in

I 3 punti che legano Salvini a Renzi e Berlusconi

Viviamo in una “realtà allargata”, in una “realtà aumentata”, la memoria con i dispositivi tecnologici è universale, gli algoritmi ci governano, l’intelligenza artificiale è una realtà. Ci sono evidenti difficoltà, non solo per colpa dei videogiochi, a identificare i confini tra la realtà vera e virtuale.
In un lasso di tempo di 5 anni accadono svolte e accelerazioni che accadevano in 100 anni, solo per fare un esempio evidente, ricordo che ci abbiamo messo 500 anni per passare dalla carta stampata al digitale, ma che in 15 anni il nostro modo di vivere è totalmente cambiato con la tecnologia e i social.

Ogni giorno potremmo far notare cambi di direzioni evidenti ma che nella percezione delle persone non hanno più rilevanza – solo ieri i 5stelle che votano con il Pd per Ursula Von der Leyen – ma proprio per questo voglio far rilevare una analogia che sta accadendo in Italia nell’arco di soli 10 anni e che sembra non essere di avvertimento a nessuno.

2008 risultato delle politiche con Pdl e leader politico Silvio Berlusconi al 37% e coalizione al 46,8%…….

2014 risultato Europee del Pd e leader politico Matteo Renzi al 40,8%……

2019 risultato Europee Lega e leader politico Matteo Salvini al 34,3% …..e vedete cosa sta succedendo

Tutte e tre pensavano/pensano di avere il paese in mano…..Ci sono tre sostanziali analogie/somiglianze incredibili e quasi da thriller……

La prima: Voto sul leader senza che questo avesse nella sostanza in Parlamento i voti necessari per legiferare quanto promesso.

Condividi questo articolo