in

Chiara Ferragni nel Cda di Tod’s: la consacrazione dell’influencer

Chiara Ferragni, esempio di self-made woman al tempo dei social, entra a far parte del consiglio di amministrazione di una delle più grandi realtà del fashion e della moda italiana.

Dimensioni testo

Per chi continua a sostenere che “farsi le foto non è un lavoro”, mi spiace dovervi dire che oggi avrete un’altra brutta notizia: se non lo avete ancora saputo Chiara Ferragni, personaggio ormai famoso a livello internazionale e influencer per eccellenza in Italia, è divenuta ufficialmente membro del consiglio di amministrazione di Tod’s con il pieno appoggio del presidente Diego Della Valle.

 

La nomina ufficiale

Con quella che possiamo definire una mossa a sorpresa, venerdì scorso, il gruppo Tod’s, una delle più grandi realtà mondiali per quanto riguarda calzature, abbigliamento e accessori, ha annunciato la nomina della famosa influencer Chiara Ferragni come membro del proprio CdA. A detta della compagnia la decisione è stata motivata dalla volontà di dare una nuova direzione all’azienda, «ritenendo sempre più importante occuparsi di impegno sociale, della solidarietà verso il prossimo e della sostenibilità nel rispetto dell’ambiente e del dialogo con le giovani generazioni».

In risposta all’annuncio le dichiarazioni di Della Valle sono state «Mi fa molto piacere che Chiara Ferragni sia entrata nel CdA di Tod’s», a cui in seguito ha aggiunto: «La conoscenza di Chiara del mondo dei giovani sarà sicuramente preziosa. Inoltre, insieme, cercheremo di costruire progetti solidali e di sostegno per chi ha più bisogno, sensibilizzando e coinvolgendo sempre di più le nuove generazioni in operazioni di questo tipo».

Ovviamente la notizia non ha lasciato indifferenti i mercati azionari e soprattutto Piazza Affari, che per la fine della stessa giornata ha visto le azioni della Tod’s chiudere in progresso del 14% a 32,74€. A seguito di questo rialzo la capitalizzazione totale della società ha raggiunto i 1040 milioni di euro contro i 945 di inizio giornata, facendoci quindi stimare il valore di questo effetto Ferragni” intorno ai 100 milioni di euro il primo giorno, arrivando addirittura ad un +25% dopo la terza sessione.

 

La consacrazione di Chiara Ferragni

Questa nomina è solo l’ennesimo picco di una carriera che già da tempo è diventata un caso di studio nel mondo del marketing e della comunicazione: Chiara Ferragni non è solo un influencer, è l’Influencer ed una donna dalle grandissime capacità imprenditoriali. Molti continuano a sostenere che il suo successo sia derivato da un serie incredibile di colpi di fortuna ma in realtà ciò non potrebbe essere più falso: oltre ad essere una self-made woman italiana conosciuta a livello internazionale, cosa che già di per sé rappresenta un grande traguardo, la giovane imprenditrice cremonese è un vero e proprio esempio di persona che ha saputo seguire l’evoluzione tecnologica con grande professionalità, a dispetto di quanto possano affermare i suoi detrattori.

Prima tramite il suo blog e poi attraverso i social network, non c’è dubbio che la trentatreenne ex studentessa del liceo classico Manin sia sempre riuscita ad inquadrare chiaramente il momento storico in cui viveva e ad adeguarsi ad esso, trasformandosi passo passo da semplice lavoratrice indipendente a imprenditrice digitale. Attraverso un oculato impiego degli strumenti a suo disposizione infatti è riuscita a creare dal nulla un brand in grado di raggiungere milioni di persone, cavalcando i trend digital e aggiornandosi costantemente per rimanere sempre attuale.

Questo è un esempio lampante di quanto affermo da sempre: attraverso lo studio, la comprensione e l’applicazione delle nuove tecnologie è possibile raggiungere traguardi e risultati altrimenti impensabili. Nel caso della Ferragni si è trattato dei social network e in particolare di Instagram, ma questo precetto è ugualmente applicabile a qualsiasi tipo di innovazione: l’era della digitalizzazione è già qui e l’unica scelta logica è quella di adattarsi.

 

 

Umberto Macchi

 

 

Meta Description: 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments