dove prima sorgeva la redazione del quotidiano satirico, un altro abominevole assassinio nel cuore dell’Europa. Un professore di storia di un liceo di […]