Commenti all'articolo Elogio della stretta di mano di Trump alla Regina

Torna all'articolo
Avatar
guest
14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
step
step
5 Giugno 2019 14:20

Trump, come quasi tutti gli statunitensi (sinistri oggettivi), non sa nulla di regalità, di sacralità, di senso della gerarchia. Comunque sempre meglio Trump di Obama.

Enrico
Enrico
5 Giugno 2019 7:50

Un megalomane non si smentisce

Valter
Valter
4 Giugno 2019 18:59

I veri coatti sono quelli che quando arriva un leader musulmano coprono le statue o le coatte femministe “dello stivale” che quando vanno nei paesi musulmani si mettono il velo. Un vero plotoncino rappresentativo del vecchio vizio italico del servilismo dei pusillanimi che nella sinistra politicamente corretta è contrabbandato per galateo. Salvo non capire che il gesto di Trump, a censori del quale si scatenano i cicisbei e le sgallettate della sinistra non è mancanza di rispetto ma rispetto del proprio ruolo e del paese di cui è il rappresentante supremo.

Franco Cattaneo
Franco Cattaneo
4 Giugno 2019 18:08

Secondo il protocollo non sarebbe consentito toccare un sovrano, però lo stesso Trump, in quanto Presidente degli Stati Uniti, potrebbe essere quasi equiparato ad un sovrano…
Ricordo comunque che il fantino Frankie (Lanfranco) Dettori – e i fantini in Inghilterra, soprattutto quelli di primissimo livello come Frankie, vengono considerati appartenenti all’elite economica e sociale del paese, tanto che in occasione del suo matrimonio ricevette un telegramma di felicitazioni firmato E. R., cioè Elizabeth Regina – dopo una vittoria ad Ascot stava per stringere la mano alla Regina senza che questa gliela avesse porta e venne sollevato di peso (55 kg all’incirca) e spostato di lato dalla Duchessa di Kent…
D’altra parte Donna Lydia Tesio (dei Marchesi Flori di Serramezzana), consorte del Senatore Federico Tesio, sosteneva che ad un fantino non si stringe la mano, ma, al massimo, gli si dà una pacca sulla spalla… Donna Lydia era però nata nel XIX secolo ed era vissuta sino a poco oltre la metà del XX.