in ,

Laura Pausini, una miliardaria che ama i poveri. Ma certo…

Laura Pausini è una di quelle star internazionali che forse ascoltano troppo le sirene del politicamente corretto. E oggi in una intervista ci ha spiegato perché ama frequentare i poveri e andare in metropolitana. Due operazioni difficili da compiere a Miami, dove vive. Grazie al successo economico di cui gode.

Nulla di male nell’amare i più deboli.

Ma questa ostentazione della star quanto vi convince? Quanto è credibile? Quanto serve a beccare qualche povero in più che riempia i suoi concerti? Non dico che sia in cattiva fede, però c’è qualcosa di “plastica” nelle sue parole che irrita.

Lo spiego in questo breve video. 

43 Commenti

Scrivi un commento
  1. La Pausini si crede la più grande cantante italiana? Quando lo ha affermato? Voglio il video per favore. Secondo, anche se attualmente lo è (lo è con i fatti, non a chiacchiere, visto che viene premiata con i riconoscimenti più prestigiosi al mondo, vedi i Grammy, unica italiana nella storia e mi fermo qui), da lei le sue cosiddette colleghe avrebbero solo tanto da imparare, a cominciare dall’umiltà, virtù sempre più rara tra le artiste di oggi. Riguardo al suo aver rinnegato, come affermi, le sue origini, se la conoscessi un mimino sapresti che fa ancora le cene di classe con i compagni delle medie e del liceo. Mi fermo qui perchè non voglio infierire. Si faccia una bella tisana per calmare il bruciore di fegato e vedrà che, forse, non le uscirà più il veleno dalla bocca.

  2. Io agli ignoranti come Luca Chiapponi dico di studiare prima di avventurarsi in dichiarazioni che ne paesino anche la stupidità

  3. A me piace la Pausini come artista .. questione di gusti ovviamente … per quanto riguarda le sue opinioni personali o .. la sua vita privata .. beh .. non me ne può fregare di meno . A me Porro piace ..soprattutto per la sua zuppa .. e anche se a volte non condivido le sue idee (ci stà) .. beh .. mi toglie la fatica di leggere tutti i giornali … 😉

  4. Allora, mi sa che te di Laura non sai ASSOLUTAMENTE nulla, cioè mi sono anche messo a ridere delle cose che hai detto, Laura è forse una delle cantanti più umili di questo mondo, lei, gira soltanto in casi eccezionali in cui si deve spostare molte volte, con l’aereo privato, se ti documentassi su Laura sapresti che lei gira intorno alla gente comune come niente, dopo cavolo c’entra tutto il discorso che si dovrebbe alzare alle 7.00 tutti i giorni per andare in metropolitana, non sai manco interpretare un’intervista e ti reputi giornalista, lei voleva dire che è stato bellissimo perché è stata trattata da persona comune, come lei vuole, al posto di essere stata accompagnata con una ferrari come una vip, genio…
    Cioè le devo veramente spiegare certe cose?!?!
    E non darmi torto che io su Laura a momenti so anche il numero della carta di credito (per modo di dire)…

    • Non è che lui ti debba dare torto… dalle cazzate che hai scritto è innegabile e palese che HAI TORTO al 100%. Saluti.

      • E’ una cantante. per me, senza “sentimento “……una ” sirena ammaliatrice ” fredda e stucchevole….forse anche opportunista !

        • I gusti non si discutono, per carità! Ma “opportunista” la Pausini? Sono 26 anni che dice che non ha mai voluto diventare famosa, il padre l’ha iscritta a Sanremo. Sarebbe saggio informarsi prima di affermare certe falsità.

  5. La Pausini a dire il vero non mi è mai piaciuta né come cantante il suo falsetto non mi trasmette nulla, né come personaggio in genere. Non mi è piaciuto il suo gesto dopo che si era esibita in un concerto per poi uscire sul palco con un accappatoio che “inavvertitamente” si è aperto facendosi vedere nuda. Penso che qualsiasi cosa faccia e dica sia frutto di una diffusa ipocrisia pilotata da qualche soggetto politico sfrutta, grazie alla sua notorietà, per influenzare il popolo bue. D’altronde essere ipocrita le riesce molto bene, dal falsetto al falso il passo è breve. Pienamente d’accordo con PORRO.

  6. Ho visto l’intervista ma non mi è sembrato che la Pausini abbia detto “preferisco i poveri ai ricchi”. Anzi.. ha detto che preferisce avere amiche normali che intorno a lei gente con ferrari o aerei privati. Quindi questo video è solo una ricerca di popolarità usando un nome conosciutissimo.

