in

Ecco perchè Tria potrebbe mollare. E Savona salire

I ministri Giovanni Tria (S) e Paolo Savona, in aula del Senato durante le comunicazioni in vista del Consiglio europeo del  28 e 29 giugno, Roma 27 giugno 2018. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Con i venti di guerra sui mercati, nei Palazzi del potere sono in molti ormai a chiedersi quanto possa durare il Ministro dell’Economia, Giovanni Tria, e quanto potrebbe essere più utile, invece, servirsi della consolidata esperienza di Paolo Savona, sacrificato per i capricci del Quirinale ad un incarico di secondo piano.

Al vertice sulla manovra economica, mentre il premier Giuseppe Conte ancora contava i palloncini colorati della sua festa di compleanno, Tria si è presentato pieno di carte sottobraccio, simulazioni di manovre possibili, mandando in crisi i suoi interlocutori. Con Matteo Salvini parla a malapena, quando c’è l’uno è assente l’altro, e dagli incontri con Luigi Di Maio, dove la retorica grillina prova a incrociarsi, senza risultato, con grafici e tabelle, l’onesto Tria esce a dir poco frastornato.

I due non comprendono i suoi modellini econometrici, lui non concepisce la loro politica. Da tecnico creativo, però, continuerà a presentare all’infinito analisi e proposte intelligenti. Solo Conte, a capo di questo bizzarro governo arcobaleno nel quale Rocco Casalino sta lasciando la sua impronta personale, si divertirà a studiarle di notte, facendo impazzire il sottosegretario alla Presidenza, Giancarlo Giorgetti, che non si capacita del suo zelo su tutti i dossier.

Mentre Paolo Savona avrebbe le idee chiare sulla manovra economica, tanto da condividerle con Mario Draghi, a Tria sembra andar bene tutto e il contrario di tutto: 80 euro sì, 80 euro no; iva su, iva giù; ok flat tax, ma poca, che equivarrebbe a non farla; reddito di cittadinanza vedremo. Se le sue dichiarazioni calmano i mercati, le reazioni sempre più divergenti degli azionisti del suo governo li fanno crollare più di quanto sarebbero andati giù se non avessero parlato.

L’importante per Tria, comunque, è l’avallo del Quirinale e della BCE. Ma se l’anno prossimo cambierà il vertice di quest’ultima, magari in senso “populista” come verrà fuori dal prossimo Parlamento europeo, dopo le elezioni di maggio 2019, bisognerà rivedere tutto. Intanto incombe domani, per capire se ci sarà lo tsunami turco sui mercati. E poi, dopo il riposo estivo, in campagna poco lontano da Roma, capiremo se il ministro è più gallo cedrone, come in realtà si sente, o camaleonte. Del primo ha tutte le caratteristiche: stazionario, si sposta dai luoghi abituali solo in caso di necessità e si leva in volo solo davanti a eventi sorprendenti, altrimenti ha le zampe ben piantate per terra.

Ai tempi dell’Ncd ebbe uno sbandamento per Angelino Alfano, ma fece marcia indietro dopo poco, rimesso in riga da Renato Brunetta, suo mentore, e dai consigli di Gianni Letta che lo apprezza da sempre. Dal canto suo, il camaleonte ha gli occhi coperti quasi interamente dalle palpebre, come il ministro dai suoi grandi occhiali, non ha olfatto e orecchie, dunque va dritto per la propria strada come se l’ambiente circostante non esistesse, seppur vi si adatti alla velocità della luce, cambiando colore.

Quanto il professor Tria si trovi bene in mezzo ai palloncini di questo governo non è dato sapere, né se sopravviverà al confronto con l’unico altro gallo del governo, Matteo Salvini. Due in un pollaio, si sa, non riescono a coesistere. Per ora ha sempre mediato Giorgetti, ma quanto vorrà farlo ancora

La luna di miele di questo governo è stata molto breve ed è già finita, anche per Conte che deve fare attenzione a questa nuova strategia mediatico che gli hanno improvvidamente suggerito : Mario Monti, quando il Casalino di turno gli mise un barboncino in braccio in tv, finì malamente morsicato.

Luigi Bisignani

10 Commenti

Scrivi un commento
  1. Tria come.Moavero è la “cimice” nel governo sovranista di Mattarella homo Bruxelliano e del pd…punto. scopo primario del duo Salvini\Di Maio è renderle quanto prima inutilizzabili.

  2. caro Bisignani, non mi pice per nulla il tuo modo presuntuoso di parlare di Salvini. Penso che questo lo condividiamo non in pochi.

  3. Bisignani, lei scrive un sacco di sciocchezze. Sappiamo tutti che, con Savona al Tesoro i mercati ci assalirebbero. Il governo non cederebbe, continuerebbe nel suo lavoro antieuropeista anche con lo spread a 800 e in breve sarebbe default.

  4. Tria è incapace di farsi capire da Salvini, Di Majo e Conte? Ma come, non era un professorone della Seconda Università di Roma proposto dai Cattolici? Come tale, perchè è incapace di farsi capire? Forse le sue lezioni invece di trasmettere scienza e cultura, nonchè informazione, hanno fatto dormire e sbadigliare generazioni di studenti? Dunque anche i top managers del governo sbadigliano e dormono quand’egli parla? So solo ch’egli è scialbo individuo proposto al MEF da un altrettanto scialbo individuo: Mozzarella!

    • Tria come.Moavero è la “cimice” nel governo sovranista di Mattarella homo Bruxelliano e del pd…punto. scopo primario del duo Salvini\Di Maio è renderle quanto prima inutilizzabili.

  5. TRIA E’ STATO IMPOSTO DAL QUIRINALE CHE HA PROSEGUITO NELLA SCIA DECISIONISTA DI NAPOLITANO! LE RESPONSABILITA’ POLITICHE , IN CASO DI UN RIGETTO DAL GOVERNO DI TRIA NON SI POSSONO CHE ADDOSSARE SE NON AL QUIRINALE.

    • Tria è incapace di farsi capire da Salvini, Di Majo e Conte? Ma come, non era un professorone della Seconda Università di Roma proposto dai Cattolici? Come tale, perchè è incapace di farsi capire? Forse le sue lezioni invece di trasmettere scienza e cultura, nonchè informazione, hanno fatto dormire e sbadigliare generazioni di studenti? Dunque anche i top managers del governo sbadigliano e dormono quand’egli parla? So solo ch’egli è scialbo individuo proposto al MEF da un altrettanto scialbo individuo: Mozzarella!

  6. Personalmente sono per Cavallo Pazzo, per i Sioux, i Navajos, gli Cheyennes ed anche i Piedi Neri, con tutta la loro saggezza rispettosa del sapore di terra battuta, delle lune, dei venti, delle stagioni, dei simili e della famiglia, senza lasciare in giro inutili grandi templi ed altari per Manitou tutt’uno con coloro che li hanno relegati in riserve.
    Chi ha orecchie, libere dal brodo della conoscenza versatavi a forza e abbondantemente dagli illuminati di tutte le peggiori specie, orecchie per intendere… intenda e fuck UE.

  7. Non ho capito se Tria, che lei in definitiva descrive come una banderuola furba, possa esserci utile. Io vorrei che questo governo cada presto quindi Tria o Savona ormai non fa differenza

  8. Corvo bianco ha le sue colpe se ci troviamo in questa SITUAZIONE dicono che siamo in democrazia poi mettono i veti allora!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *