in

La lunga guerra dei due Mattei

L’astuzia luciferina di Renzi o l’istinto bestiale di Salvini? Cosa prevarrà in questa pazza crisi d’agosto? E Sergio Mattarella quale dei due cercherà di favorire: chi l’ha miracolato mandandolo al Quirinale e non vuole andare a votare o chi invece ha vinto le ultime elezioni europee e invoca  le urne? Per capirlo aiuta certamente la lettura dell’ultimo libro di Massimiliano Lenzi Il caso Mattei Renzi&Salvini, Aliberti Editore. Giornalista di razza, autore televisivo e già scrittore di successo con il fortunato “Maledetto toscano” dedicato al rottamatore, Lenzi sviscera i due protagonisti della vita politica italiana. E lo fa con aneddoti e paragoni godibilissimi e pieni di sagacia. Entrambi, fa notare, si lasciano andare a citazioni che hanno in comune lo zen. “Sono in modalità zen”, risponde piccato Salvini a chi gli chiede conto del “caso Siri”, imitando così Renzi che nel 2016, poco prima della sconfitta al referendum costituzionale, sussurrava proprio: “Sono nella fase zen”.

Di sicuro, poi, entrambi si rifanno al famoso tormentone “famolo strano”, la battuta più fortunata di un film di Carlo Verdone. Renzi lo fa strano prima con il Nazareno in coppia con Berlusconi ed ora tentando addirittura l’avventura con i grillini. Salvini nel suo flirt finito a pesci in faccia con Giggino Di Maio, materializzato addirittura con un murales mentre i due si baciano in bocca. Oltre che per questi amori contro natura, i due Mattei sono simili per l’uso spregiudicato dei social e dei media. Connessi 24 ore al giorno, uno per rottamare il rottamabile facendosi poi rottamare e l’altro nella ossessiva lotta all’immigrazione clandestina, con tweet in tempo reale sul genere di “tutto il calcio minuto per minuto”. Per diventare più credibili davanti agli elettori, poi, entrambi ostentano la loro fede chiamando in causa la Madonna, il crocifisso, il Vangelo, come fa il Capitano, oppure, nel caso di Renzi, l’unico Sindaco quasi Santo a cui vorrebbe assomigliare, Giorgio La Pira.

Ma a Clemente Mastella, intervistato tra gli altri con Massimo Cacciari, Paolo Crepet, Oscar Farinetti, Massimiliano Fuksas, non piace chi porta il Rosario ai comizi “perché solitamente chi lo sventola è soprattutto chi non lo recita”. Per il filosofo veneto Cacciari, i due sono espressioni identiche dello ‘strapaese”. Il toscanaccio e il Lumbàrd che tuttavia “non si sono inventati nulla perché in tempi di populismo la rete non fa che ingigantire i meccanismi sempre presenti nella peggior politica”. Per Crepet, invece, sono due facce della stessa medaglia, anche se Salvini ha capito la lezione di Renzi e si sforza di sembrare piacione per non diventare antipatico come il suo omonimo. Renzi si prendeva troppo sul serio mentre Salvini è più easy e “questo lo rende più empatico”. Per usare un’altra analogia con il cinema, per l’architetto Massimiliano Fuksas i due Mattei assomigliano ai due colonnelli del film con Totò e l’attore inglese Walter Pidgeon, turlupinati entrambi da una bellissima ragazza inglese che potrebbero essere gli italiani.

Condividi questo articolo

9 Commenti

Scrivi un commento
  1. Lo spettacolo offerto dal parlamento é una chiave per capire il processo politico in corso, che in essenza é centralismo versus autonomia. Me la riveló un tedesco che conobbe l’Italia molto piu di me e che giró per la penisola a piedi, a cavallo, in carrozzelle, e pure in ferrovia per varie decine di anni prima di essere nomnato cittadino onorario. La sua opinione é: Molto rimpiaggerebbero gli Italiani se sceglierebbero come sua capitale Roma, vampiro della nazione”( Traduzione Hoepli 1895 e traduzione del 1906)

    • Scusa e, ma cosa c’entra Roma? Guarda che sarebbe stata la stessa cosa se il Parlamento si trovasse a Torino, o Milano o a Palermo. Certo che se non capisci questo siamo messi proprio male.

