in

Evergrande buco da 300 miliardi. Trema la Cina, trema l’Inter

Suning rischia perdite per 20 miliardi

Evergrande buco da 300 miliardi. Trema la Cina, trema l'Inter
Evergrande buco da 300 miliardi. Trema la Cina, trema l'Inter

Dimensioni testo

300 miliardi di perdite, un buco difficile da sanare.

La preoccupazione per il peggioramento della crisi di liquidità del gruppo immobiliare  China Evergrande Group sta mettendo in difficoltà l’intero mercato finanziario cinese. 

Tra i principali finanziatori di Evergrande ci sono China Minsheng Banking Corp., Agricultural Bank of China Ltd. e Industrial & Commercial Bank of China Ltd.

Un suo collasso metterebbe in forte difficoltà il mercato finanziario, tanto che proprio il Governo potrebbe decidere di salvare il gruppo immobiliare per non creare problemi alle banche che l’hanno finanziato.


Trema anche l’Inter?

Suning è in crisi. Il gruppo che guida l’Inter aveva un valore di mercato di circa 52 miliardi di yuan (8 miliardi di dollari)  ma è in difficoltà da tempo. L’attività di vendita al dettaglio è stata indebolita da un rallentamento della spesa durante la pandemia di coronavirus e le preoccupazioni per il suo flusso di cassa si sono intensificate in questi giorni. Zhang ha rinunciato al diritto a un pagamento di 20 miliardi di yuan da China Evergrande. Non avendo esercitato il diritto Zhang ha dato una mano ad Evergrande. Tuttavia se il gruppo immobiliare dovesse saltare, ed ora la situazione pere così, la situazione dell’Inter rischia di farsi più complicata di quanto non fosse già


I motivi della crisi 

Regole più severe sulla leva finanziaria e un giro di vite regolamentare sul mercato immobiliare stanno pesando sulle società immobiliari indebitate. Le società immobiliari devono rimborsare o rifinanziare circa 14,6 miliardi di dollari in scadenza entro la fine di quest’anno. Evergrande ha avvertito la scorsa settimana che rischia di essere insolvente sul suo debito se le cessioni di attività non si concretizzano. 

China Evergrande Group  ha totalizzato passività record di 1,97 trilioni di yuan (305 miliardi di dollari). La liquidità e i mezzi equivalenti sono scesi ai minimi da sei anni.    

Evergrande dovrà accelerare le vendite di asset e continuare a scontare in modo aggressivo i prezzi degli immobili per generare abbastanza denaro per soddisfare i propri obblighi finanziari. Potrebbe essere necessaria una svendita di più attività per alleviare i problemi di liquidità di Evergrande, ma ciò peggiorerebbe i suoi guadagni e le prospettive di margine.


Contagio.

Come per il Covid_19 anche Evergrande rischia di diventare virale. Tanti altri gruppi del settore immobiliare tremano, tremano perchè sanno che se dovesse crollare il più grande, Evergrande, tutti gli altri, finirebbero come in pandemia, sarebbero contagiati e potrebbero morire.