in

I 3 punti che legano Salvini a Renzi e Berlusconi

Viviamo in una “realtà allargata”, in una “realtà aumentata”, la memoria con i dispositivi tecnologici è universale, gli algoritmi ci governano, l’intelligenza artificiale è una realtà. Ci sono evidenti difficoltà, non solo per colpa dei videogiochi, a identificare i confini tra la realtà vera e virtuale.
In un lasso di tempo di 5 anni accadono svolte e accelerazioni che accadevano in 100 anni, solo per fare un esempio evidente, ricordo che ci abbiamo messo 500 anni per passare dalla carta stampata al digitale, ma che in 15 anni il nostro modo di vivere è totalmente cambiato con la tecnologia e i social.

Ogni giorno potremmo far notare cambi di direzioni evidenti ma che nella percezione delle persone non hanno più rilevanza – solo ieri i 5stelle che votano con il Pd per Ursula Von der Leyen – ma proprio per questo voglio far rilevare una analogia che sta accadendo in Italia nell’arco di soli 10 anni e che sembra non essere di avvertimento a nessuno.

2008 risultato delle politiche con Pdl e leader politico Silvio Berlusconi al 37% e coalizione al 46,8%…….

2014 risultato Europee del Pd e leader politico Matteo Renzi al 40,8%……

2019 risultato Europee Lega e leader politico Matteo Salvini al 34,3% …..e vedete cosa sta succedendo

Tutte e tre pensavano/pensano di avere il paese in mano…..Ci sono tre sostanziali analogie/somiglianze incredibili e quasi da thriller……

La prima: Voto sul leader senza che questo avesse nella sostanza in Parlamento i voti necessari per legiferare quanto promesso.

Condividi questo articolo

6 Commenti

Scrivi un commento
  1. Ho il sospetto che ci sia stabilita una sorta di “coazione a ripetere”, da parte di tutti, elettori e politica.
    I primi “si innamorano”, ma molto a breve termine.
    La politica si tradisce da sola, costruisce i successi elettorali sulla sabbia e li fa crollare in breve tempo.
    E non è detto che il ciclo si esaurisca con la prossima giravolta…

  2. Completamente d accordo
    Ma Salvini ora sta vivendo la sua fase di Onnipotenza e non se ne rende conto.
    Alla fine in Parlamento quanti Deputati ha????
    Ogni giorno dicono cose diverse , peccato
    Grazie
    Buongiorno

  3. Amico Gnocchi sonodepresso da questo spettacolo di un paese in cui la enorme maggioranza produce e una piccola miniranza di politici e giuristi mal preparati ne godono i frutti. Ma chiunque vinca nelle prossime elzioni, che spero presto, divrá far quello che faceva Franklin Delano Roosevelt,, spiare e registrare tutti i suoi avversari e collaboratori, informazioni che Truman fece distruggere, per poter ricattarli silenziosamente e vincere la presidenza tre vlte. É una soluzione brutta ma se vivi nel paese di Maramaldo, non hai scelta. A la guerre comme a la guerre.

  4. Spiacente , ma non trovo alcuna analogia nei tre e , mi creda , cerco di sforzarmi. Berlusconi è stato fatto fuori da un ” sottile ” Colpo di Stato chiamatosi per i profani Spread. Il Pitti Bimbo è stato mandato a casa dopo una batosta elettorale ( Referendum ) dalla quale ancora non si è ripreso. L’ultimo in ordine di tempo , Salvini , se non si sbriga a capitalizzare il consenso sarà mandato a casa da quello che io chiamo ” Metodo Boffo ” e cioè notizie manipolate in modo tale che la Magistratura ( imparziale eh eh eh ) potrà intervenire senza se e senza ma. Pronto a cambiare idea se tra gli ” aficionados ” di questo sito ci sarà qualcuno in grado di farmela cambiare.

    • Buongiorno
      mi sembra che anche lei stia dicendo alla fine la stessa cosa …..per esempio , non crede che se Renzi avesse capitalizzato la vittoria delle Europee e anche il 40 % del referendum , invece di andare avanti con un Parlamento che alla fine gli remava contro anche dall’interno ( PD), forse avrebbe fatto la cosa migliore per se? sliding doors….

      e non si ricorda il litigio tremendo Con Il Presidente Fini e quindi il no aver potuto realizzare il suo programma ( poi ci fu la scissione )…..la storia di Berlusconi so che è più complessa ma ho dovuto sintetizzare e ci vedo analogie…
      Grazie buona serata

      • La ringrazio della cortese risposta . L’argomento meriterebbe una discussione lunga e profonda . Sicuramente Lei è molto più ferrato di me nella materia , io mi limito ad esprimere opinioni in base a quello che conosco in questo caso , o in base all’esperienza in altri casi. Secondo me quando si parla di percentuali ottenute nelle varie competizioni elettorali si commette un errore di base : il 40% è riferito su coloro che sono andati a votare .Quasi sempre , fatte le vere percentuali , è una minoranza che comanda sulla maggioranza e questo non viene recepito dai vincitori ( fasulli ) che colpiti dalla sindrome del Marchese del Grillo ( io so io e voi non siete un k .) si allontanano dal Paese Reale ( quel 75% effettivo che non li ha votati ). PS : Non penso che quel 40% preso al referendum sarebbe servito , il signor Renzi è ancora ” suonato ” dalla scoppola di quel 60% contrario. Cordiali saluti .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.