    • Ma che stai a dì? Ma ti pare che Nicola abbia bisogno o cerchi popolarità? Ma andiamo!
      Poi che la Pausini preferisca amiche “normali” invece di gente con ferrari equivale esattamente a preferire i poveri ai ricchi, dal momento che attualmente i “normali”, per lei, sono certamente poveri! Ma fin qui la preferenza ci può stare se non fosse che, detto da una ricca, equivale ad una ipocrisia assoluta!

  7. BASTA COI COMPLESSI DI COLPA!

    Diciamo che Porro ha colto il “nocciolo” del problema: oggi c’è un’ipocrisia diffusa che spinge molte persone ricche a sostenere partiti e ideologie “politicamente corrette” e a sinistra. E ciò è anche alla base del problema mondiale numero 1= i “complessi di colpa” degli occidentali verso l’Africa e il terzo mondo, che stanno distruggendo la civiltà occidentale. Un tempo – 50-60 anni fa – c’era vero razzismo verso i neri (considerati quasi sub-umani) e il terzo mondo, oggi la situazione si è rovesciata , molti occidentali e i politici non osano neppure esprimere una critica verso gli africani, per paura di essere tacciati di “razzismo”, e loro ne approfittano e fanno quel che vogliono. La verità è che se ci fossero politici con le palle, comincerebbero a pretendere dagli africani un rigoroso controllo delle nascite, perché è ora di finirla con popolazioni che mettono al mondo in media 6 FIGLI PER DONNA , e li lasciano in giro per il mondo, a diventare bambini-soldato, o criminali, o disperati, o terroristi e poi ce li scaricano a noi, coi barconi degli scafisti.
    Quindi finiamola una buona volta con la retorica catto-comunista dei “poveri” che avrebbero sempre ragione, e dei “ricchi” sempre in torto in quanto “sfruttatori”
    Basta, non se ne può più, come non se ne può più di questi topi di fogna delle ONG, delle coop, delle fondazioni cattoliche, delle associazioni di “volontariato”, ecc. , che fanno i soldi sui complessi di colpa degli occidentali, che si scaricano la coscienza con offerte, oboli, donazioni, ecc., su cui loro ingrassano come maiali.

    • L’unica cosa da dire è che vi dà talmente fastidio il fatto che sia riuscita a farsi amare e venerare praticamente da tutto il mondo (tranne che, guarda caso, da parecchi italiani) che avete bisogno di aggrapparvi ad episodi più e più volte smentiti (come quello accaduto in Perù, come se dopo i venti anni di carriera a livello internazionale avesse bisogno di far vedere le sue parti intime). Lei è l’artista più corretta e trasparente (fin troppo a volta) che esista e le storielle di gossip che la riguardano, quelle sì che vengono montate ben benino dai media, non avendo argomenti succosi su di lei che siano a loro favore. Ma si sa, in Italia quelle poche persone per bene che esistono, specialmente quando appartengono al mondo dello spettacolo, vengono subito additate come ipocrite, opportuniste e false, eppure di loro non sapete un bel niente.

  8. Ricca si :Ma per fortuna il novanta x 100 sono soldi dei presi nei paesi stranieri !
    Gli Italiani non sono piu’ fessi.
    Porro sei un Grande.

  9. La Pausini è una cantante patetica, è una miracolata, come lei ce ne sono altre 40.000…. secondo me è falsa,ipocrita , non gliene frega di meno dei poveri… recita così per tenersi più fans possibile… a me non mi frega ! non ho mai comperato-scaricato-ascoltato un suo pezzo, musicalmente fa cagare…

    • Questa cantante che definisci patetica (non so se questa commento derivi da ignoranza o da invidia) è la cantante italiana più premiata di tutti i tempi, a livello nazionale ed internazionale. Le altre 40.000 chi sarebbero? Così, per curiosità! In Italia (e non solo) una carriera e una voce come la sua possono solo sognarsela. P.s. per la cronaca, i miracoli non durano ventisei anni…

  10. ARTICOLO IRRITANTE E SCORRETTO. Porro PRETENDE di fare le pulci anche sui sentimenti personali delle persone, cercando di aizzare sentimenti rancorosi e gratuiti. Poi magari qualche “giornalista” si meraviglia anche che stiamo diventando un popolo intriso di rancori ed odio. A Porro dico semplicemente: vergognati

  11. Dire che e’ una cantante iternazionale e’ esagerato, e’ascoltata soltanto dalle famiglie degli imigranti italiani, gli stranieri non sanno neanche chi sia
    Per me sembra di sentire cantare una lavandaia, la voce e’ piuttosto contadina, niente di speciale

    • Quando a parlare è l’ignoranza! Esagerato definirla internazionale? Mi pare ovvio che chi lo dice non abbia neanche la più vaga idea di quale sia il pubblico dei suoi concerti (sia in Italia che all’estero), di quali siano i palchi che ha calcato in ventisei anni di carriera unica ed irraggiungibile da qualsiasi artista italiano e di quali prestigiosi premi il suo Paese dovrebbe andar fiero che si sia portata a casa, visto che solo grazie a lei vediamo i Grammy dopo cinquanta anni da Modugno. I gusti non si discutono, ma il rispetto per chi di fatto è un’eccellenza italiana nel mondo da ventisei anni, deve esserci.