  2. Stavo riflettendo su Emma Marcegaglia e lei che non mette password ai supporti elettronici e softwares… mi stava vendndo in mente che per usare computers di terzi e/o iphon etc… il proxy è un sistema di non tracciamento simpatico, ma credo che vi siano altre più sofisticate modalità a me per ora ignote. Si può far partire un’attacco o molteplici da pc non di proprietà ed usare altri pc o supporti di navigazione di uteriori terzi per penetrare nel commputer di dstinazione senza l’uso di virus o quant’altro. Presumo anche , io lo chiamo, Braistorming, ma a differenza dela definizione data dai più, lo paragono ad uno stormo atto al disorientamento della percezione spazio temporale più altri effetti che potrebbero scatenare la sensazione di delirio/allucinazione ma che di fatto non sono tali ma reali. Io le password le uso e tutto ciò che è richiesto secondo legge come sistemi di autoprotezione ma sono consapevole che non servono a nulla, tranne avere tutto in regola per presentare una denuncia, che verrebbe rifiutata in caso di mancanza di un software comprato ed installato con licenza etc…
    La mia denuncia de 2016 ha avuto risposta nel 2019 con esito di chiusura della pratica senza nemmeno avermi richiesto i supporti informatici secondo me, sottoattacco. Questo pc che sto usando non è stato da me messo in sicurezza per non cancellare eventuali tracce che conserva.
    Ma sono altresì convinta che a parte qualche sciocco vrus/programma scaricabile da siti di crackers, ci sia qualcosa che nemmeno la polizia postale più edotta potrebbe verificare, questione di percezione e di esperienza con un cracker milanese che nel 2005, mi istruì a sua insaputa.
    Lei consideri sempre quello che le posto frutto di una folle malata di mente, così non sbaglia!

    Lo spionaggio tra servizi non avviene con virus ma credo con codici che i sistemi riconoscono come propri e quindi non rintracciabili. Falla logica degli algoritmi dei quali solo l’analista si può forse accorgere, quell’analista che ha scritto lo schema di programmazionee la sua criptografia
    Quindi deduco che microsoft possa essere l’unico ad accorgersi di un codice sorgemte/libreria che non appartiene allo schema di programmazione originario. oppure un hacker che conosce il codice di programmazione standard di microsoft, idem quelli dei providers
    Per ora ho terminato la simulazione della logorrea.
    Magari torno al prossimo articolo se avrò altre follie da communicare.

  3. P.S. Il Dr.Lapo Elkann è una frequentazione dovuta per il duro mestiere della nera?
    Unarticolo su di lui, dichiarava la conoscenza di diverse lingue più una gran passioe per le tecnologie ( quali? ah son sicura che si destreggi eccellentemente tra quelle meccaniche sino alle bionanoteconologie, passando per l’elettronicainformatia).
    Gli mandai un post sulla sua pagina ufficiale Fb, quando lo pseudonimo era Sofia Sofia…. Gli chiesi di salutarmi la famiglia.
    In realtà non fù il primo post dedicato al Dr Lapo, il primo fù nel 2014/15 su Yahoo, ma era solo un commento ad un’articolo che parlava della sua tossicodipendenza.
    Mentre il post su Fb era per destare attenzione della famiglia, ma daltronde rompei le scatole anche al Dr. John Elkann inviando nel suo messengers un paio di canzoni.
    Come ho fatto a capire di tanti profili tarocchi dedicati al Dr. John Elkann che quello fosse il suo?
    Questione di percezione, stregoneria 😀
    Dovevo farmi notare dal barracuta multinazionale FCA. Necessità! (Macchina 1 e Macchina 2)

  4. le metto un ‘astatto dell’aticolo https://www.corriere.it/salute/08_luglio_01/droga_onde_sonore_e2d3b57e-4780-11dd-8c36-00144f02aabc.shtml
    Da padre di famiglia le consiglio di teersi aggiornato, specie per chì vive a Milano ( conosco quella città di m…., dai bassifondi agli alti salotti), purtoppo i nordici milanesi ed americani stanno diventando gli incontri più frequenti anche nella capitale e province, brutta razza e lo dico da nordica per metà.

