in

Ora lo sappiamo: si può debellare l’influenza

Ora lo sappiamo: si può debellare l'influenza
Ora lo sappiamo: si può debellare l'influenza

Dimensioni testo

Ci sono aspetti positivi della Pandemia? Sembra assurdo dover parlare di aspetti positivi della Pandemia, ma ci sta anche questo. Dalle condizioni negative si trae sempre spunto e forza per ripartire. Forse il più strano premio di consolazione della dura e prolungata battaglia contro il coronavirus è la consapevolezza che la stagione influenzale, come la conosciamo da tempo, non deve essere una condanna. Può non esistere, può non essere una certezza. Possiamo sconfiggere l’influenza? E allora possiamo sconfiggere anche il Covid_19.

È facile pensare all’influenza come a un fatto immutabile della vita invernale, più un disagio che una calamità. Ma ogni anno, in media, fa ammalare milioni di persone e ne uccide migliaia in tutto il Mondo. Secondo alcune stime, il costo economico annuale della malattia solo per gli USA ammonta a quasi 90 miliardi di dollari . Lo abbiamo sempre accettato come un fatto ineludibile. Ma…

…Tranne che lo scorso anno le cose sono andate diversamente: durante la stagione influenzale 2020-21, gli Stati Uniti hanno registrato solo circa 2000 casi, 17.000 volte meno dei 35 milioni registrati nella stagione precedente. Quella stagione, l’influenza uccise 199 bambini; la scorsa stagione, per quanto ne sappiamo, ne ha ucciso solo uno. Insomma sembra che i virus influenzali siano quasi scomparsi.

Per questo, perversamente, possiamo ringraziare la pandemia. Il coronavirus stesso potrebbe aver giocato un ruolo – l’infezione potrebbe aver prodotto una risposta immunitaria generale che conferirebbe anche protezione contro l’influenza.

Tuttavia, la maggior parte degli epidemiologi sottolineano l’importanza dei cambiamenti comportamentali adottati per rallentare la diffusione del coronavirus: mascheramento, distanziamento, apprendimento a distanza, lavoro da casa, limitazione delle riunioni sociali al chiuso.

Queste misure hanno contribuito a contenere la diffusione del virus, ma hanno completamente annientato l’influenza. Abbiamo deciso di appiattire la curva della diffusione del Covid_19 e abbiamo finito per debellare l’influenza.

Il nostro trionfo sull’influenza pone anche un dilemma, tanto etico quanto epidemiologico. Abbiamo dimostrato in modo conclusivo che salvare quasi tutti coloro che muoiono di influenza è in nostro potere.

Qualunque cosa accada, non ci possono più essere illusioni di inevitabilità. L’influenza, si scopre, è sempre stata una scelta. Ora abbiamo l’opportunità di fare qualcosa al riguardo e l’onere di sapere che possiamo scegliere, con i nostri comportamenti di scegliere una strada piuttosto che un’altra, un risultato piuttosto che un altro. In tutti i settori delle nostre vite, anche e soprattutto negli investimenti, sono i nostri comportamenti a determinare i risultati che otterremo…