in

Forza Italia come la Libia - Seconda parte

Dimensioni testo

Ma l’altro Capitano del centrodestra, Matteo Salvini, che tanto si occupa di Libia in queste ore, togliendo la scena al gioioso Presidente del consiglio Giuseppe Conte e al “desparecido”ministro degli Esteri Moavero, come si sta preparando all’assalto finale di Forza Italia? Guarda con interesse all’operazione di simpatia tra Giovanni Toti, governatore della Liguria, e Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, che a Torino sanciranno qualcosa di più di una semplice alleanza. Negli accordi, infatti, nonostante la contrarietà del vecchio guru di Giorgia, Fabio Rampelli, Toti appoggerà candidati di Fratelli d’Italia, come Alfredo Antoniozzi, con un passato nell’Ncd di Angelino Alfano, per poi realizzare una sua gamba moderata del centrodestra a trazione sovranista, che sta raccogliendo già molti accoliti.

E Berlusconi? Speriamo che il suo piccolo cerchio magico gli lasci fare Berlusconi, almeno per l’ultima volta, permettendo a coloro che lo stimano di poterlo votare. In tempi di Pasqua, ci si aspetta che esca finalmente dal bunker e risorga.

Luigi Bisignani, Il Tempo 14 aprile 2019