Commenti all'articolo Il giorno che l’Europa perse il gas

Torna all'articolo
Avatar
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
David
David
27 Luglio 2022 0:56

con le rinnovabili non si manda avanti nemmeno il consumo domestico, sono intermittenti e necessitano di enormi spazi, oltre all’inquinamento prodotto dalla loro dismissione a fine vita. Bisogna fondare la produzione elettrica sul nucleare e sulle fonti fossili, non esiste prova scientifica che siano causa di chissà quale “catastrofe climatica”…ma di sicuro sono la base della nostra civiltà moderna

barbara
barbara
26 Luglio 2022 21:54

Parole parole parole
parole parole parole
parole parole parole soltanto parole…

Ser_Torio
Ser_Torio
26 Luglio 2022 20:21

Basta con ‘ste rinmovabili, l’unica che funziona ad horam è vl’idroekettrici come appunto dice anche Francesco a meno di non investire seriamente nel solare dinamico di Rubbia che almeno funziona giorno e notte!

geogio
geogio
26 Luglio 2022 19:42

gli Usa dipendono dalla Russia per il 50% del loro consumo di Uranio. Tanto per dire. Non e’ che si continuano a proporre soluzioni come le sanzioni? prima si fanno e poi si studiano gli effetti? Cosa costerebbe una domanda sproporzionata di pannelli solari? Ci sono altre fonti che possono essere fatte in casa al 100% (parlo delle turbine). Le maree ad esempio, basterebbe usare i porti che gia’ abbiamo. ma si vuole fare? certo che no. Perche? chiedetelo a Brussels

Daniele
Daniele
26 Luglio 2022 19:07

Dott. Gasbarro sarebbe utile anche un suo commento sul decreto che ha autorizzato il GSE , ente che acquista l’energia da fotovoltaico, a rimodulare, al ribasso, il prezzo dell’energia da pagare ai produttori di energia da fotovoltaico. Tale tariffa sarà fissa e con effetto RETROATTIVO ! Ma allora ci stanno prendendo in giro, non credo che questa sia la strada per incentivare i privati ad investire nelle rinnovabili. La stessa misura non è stata applicata ai produttori di energia elettrica da carbone .
Cordiali saluti

Gio
Gio
26 Luglio 2022 18:21

I politici che hanno governato l’Italia e che governano l’Europa sono incapaci o traditori? A questa domanda bisogna rispondere