in

Brexit: Johnson rompe i dogmi europeisti

johnson brexit
johnson brexit

Dimensioni testo

Voglio vedere le facce. Non quelle degli eurocrati, quelli sorridono sempre, un po’ perché non credono in nulla, un po’ perché il loro potere, sul breve periodo, aumenterà persino, ora che Uk esce davvero dalla Ue. No, voglio vedere le facce degli opinionisti, giornalisti, docenti universitari, analisti internazionali (che non ho mai capito che lavoro sia). In anni molti di noi hanno intrattenuto dibattiti pubblici con loro e avevano sempre quel risolino di sufficienza sul volto: la Brexit non passerà mai, il percorso della “integrazione europea”, un concetto teologico, è inarrestabile e se il popolo inglese si è sbagliato saranno quelli come noi, le élite (autoproclamatisi tali) che comunque decideranno, in un modo o nell’altro. E ci hanno effettivamente provato con Theresa May, poi con la farsa del possibile secondo referendum, si sono attaccati persino al cavallo di Corbyn, e poi alla forza, che essi credevano sovrumana, della burocrazia europea, capace di ammazzare il leone inglese.

Dopo la landlslide schiacciante di Boris Johnson un anno esatto fa, si erano un po’ depressi ma erano ridiventati baldanzosi con il Covid e con Biden. Un Johnson in difficoltà con la pandemia avrebbe ceduto, credevano, a una Brexit only in the name. Mentre Biden avrebbe preso per la calotta l’albionico, che si sarebbe messo paura. Ancora pochi giorni fa, con la vicenda ridicola della “variante inglese” del virus e il blocco francese di Dover, ci hanno provato: il covid è la guerra fatta con altri mezzi.

Ora è possibile che le forze oscure della tecnoburocrazia cercheranno di annacquare tutto ma il dado è tratto. Un membro della Ue esce, il “sogno” è spezzato, il grande disegno teologico secolarizzato, l’idea di un percorso finalistico verso il Bene, cioè l’Unità Europea, una filosofia della storia, cheap ma sempre intollerante, fantastica e violenta come tutte le filosofie della storia, è andata in pezzi.

E si, già stanno dicendo che in fondo l’Inghilterra non è mai stata “europea” (e Shakespeare cosa è, asiatico?) e che in fondo è un bene che sia uscita, e che ora il blocco nel disegno divino rappresentato dalla Perfida Albione se n’è andato e l’Integrazione Europea, il nuovo Moloch, correrà ancora più veloce.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
49 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Maurizio
Maurizio
26 Dicembre 2020 21:05

Purtroppo a noi manca il Boris italiano

ferrero luigi
ferrero luigi
26 Dicembre 2020 10:00

E’ una svolta STORICA!
Finalmente gli inglesi saranno nuovamente da soli e la povera Europa
perde la pedina più importante.
Sono sicuro che gli inglesi reagiranno in coro e saranno nuovamente protagonisti nel mondo.
Cosa farà l’Europa? staremo a vedere.

A.L.
A.L.
25 Dicembre 2020 18:28

Bravo Marco Gervasoni.
E ha ragione anche quando dice: “Il covid è la guerra fatta con altri mezzi”.

Pierfrancesco
Pierfrancesco
25 Dicembre 2020 17:36

La Brexit segna la via, è possibile uscire dall’UE… adesso esiste un template di accordo su come farlo, tutto è più semplice. E’ il momento di intraprendere anche in Italia i passi per fare referendum (consuntivo….) sull’Italexit. In effetti basterà creare l’Europa “a due velocità” di cui si è dibattito, per vedere l’Italia necessariamente nel plotone dei ritardatari .. e sarà l’evidenza della necessità di uscire da UE prima possibile
Vedremo se Berlusconi appoggerà o contrasterà…

Nicol48ino
Nicol48ino
25 Dicembre 2020 15:28

Invidio gli inglesi che hanno avuto le palle di andarsene da questo nido di avvoltoi. Noi invece inginocchiati alla petiter francese e ai senza cervello crucchi continuiamo a genufletterci all”elite finanziario e bancario della ue. Vivono tutti alle ns spalle con la scusa dell’ alto debito nazionale, è ora di uscire da questa prigione avallata dai compagni e grullini traditori conclamati del popolo italiano, libertà x il poolo e ennone x i traditori. W l’Italia.

Nedo Micci
Nedo Micci
25 Dicembre 2020 15:27

Si , si…questo e’ proprio un Natale strano ; ho quasi timore a dire QUI ‘sta cosa.
Qualcuna accusa Vittori Feltri di avete una eccessiva dimestichezza con la bottiglia , ma oggi se ne esce con qualcosa di abbastanza incredibile.
Lodi a Galli e nessuna pieta’ per i cretini.
Dice il Feltri : …e’ di sinistra , a 17 anni fece il 68 e non lo rinnega MA E’ UN GRANDE MEDICO E FA ONESTAMENTE IL SUO MESTIERE , facendo intendere chiaramente che dice la verita’ su certe cose…Cassandra o meno che sia. Incredibile dictu.
Se trovate l’articolo dice anche cose ben più forti ; cercatevelo.

Laval
Laval
25 Dicembre 2020 15:12

I nostri nonni amavano dire che i panni sporchi si lavano in casa e più sono puliti a maggior ragione vai a fronte alta.
Il letto te lo trovi come lo fai, ma se nessuno rifà il letto, vai a dormire con la zozzeria e il sudiciume puzzolente.
Grillini, avete fatto sognare i nostri figli e li avete abbandonati nella lordura, siete peggio degli altri rossi obsoleti.

Nedo Micci
Nedo Micci
25 Dicembre 2020 14:46

Ragazzi , dopo aver fatto il pranzo di Natale e per la prima volta senza la prole causa covid e non a causa di Conte , sempre inkazzato nero , grazie per trovarmi in mezzo ad un vero e proprio ” covo ” di sovranisti e con idee estremamente interessanti e stimolanti …ahah.
Fate quasi venire la voglia di fare come la perfida Albione ; aff.anku.lo Bruxelles con i suoi burocrati , la BCE che ci fa respirare , e ovviamente senza l’euro e con la nostra liretta + il nostro debito. Ci attenderebbe una novella eta’ dell’oro , sicuro ; ,..ma quale tutti col k.ulo per terra!!!Tutti a fare la corsa a comprarti i tuoi BTP al fine di incassare danaro fresco per mandare avanti la baracca ; si forse qualcuno un BTP te lo comprerebbe pure…al tasso del 130% pero’ .
Ah ma avremmo la nostra ” sovranita’ monetaria ” !!!!!!!
Facciamo un po’ di fantapolitica va , ma per far riflettere un cicinin qualcuno…e di riportarlo sul pianeta Terra.
E sempre in tema di fantapolitica. .alle pompe di benzina quanto lunga la fila ? Se poi la trovi.