in ,

Le prigioni di Hong Kong e Murakami

Dimensioni testo

Quello che vedete in questo video è come in una città in cui anche un metro quadro ha un valore infinito, si possano sfruttare al meglio gli spazi ereditati dal passato. Quello che vedrete era lo spazio occupato ad un passo dal centro di Hong Kong dalle prigioni britanniche. Piccole celle di pochi metri quadri dove venivano rinchiusi i detenuti, senza bagno e aria.

Oggi con delle videoproiezioni ci raccontano la loro vita, ma il resto dello spazio è stato utilizzato come spazio espositivo. In questi giorni c’è una straordinaria mostra di arte contemporanea, tutta dedicata al mitico artista Murakami: colori, fiori colorati, tappezzerie, teschi più o meno allegri e bozzetti delle sue opere. Da vedere. E da sfogliare nella nostra collezione di foto che potete scorrere qua in basso.

1
2
3
3bis
5
6
7
8
10
11
12
13
14
16
18
previous arrow
next arrow
1
2
3
3bis
5
6
7
8
10
11
12
13
14
16
18
previous arrow
next arrow