in ,

Spendi meno di quanto guadagni

Parte oggi la nuova rubrica su come risparmiare ed investire

Dimensioni testo

Molte persone si stressano anche solo pensando di gestire i propri soldi, considerandolo semplicemente troppo complicato. Così dopo aver fatto mille sacrifici per accumulare risparmi le persone, soprattutto in questa incerta fase storica, li lasciano in conto corrente, dove non trovano alcuna possibilità di crescita.

Da oggi parte un nuova rubrica: RISPARMIARE PER INVESTIRE.

Un piccolo vademecum quotidiano per parlare, discutere, analizzare, le SANE regole di comportamento che sono di base al corretto approccio prima al risparmio e poi all’investimento.

 

1 – SPENDI MENO DI QUANTO GUADAGNI

E’ la regola aurea, quella di base. Per produrre risparmio bisogna spendere meno di quanto non si guadagni. Sembra scontato eppure non è così per tutti.

In un recente sondaggio svolto negli USA, quasi il 60% dei 1.000 americani intervistati da Charles Schwab ha affermato di vivere di  stipendio, in pratica da una mese all’altro ogni attività è garantita soltanto dall’arrivo dello stipendio successivo.

Vivendo solo grazie allo stipendio, però, la gente non riesce ad accumulare nulla. Quindi non sorprende che molti americani non dispongano di un fondo di risparmio, per i progetti o per le emergenza.

Parte di ciò che può rendere difficile la creazione di un fondo di emergenza è lo stile di vita, soprattutto lo stile di vita cui ci costringe la modo, l’identificazione sociale raggiunta attraverso gli status symbol. 

Così, man mano che (si spera) cresceranno i nostri guadagni, faremo in modo da far aumentare anche le nostre uscite.

Aumenteremo, e lo facciamo spesso, le nostre spese.

Così siamo portati a cambiare aria e auto, e il modello di cellulare. 

Facciamo vacanze più lussuose – piuttosto che aumentare i nostri contributi previdenziali impostare una quantità maggiore di risparmi da prendere automaticamente fuori uno stipendio.

Se spendi meno di quanto guadagni, puoi probabilmente evitare di rimanere intrappolato in qualsiasi tipo di spirale finanziaria al ribasso. Ciò può accadere se hai bisogno di stipulare un prestito ad alto tasso di interesse per pagare un’emergenza finanziaria per la quale non hai risparmiato.

 

Leopoldo Gasbarro 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments