Commenti all'articolo Cacciari e Agamben: perché il green pass è un errore

Torna all'articolo
Avatar
guest
51 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Piera lavatelli
Piera lavatelli
25 Gennaio 2022 21:37

Articolo chiaro, competente e sopratto chiarisce molto i dubbi e i continui cambiamenti dei decreti di governo. Grazie per dare un’informazione alternativa ai decreti assurdi, sballati, caotici, confusi, contradditori di Speranza e Draghi.

Giancarlo 2021
Giancarlo 2021
9 Novembre 2021 16:42

Premesso che lo Stato deve rispondere sempre e comunque in caso di risarcimenti per danni perché costringere i cittadini a compiere azioni per evitare di essere esclusi dalla vita sociale risulta addirittura peggiore del semplice concetto dell`obbligo.

Tutto ciò premesso.

E la Costituzione?

E lo Stato di Diritto?

Che fine hanno fatto?

Era questo il famoso cambiamento del sistema sociale annunciato?

Oltre al già conosciuto cambiamento economico annunciato?

In finanziario e bancario al quale stiamo assistendo?

In diretta?

Anche in televisione?

Dalla mattina e alla sera e di notte con le ripetizioni?

Per non farcele scordare?

paolospicchidi@
paolospicchidi@
9 Novembre 2021 13:28

Qualcuno risponde ai due filosofi di sinistra che su questi lidi su tutti/tante altre loro posizioni nessuno si è mai sognato di concordare… e cmq ricordo a tutti e ai due filosofi che è in corso una pandemia che nel Mondo ha fatto almeno 5 milioni di morti… circa 1 su mille degli abitanti della Terra… non pochi… numero fermato dai vari vaccini…

https://www.huffingtonpost.it/entry/le-
risposte-di-viola-bucci-e-garattini-su-vaccino-e-green-pass-al-filosofo-cacciari-punto-per-punto_it_61028bb0e4b0fd216c22b988

Nessie
Nessie
9 Novembre 2021 0:41

Giorgio Agamben quando si sentivano solo bollettini di guerra h.24 e campane a morto durante il marzo del 2020, è stato un fascio di luce inatteso nel mezzo di tenebre che sembrano essere infinite. Invito tutti a leggere sul suo sito Quodlibet, i vari file che ha scritto già in tempi non sospetti (all’inizio dell’epidemia), quando nessuno osava pensare che di un virus se ne facesse un uso politico per mandare a ramengo lo stato di diritto, la costituzione e la democrazia. E per trattare tutti i cittadini italiani da eterni “pazienti” senza diritti : https://www.quodlibet.it