    IL PRINCIPIO: INFRASUONI – «Le onde comprese tra 3 e 30 hertz, gli infrasuoni, ovvero le frequenze su cui lavora il cervello umano, sono in grado di innescare le più diverse reazioni e sollecitare in maniera intensa l’attività cerebrale. Le onde alfa, ad esempio, che vanno da 7 a 13 hertz, hanno un potenziale effetto rilassante, ma ce ne sono altre che ottengono l’effetto opposto, cioè euforizzante o eccitante. Basta inserire questi infrasuoni – che l’orecchio umano non percepisce – dentro un brano musicale, e il gioco è fatto» ha spiegato il colonnello Umberto Rapetto della Guardia di Finanza. «L’uso di questi infrasuoni non è sconosciuto alle forze di polizia, che all’estero li usano come deterrenti, ad esempio nelle discoteche per calmare i ragazzi». «Il loro uso – ha aggiungo il colonnello è anche documentato storicamente in campo militare».

    Attento a ciò che ascoltano i suoi figli con le cuffie… stia attento ai trapper e rapper… Fedez in primis.
    Io sono ipersensibile alle frequenze musicali, per me basta anche Bocelli, quindi riesco ad immaginare gli effetti di mirate lunghezze e frequenze musicali, Il principio dovrebbe essere simile alla terapia magnetica intracranica ( si legga qualcosa, lo faccia per i suoi figli) e anche come curiosità da giornalista, fatto salvo che la frequentazione con il mondo della nera non le abbia aperto già conoscenze in codesti ambiti.
    Io mi accontento di conoscerle tramite letture.
    A proposito, la nera, è frequentare dai bassi fondi agli alti/altissimi salotti anche dei servizi militari massoni deviati e non?

    Di nuovo.

  5. Passando di palo in fracsa Generla Electric sta “affondando” ma lo sapevo già prima di leggere l’articolo sul ilsole24ore e prima che voci di corridoio arrivassero alle mie orecchie. General Motors è la prossimo… tempo al tempo… Come dice un economista: ” impossibile che nella realtà ci sia una crecsita continua senza un inversione”. Nel mercato finanziario stanno tentando di sostenere le curve in ascesa con la sostituzione della liquidità ( scarseggia) a mezzo criptovalute, prevedo un collasso degli algoritmi ( quando non sò) se ciò dovesse andare in porto, stavolta lo asserisco come “strega” più che per logica deduzione.

    L’elitès dovrebbe cambiare spacciatore, paga caro, robba di pessima qualità e tagliata male se poi usano quegli apparecchi a luce pulsata per estasiarsi vuol dire che ormai il cervello è irreversibilmente in pappa.

    Sempre con ottimismo!

    Chily, Mediolanum , Onad etc… la regola di un investitore medio è quella di acquistare titoli che rispecchiano scelte, gusti e/o necessità di vita reale. Io non raggiono così quindi pur comprendendo le Sue scelte di investimento ( la spinta partecipativa che fà acquistare un titolo piuttosto che altri), Le consiglierei da economista laureato di attenersi a criteri diversi, rischia per “empatia” verso i settori in cui ha investito di sbagliare. ( da psicologa di strada so leggere anche tra le righe dei nomi di società quotate) Lo dice una speculatrice finaziaria di strada, così come per la psicologia e per altro… Non sono un espertona e non ho studiato, anni anni e anni, ma Borione (burione) non lo vorrei nemmeno come istologo patologo per rispetto al mio involucro. Le chimico farmaceutiche hanno appeals e vanno bene ma le consiglierei per la sua salute di rivolgersi alla erboristeria, perchè la psicologa di strada continua ad essere convinta che sono effetti da cause psicosomatiche.

