La Germania anti-migranti richiama l’Italia ai valori cristiani

Condividi questo articolo


“Nel nome dei valori cristiani, l’Europa si impegna a difendere le radici cristiane, a condannare le sempre più frequenti vandalizzazioni delle chiese e a difendere i cristiani perseguitati nel mondo”, sarebbero queste le dichiarazioni che ci si aspetterebbe dall’Unione europea e dal governo tedesco guidato dalla CDU, il partito di Angela Merkel, in un una situazione normale. Frasi che dovrebbero essere scontate ma che nell’Europa multiculturale non si possono pronunciare per non urtare la sensibilità di chi crede in altre religioni o di chi non crede. Così si rinnegano secoli di storia, si cancella l’identità europea e si dimentica il contributo imprescindibile che il cristianesimo ha dato al nostro continente sintetizzato nel libro Come la Chiesa cattolica ha costruito la civiltà occidentale di Thomas Woods pubblicato in Italia nel 2007 da Cantagalli.

Nell’anno domini 2019 le cose vanno però diversamente e il ministro dell’Interno tedesco Horst Seehofer ha preso carta e penna per inviare una missiva al suo corrispettivo italiano Matteo Salvini rivolgendogli un accorato appello: “nel nome dei nostri condivisi valori cristiani […] le chiedo di riconsiderare la sua posizione di rifiutare l’apertura dei porti italiani”.

Se a parlare di radici e valori cristiani sono i politici sovranisti o gli intellettuali conservatori, li si accusa di strumentalizzare la religione, di “voler far politica con il rosario” e di non rispettare le minoranze religiose in una società laica in cui è necessario riconoscere l’importanza del multiculturalismo, ma se servono argomenti a favore dell’immigrazione e dei migranti, utilizzare la religione diventa non solo giusto ma doveroso.


Condividi questo articolo


3 Commenti

Scrivi un commento
  1. Un invito ai tedeschi che hanno l’arroganza di far la morale agli altri: chi ha nella propria storia gli orrori del III Reich dovrebbe solo tacere, se avesse almeno un po’ di pudore.

  2. Lei, gentile Giubilei , ha scritto tutto chiaro e corretto.
    Fuori dai denti? Rispondere al tedesco che i nostri valori cristiani sono nostri e non tolleriamo ingerenze da chi ne è privo, oppure perchè ha paura di chi predica sottomissione ed uccisioni di chi non obbedisce ( e qui si ha quasi certezza che sono amicissimi, sodali, con chi è nel profondo come loro stessi). Poi, il tutto condito da una sonora pernacchia.
    Quasi non si crede alla tigna sporca e volgare dei tedeschi che mai perdono il vizio di dare lezioni, eppure già una volta furono messi all’angolo, distrutti e cancellati; non hanno capito la lezione e, purtroppo, sono i discendenti di quelli d’allora, è nel loro Dna credersi i migliori senza s’accorgano d’essere bestie arroganti con sempre la camicia bruna addosso da cui uno con un poco di meningi mai si lascerà dare lezione. Sono le tipiche genti che predicano col fondoschiena altrui, che calpestano senza guardare in faccia nessuno. Chieder loro di prendersi i clandestini trasportati dalle navi con bandiera tedesca e che loro stessi chiamarono a gran voce tempo fa di venire in Europa non sortisce nemmeno risposta dai malintenzionati crucchi.
    Guai, assolutamente guai se gli rispondessero con gentilezza, con le bestie feroci ci vuole polso fermo con sferzate che facciano andare a cuccia le belve.
    Sappiamo da anni che il nostro paese è considerato meno di zero, siamo genti che hanno lasciato il potere in mano a Traditori dello Stato, luride menti e farabutti che ancor oggi fanno di tutto per farci rimanere nella fogna ad essere ridicole marionette.
    Credo sia corretto che nemmeno noi rispondessimo alle loro paternali e cercare in tutti i modi di risolvere il problema scaricato sulle nostre spalle, magari con elezioni dietro l’angolo così da non vivere questo eterno stillicidio di neri e lezioncine, e legare le mani ai tanti italici traditori che sono nelle più delicate branche del paese e non muovono un dito per fermare neri, tedeschi ed ogni criminale.
    A ben guardare sappiamo che hanno una fifa barbina a che noi dicessimo basta a questa accozzaglia di farabutti europei, dirlo anche se ci sono moltitudini di cretini che danno manforte ai nemici dell’Italia. In fin dei conti vedere la rabbia che monta nel paese fa presagire che presto si aprirà la caccia via per via, città per città, traditori per traditori e gentaglie tutte.
    Si è stanchi d’essere trattati da pezze da piedi, stanchi dell’arroganza di ogni criminale che fa quel che vuole coi nostri confini e leggi, stanchissimi di neri ben in carne ed in salute, giovanissimi che sicuramente non sono malnutriti, palestrati che arrivano già con gli iphone acquistati nel loro paese, stufi di criminali che vengono qui per scansare la galera africana.

  3. i tedeschi dimostrino i loro valori cristiani accogliendo i clandestini salvati dalla loro ONG, finanziata con i soldi della Chiesa tedesca!!!!!!! è facile dimostrare i valori cristiani sulla pelle degli altri. Così siamo tutti capaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *