in

Le ultime tre prodezze del Pd

Qualcuno ci scherza su, ma è un dramma politico: perché un paese avrebbe sempre bisogno di un’opposizione funzionante, capace di sfidare il governo, di rappresentare un’alternativa immediatamente spendibile. E invece, proprio nella settimana in cui la tenuta dell’asse tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio è sembrata più a rischio, il Pd ha fatto del suo meglio (del suo peggio) per spararsi tre colpi di revolver nei piedi. Senza mai sbagliare la mira.

1. Prima prodezza, il ruolo di “double agent” (politicamente parlando, si capisce: nessuna spy story) di Sandro Gozi, già prodiano di ferro, già renziano di ferro, sempre eurolirico, già sottosegretario italiano agli Affari Europei e ora magicamente consigliere – nella stessa funzione – per la Francia di Emmanuel Macron. Non c’è solo il tema – oggettivamente rilevante – delle informazioni riservate, dei dossier su cui Roma e Parigi hanno interessi divergenti, e magari perfino confliggenti. C’è anche un punto etico-politico di fondo: non puoi giocare una partita dei mondiali di calcio il primo tempo con una maglia e il secondo tempo con un’altra.

2. Seconda prodezza, l’inopportuna visita in carcere ai due rei confessi dell’assassinio del vicebrigadiere Cerciello da parte del deputato dem Ivan Scalfarotto. Anche qui, roba da manuale di teoria e prassi del suicidio politico. Intendiamoci bene: le visite ispettive nelle carceri sono una delle funzioni più nobili per i deputati in carica. Ma impresa come quelle di Scalfarotto – semmai – rischiano di mettere in burla quelle visite. Primo: perché il potere ispettivo non consiste nella visita a un singolo detenuto, ma nell’accertamento e nella verifica delle condizioni in cui sono tenuti tutti i detenuti di una certa struttura. Secondo: perché l’obiettivo del parlamentare non dev’essere quello, tre minuti dopo l’uscita dal carcere, di rilasciare interviste per strappare una mezza pagina di visibilità.

3. Terza e ultima prodezza. Pochi giorni fa, una zingara ha spiegato che per Salvini ci vorrebbe una bella pallottola in testa. Lui, che ovviamente non ama le mezze misure e l’understatement British, le ha dato della “zingaraccia”. Apriti cielo! Una parola certamente sbagliata ed evitabile è diventata – per la sinistra – più grave di una minaccia di morte. Ma siccome la sfiga insegue i vertici dem come la celebre nuvoletta inseguiva Fantozzi in vacanza, il giorno dopo, un programma Mediaset, “Stasera Italia”, ha mostrato il campo (irregolare) in cui vive la signora, insieme a suo marito, con tanto di villone (illegale e abusivo). E i due? Non hanno trovato di meglio da dire se non rivendicare orgogliosamente i loro furti e le loro truffe (“letteralmente: “Abbiamo rubato tutta una vita!”). Inevitabile il pandemonio in rete e sui social.

Morale della favola. Ancora una volta, a prescindere da qualunque considerazione politica, i vertici del Pd, i dirigenti e i commentatori della sinistra (Repubblica in testa: la nuova campagna è l’indignazione permanente contro il Papeete Beach, lo stabilimento di Milano Marittima frequentato da Salvini), mostrano la loro distanza dall’Italia reale, che è fatta (anche) di gente sudata, (anche) di bevitori di birrette in spiaggia, (anche) di persone che non recitano a memoria il sonetto 66 di Shakespeare. Un tempo, la sinistra raccontava a se stessa di voler capire la gente, di volerne interpreterare i bisogni e i sentimenti. Ma oggi i “campioni” della sinistra intellettuale e politica non riescono più a trattenersi: e ogni mezz’ora sentono il bisogno irrefrenabile di sottolineare che quel popolo, quegli elettori, quell’Italia reale, a loro fanno abbastanza schifo. Auguri!

Daniele Capezzone, 5 agosto 2019

 

Condividi questo articolo

35 Commenti

Scrivi un commento
  1. La sinistra è alla frutta, ormai quasi tutti gli Italiani lo hanno capito che è il partito che difende clandestini e delinquenti e multinazionali dirigenti della UE….DEVONO SPARIRE !!!

  2. Purtroppo le associazioni o vendite di aziende ad altri paesi ci porta a ciò, se tu non vuoi mettere extracomunitari a lavorare, ce li metto io, li paghiamo come d’uso. Ciò è in voga nelle aziende italo-franche, BNL?, calciatori? sportivi di ogni specialità. dove sono finiti gli italiani se non agli sportelli d’impiego i non specializzati, ell’estero i laureati. Scalfarotto e Gozi sono non il residuato ma il complesso di un mercato già esistente che loro conoscevano, a cui si sono affiancati. Il male sta nel nostro paese governato da puri europeisti convinti o conversi come grillo, che darebbero l’ok alla fucilata a Salvini e beatificato chi ha confessato d’aver ricchezze rubate nel senso puro della parola agli italiani. Questa è la six che, approvata una legge di sicurezza, dopo tanti delitti e stupri, una ridicola testa di uovo sbandiera che ora saremo più in pericolo…Arrestate zingara e marito e togliete come fatto ai casamonica ciò che è del popolo italiano!

  3. Se i carabinieri non gli avessero messo la benda, Scalfarotto non avrebbe avuto nessuna scusa per andarlo a trovare.

  4. Il Capezzone è la quintessenza del disprezzo che hanno verso coloro che li votano.
    Li schifano a tal punto da inserirli in un contesto irrimediabilmente popolano alla Manfredi. Senza dargli nemmeno la dignità di poter,per sbaglio,aver avuto l’ardire di erudirsi di par loro.
    I loro votanti sono “animali” che bevono birre,sudati e di Shakespeare sanno fare il nome con i rutti.
    Devono continuare così,per il nostro erudito Capezzone. Nn si deve pensare,ma agire nella cabina elettorale. Possibilmente ruttando i nomi della Boldrini o di Gozi.
    Ci pensano quelli come lui o il Meluzzi a togliergli la gogna di essere coscienti che in uno Stato di diritto si può anche entrare in um carcere per vedere due assassini come stanno,senza che ciò infici un ergastolo.
    Ma la paura regna sovrana tra i sovranisti perché dagli USA sta arrivando l’ordine di riconsegnare i due rei e il nostro governo è di balsa.
    Difatti “l’apota” ha già reindirizzato il fatto come auspicabile.

  5. Il mio pensiero è che il PD si muova ai vertici in modo alquanto subdolo dove apparentemente non sa dove rivolgersi.
    Tutti abbiamo visto Sala e altri fare l’occhiolino ai penta stellati.
    In maniera molto più sottile e fuggevole in particolare verso quelle minoranze in parte anche italiane come il mondo islamico, i rom e le altre etnie presenti nel paese.
    Presto vedremo se quanto penso è corretto, ma se pensano che queste etnie li seguiranno sbagliano approdo o perlomeno solo all’inizio fingendo di farlo.
    La proprietà del coraggio è quella di comprendere i propri errori e di porvi rimedio, ma nel PD vedo una grande parte ottusa, intenta a procedere nel sentiero del baratro coscienti di sbagliare.

    • Ripeto quanto detto in un “commento” precedente.

      LE “STAMPELLE” PER CHI NON RAGIONA, SI CHIAMONO “IDEOLOGIE”
      MA QUANDO GLI SI TOGLIE ANCHE UNA SOLA “STAMPELLA”, QUESTO VA IN CRISI.

      AUGURO CHE “TUTTI” I NOSTRI POLITICI INIZIO A RAGIONARE!

    • Ripeto quanto detto in un “commento” precedente.

      LE “STAMPELLE” PER CHI NON RAGIONA, SI CHIAMONO “IDEOLOGIE”
      MA QUANDO GLI SI TOGLIE ANCHE UNA SOLA “STAMPELLA”, QUESTO VA IN CRISI.

      AUGURO CHE “TUTTI” I NOSTRI POLITICI INIZIONO A RAGIONARE!

  6. E sempre per agevolare la Francia e danneggiare l’Italia , non dimentichiamo che il napolitano ci indusse a bombardare con Sarkozy la libia di Gheddafi con la quale invece l’Italia aveva ottimi rapporti privilegiati. In quella circostanza Berlusconi troppo ossequiente al p.r. commise un gravissimo errore.

  7. Non ci vuole molto a capire che l’indignazione per le parole di Salvini non ha a che fare tanto con chi l’ha sparata più grossa (non lui ovviamente) ma col fatto che è un MINISTRO DELLA REPUBBLICA… Che twitta più o meno sullo stesso livello dandole della “zingaraccia” e minacciando di raderle al suolo l’abitazione come fosse un teppista qualsiasi (parte convenientemente omessa dal fine oratore qua sopra).

  8. Di prodezze negli ultimi tempi ce ne sarebbero, a mio avviso, non 3 ma almeno 33. Di notevole aggiungerei alle 3 appena citate, a mio avviso modesto acconto sulla fornitura di prodezze, un “sublime” silenzio. Quello su Bibbiano e sulla paternità ideologica che lo supporta.

  9. ma lasciamoli pure fare si stanno distruggendo da soli poveri pidioti………………………………..
    dichiarano apertamente che hanno rubato tutta la vita ( gli zingari) e i pidioti non dicono nulla
    questa va bene no?????

  10. Grande Capezzone, ho le lacrime agli occhi dalle risate. In effetti se dobbiamo cadere nei luoghi comuni che vogliono gli italiani come popplo di buffoni commedianti ci basta guardare il piddi per vederne una sfortunata prova costante, altro che grillo e grillini, questi si che danno senso alla peggior reputazione del nostro paese

  11. Questi qui del Piddi’, rimasti orfani del comunismo, non possono che attaccarsi alle bende, alle moto d’acqua, alle spy-stories moscovite, nonché alle Grete, alle Carole e alle “zingaracce” di turno. Tutta aria fritta, che al massimo produce meteorismo ideologico con le conseguenti ed inevitabili flatulenze mediatiche. Roba che neppure basterebbe “turarsi il naso” per poterli votare.