  12. È ovvio che non segue Laura da molto tempo e si sta basando su un unico articolo per commentare una persona che è completamente diversa da quello che lei ha detto!! Laura non viaggia negli aerei privati se non quando deve volare più volte al giorno! Basta guardare lei stessa nei social che pubblica le foto di lei in aereo ed è comunissimo aereo! Quindi prima di commentare una persona, si informi bene per favore…

  13. Qualche anno fa la “signora” è stata ospite di uno showroom in cui lavoravo. Si è presentata con 4 bodyguard (!!!), non ha guardato in faccia nessuno, non ha salutato nessuno, ha fatto le prove del suo mini concerto e poi, riaccompagnata a casa in auto da un mio collega, non si è manco degnata di ringraziarlo/salutarlo quando è scesa. Sul palco si finge semplice, ma nella vita reale è un’arrogante e spocchiosa. Insopportabile.

    • Già purtroppo molti di questi personaggi “facilmente arricchiti”, diventano arroganti e spocchiosi… poi capiranno che i “valori” della vita sono ben altri: si raccoglie ciò che si semina.

      • condivido pienamente …. la maggior parte del popolo italiano ama giustificare ciò che crea meno problemi ascoltare canzoni .. spesso ridicole

    • Potrei avere il contatto della persona (che non esiste) che dici che abbia ridipinto la stanza appositamente per la figlia viziata della Pausini? Io posso raccontare, invece, una cosa che è accaduta davvero, nella realtà e non nel mondo dei sogni: colei che definisci spocchiosa, arrogante e finta semplice, mi invito ad entrare nel ristorante in cui stava cenando con la famiglia la sera precedente di una serata evento a Taormina, era con la figlia, il suo compagno, i suoi genitori e soprattutto senza telecamere. Chiesi al cameriere di poterla incontrare. Quest’ultimo tornò dopo trenta secondi e mi disse:” Certo che puoi, vai tranquillo”. Naturalmente era rientrato per chiederle se potessi disturbarla. Mi ha accolto come un’amica, mi ha abbracciato, mi ha baciato sulle guance e mi ha presentato a tutti dopo che mi sono presentato a lei. Si è commossa quando le ho detto che venivo da Roma per vederla in concerto, abbiamo chiacchierato per qualche minuto e mi ha salutato come farebbe la persona che ti conosce da più tempo di qualunque altra. Quindi, cara Stella, prima di giudicare e di sparare veleno e cattiveria gratuiti, pensaci non due, ma dieci volte quando si tratta della Pausini. Grazie.

  14. Quando ha fatto l’ospite a San Remo ha preteso che la camera d’albergo dove stava la figlia di 6 anni venisse ridipinta di rosa altrimenti la figlia non dormiva, voleva solo Evian e un cuoco personale, un’altra buona samaritana che si diverte a fare la “sobria” con i milioni in banca…

      • conosco chi ha dipinto la stanza per la figlia (e tutto il resto) … se vuole riferimenti per sincerarsi mi contatti alla mia email glieli posso dare senza problemi

        • Beh si vede che non lo conosci così bene… perché la figlia della Pausini (Paola visto che tanto neanche sai come si chiama) non ha 6 anni!

          • ah 5 anni invece che 6 direi che il thema probandum è decisivo, probabilmente non sai nemmeno di cosa stiamo parlando

    • Potrei avere il contatto della persona (che non esiste) che dici che abbia ridipinto la stanza appositamente per la figlia viziata della Pausini? Io posso raccontare, invece, una cosa che è accaduta davvero, nella realtà e non nel mondo dei sogni: colei che definisci spocchiosa, arrogante e finta semplice, mi invito ad entrare nel ristorante in cui stava cenando con la famiglia la sera precedente di una serata evento a Taormina, era con la figlia, il suo compagno, i suoi genitori e soprattutto senza telecamere. Chiesi al cameriere di poterla incontrare. Quest’ultimo tornò dopo trenta secondi e mi disse:” Certo che puoi, vai tranquillo”. Naturalmente era rientrato per chiederle se potessi disturbarla. Mi ha accolto come un’amica, mi ha abbracciato, mi ha baciato sulle guance e mi ha presentato a tutti dopo che mi sono presentato a lei. Si è commossa quando le ho detto che venivo da Roma per vederla in concerto, abbiamo chiacchierato per qualche minuto e mi ha salutato come farebbe la persona che ti conosce da più tempo di qualunque altra. Quindi, cara Stella, prima di giudicare e di sparare veleno e cattiveria gratuiti, pensaci non due, ma dieci volte quando si tratta della Pausini. Grazie.

  15. Sig. Castrogiovanni, qui se c’ e’ uno stupido e lei.Chi vive con tre , quattro cani in casa e’ una persona che vive con i cani, non ama i cani. La Pausini e’ una che si crede stocazzo, che crede di essere la piu’ grande cantante italiana, e che ha rinnegato completamente le sue origini semplici e dice, come lei, tante stupidaggini.

    • Primo, di fatto la Pausini è la più grande cantante italiana degli ultimi ventisei anni (i Grammy parlano caro mio, unica artista italiana ad essersene portati a casa cinque e mi fermo qui) e le sue cosiddette colleghe una carriera e un prestigio come i suoi se lo possono solo sognare, per non parlare dell’umiltà. Secondo, riguardo al suo aver completamente rinnegato le sue origini, se la conoscessi un minimo sapresti che ogni anno fa ancora le cene di classe con i compagni delle medie e delle superiori (cosa che non faccio più nemmeno io purtroppo) e che il suo paesino di origine, Solarolo, dire che la venera è poco (non credo proprio che lo farebbe se l’avesse snobbato una volta raggiunto il successo mondiale di cui gode). Quindi, ti do un piccolo consiglio, per il bruciore di fegato fatti una bella tisana e vedrai che non sputerai più veleno (forse).

  16. Rispetto e ammiro Porro, ma questo suo video mi è sembrato stupido e fuori tema. Infatti la Pausini non ha detto che ama vivere coi poveri e prendere la metropolitana tutte le mattine (Lei giustamente non sa cosa significhi e sicuramente non lo sa nemmeno Porro), La tesi base della Pausini è la semplicità comportamentale dei poveri di fronte a quella complessa, spesso presuntuosa, alle volte arrogante, dei ricchi che per lo piùè costretta a frequentare. Se qualcuno ribatte: “Allora perché non va a vivere coi poveri?” dimostra stupidità poiché la domanda sarebbe spontanea ma stupida. Infatti a molti piace avere un cane, starci vicino e amarlo, ma nessuno andrebbe a vivere coi cani. Questo per dire frequentare la semplicità degli animali e dei poveri è bellissimo, ma vivere le difficoltà della loro quotidianità è difficile e non augurabile

    • Quello che vuole, ma io la metro la prendo e per citca otto anni ci sono andato a scuola. E proprio perche la conosco, amo i taxi

      • Considerato che, per aspetti di mio personale interesse, perso e disperso Mentana, mi resta solo Nicola Porro, vorrei far presente che se amo la metro, la prendo, se mi serve pure. Diversamente, detesto i taxi. Ma quando serviva, l’ho preso. Per dire, e credo, penso, sia lo spirito che ha animato l’autore, il punto non è tanto la Pausini, ma appunto l’odore di plastica che esce dalla sua bocca, preconfezionata. Se ho soldi da buttare, posso permettermi di fare di tutto e di più. Ma il motivo, quello che tutto move, lo sa solo lei, e non è detto sia pietas, ma buonismo. Concordo con Stefania. Saluti

        • Insomma, questo autorizza Porro a fare voli pindarici per creare un clima di astio verso una persona? Se la mettiamo sulla maglinità, posso gettare gratuitamente letame su centinaia di persone, solo speculando malignamente sulla sincerità di una persona? A quale scopo? Per amore di cosa? Non seguo la Pausini cantante e non mi interessa se sia brava o meno, ma non mi permetterei mai di vomitare pareri sgradevoli su una persona che non mi è simpatica

    • lei è inconferente
      la pausini giudica, preferisce “i poveri ai ricchi” e allora non ci siamo minimamente, e prescindo dallo stucchevole moralismo falso ed ipocrita della metropolitana, è semplicemente ridicola (e canta da far schifo oltretutto)

    • Bè, io non sono ricco e non lo sarò mai, però non mi fido di chi sostiene che i poveri siano persone semplici (contrapponendole ai ricchi “sofisticati”)! Tantomeno capisco l’affermazione “se il mio ragazzo fosse venuto a prendermi in ferrari non ci sarei salita”: che senso ha? Non voglio dire che si tratti di ipocrisia, ma certamente gli ipocriti fanno affermazioni di questo genere!

  17. Egregio sig.Porro, Lei è diventato ultimamente magnificamente “terribile”, La apprezzo ogni giorno di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.