    Saluti.
    Elisabetta Perin

  6. Buongiorno Dr Bisgnani.
    Il doppio rombo uno dentro l’altro e quello interno fatto dalla sovrapposizione di due compassi le dovrebbero essere simbologia nota.
    Massoni per corrispondenza, pare che oggi si usi così, il che mi dice quuale e quanta serietà vi sia nella massoneria indipendentemenete dalla loggia, ( un giorno la capirà)

    Andando all’aticolo, i due matteo hanno in comune il nome per il resto sono esattamente i due opposti.

    Tronfio, arrogante, egocentrico, saccente, spaccone il Renzi ( mi limito negli aggettivi) il secondo spero che non reciti le qualità che si notan nella sua personalità, tra le quali , non dimenticarsi di essere un uomo con mille difetti ed è bene che si faccia una lista per tenerla a memoria, non si sà mai strada facendo che il potere gli dia alla testa. Mi auguro di no!

    Non lo voterò nemmeno alla prossime elezioni, come al solito, saranno tutti votati perchè nessuno ancora ha dimostrato di meritarsi la mia fiducia.

    Per Salvini starò ancora ad osservare dopo le lelezioni che sicuramente vincerà.

    Savini ha due ordini di problema:1) Mattarella ed un Governo di transito (pd m5s) 2) i poltronai, l’alleanza FI chiede poltrone clientelari e la diminuzione dei parlamentari scomoda a Berlusconi il suo eterno amore.

    La diminuzione di parlamentari se avverrà comincerà a segnare il percorso che la UE chiede, diminuzione/ chiusura di enti e personale inutile al pari Banca Italia e Consob ormai solo copiedella BCE e ” La Ue si impegna per svuotare le competenze delle varie Consob” trova l’articolo qui https://www.italiaoggi.it/news/la-ue-si-impegna-per-svuotare-le-competenze-delle-varie-consob-2351934.

    Quindi niente inganni e chiarezza assoluta, Salvini snellisce ma è l’Europa che lo chiede e lo impone per accentrare sempre di più poteri a Bruxelles e dintorni

    Devo dire che purtroppo godo come un riccio al sapere che i poltronai del posto fisso e clientelare tra cui anche impiegati di basso livello, prima o poi rimarranno con i loro posteriore per terra. Gente che ha scelto e scelse il postopubblico non come servitore dello Stato ma come poppante attaccato alla mammella Stato, gente inutile! Come inutili sono gli enti così sono coloro che non vengono licenziati per la blindatissima normativa su lavoro che solo i statali hanno ancora.
    Paese a due velocità per mantenere inutili ed obsoleti statali mangiapane a tradimento.

    Quando vedrò votare una norma che senza giri di parole, e senza appelli ai tribunali, licenzi in tronco per esubero gli impiegatucci, funzionari, dirigenti etc… allora costui sarà il Governo che vedrà per la prima volta il mio voto esclusivo.
    ma non sarà sufficiente finche non tornerà un Caderoli che dia fuoco al codici di procedura tributari, amministrativi, penali , civili etc.. Finche non basterà un unico codice per tutte le materie, semplice , snello e non interpretabile ad uso e consumo di correnti giudiziarie; finchè ci saranno diritti finanziari pirata, finchè ci saranno le variazioni contrattuali unilaterali; finchè la normativa sulla privacy non verrà cancellata e si tornerà alla vera tutela del singolo cittadino/individuo; finchè un mandato di governo non sarà vincolante in modo stringente e fuori senza se e senza ma chi lo disattende; finchè non si butteranno fuori i voltagabbana al solo pensiero di eserciatare tale ruolo, prima durante e dopo la leggislatura, etc…
    Quindi non voterò mai un singolo soggetto ne schieramento, almeno per e in questa vita.
    Salvini ha dimostrato di sapere giocare la partita a scacchi muovendo bene fante cavallo e torre, ora torna a muovere i pedoni,attendo di vedere quando farà scacco al RE.ma soprattutto, come.

    Buonagiornata Dr. Bisignani
    Elisabetta Perin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.