  12. Appena si dice o scrive Dem, non si può fare a meno di aggiungere -enti. Dementi a tutti gli effetti.
    Quando mai ‘ste genti hanno fatto opposizione seria e con giudizio? Mai. Ricordo le risse, letteralmente risse dei sinistri che quando governano son citrulli e quando perdono doppiamente stolti; pretendono dai vincitori quel che loro non hanno fatto per decenni immemorabili, se questa non è stupidità cosa potrà mai essere?
    Riguardo l’affare Gozi ai Dem non importa niente, per loro è normale giocare i due tempi con maglie diverse. Non ne parlano nemmeno (come per Bibbiano) , e se gli accenni l’argomento hanno un moto di stizza sbuffante e sangue alla testa che sembrano dei tacchini.
    Personalmente non mi meraviglia che uno scalfarotto qualsiasi sia andato a trovare gli assassini, mi fa specie non abbia sentito l’esigenza di andare dalla signora Rega che, in fin dei conti è la vittima.
    Così va il mondo quando ci sono di mezzo i dem-enti, Fiori e baci ai criminali, calci nei denti alle vittime, ché loro indole. Senza parlare della zingara che, assieme al marito ed al villone, rivendica le ruberie e truffe. Alle persone normali quei due zingari hanno fatto l’effetto di un pugno nello stomaco, ai sinistri, invece, nemmeno un plissè. Due mondi, di cui uno privo della minima vergogna e moralità.
    Quella del Papeete Beach è la classica ciliegina che fa capire la bassezza dei sinistri; loro, gli odiatori della nostra bandiera ed inno si sono inalberati per il canto in spiaggia e, forse, non hanno capito il messaggio che la gente gli sta mandando tramite l’Inno di Mameli:- ..la…la..la….l’Italia s’è desta.. l’Italia chiamò!…la la la..- cantavano tutti assieme e con fervore, per un attimo si sono sentiti italiani ed hanno mandato a quel paese i cretinetti dem-enti che, a ben vedere, sono il vero guaio in ogni parte del mondo a che nulla funzioni, a che s’innalzi la fuffa a totem, a che le bassezze morali siano la regola.
    Con certezza assoluta possiamo dire che per la sinistra il popolo è plebe, lor sinistri sono tutti plebei assurti a vari incarichi con stipendi o emolumenti che mai, nemmeno nei secoli passati, le loro famiglie hanno nemmeno immaginato, è la plebe che appena ha qualcosa in più si sente reginetta senza s’accorga d’essere rimasta la stessa plebaglia meschina e sporca.
    Ho un disprezzo innato verso le sinistre ed i sinistri che li seguono, in tanti anni di vita ne ho ascoltati o conosciuti solo una manciata di ragionanti ed intelligenti e, questo mi fa dire che la massa dei sinistri ha cervello nullo, cretini al cubo che sono incapaci a fare sensatezze, incapaci d’accorgersi del paese, incapaci in tutto e per tutto. Eccellono in un sol ambito: invidia sociale, raschiamenti dei barili per raggranellare prebende pro bono loro, regalie assurde senza regole, leggi e leggine che si stratificano senza diano sollievo alla popolazione, affetti senz’altro da poca voglia d’impegnarsi a risolvere problemi. Mi ricordano quei giovani o meno di cui parlava Flaiano: i vitelloni. Gente che parlava e parlava senza impegnarsi in fatti, gente che essendo fannullona si accontentava delle idiozie che s’inventavano credendo d’essere intelligenti, gente incapace che brigava per entrare nella pubblica amministrazione e vivere in panciolle. Tali e quali i tanti che son passati per il parlamento.

  13. sono vent’anni che lo stato italiano mi perseguita per un pagamento in solido di spese di cancelleria penale che non ho potuto pagare, facevo meglio a rubare per vent’anni e non arrivare dopo 40 di duro lavoro per avere una pensione di mille euro, ove lo stato ha già provveduto a fare la trattenuta del quento per il pagamento dei debiti di vent’anni fa.

  14. Ê battuta vecchia, ma sempre buona: “orta che il PD ha le soluzioni pèer tutti i problemi è un peccato debba stare all’opposizione”. Personalmente non condivido i giudizi negativi, ne di Capezzone ne dei commentatori. Se il P.D., o la nostra sinistra in genere, si vogliono suicidare, diamogli una mano. Del resto, lo stesso Capezzone una volta faceva parte di quella schiera che poi ha sostenuto, coerentemente, a spada tratta il diritto al suicidio assistito. Il mondo cambia, ogni giorno, poco importa se bene o male, ma cambia. Solo la nostra sinistra fa finta di non accorgersene (salvo che per il conto in banca). Amen

  15. D’accordo su tutto tranne che su una parola… io toglierei quell’ “abbastanza” dall’ultima frase.

  16. Caro Capezzone, ha dimenticato la buffonata di Carola. Comunque i pdioti sono un’accozzaglia di criminali e traditori della Patria, come hanno sempre dimostrato dai tempi di Gramsci ad oggi. Nulla di nuovo. A loro del popolo non gliene frega niente, anzi lo disprezzano. Ricordiamo che togliatti chiamava il popolo “plebe”.

  17. Buongiorno Dr.Capezzone.
    Faccio il bastian contrario e/o l’avvocato del diavolo.

    I Rom o Zingari se preferisce, nomadano, così come gli ebrei nomadavano. I Zingari, saranno mica parenti poveri degli ebrei e casta/lobby ebraica?

    I Zingari rubano e gli ebrei della casta come Rotschilde di cosa campano se non di plusvalenze che rubano con le regole dell’OTC mercato finanziario over the counter non regolamentato?

    Scaiola aveva una casa a lui intestata a Sua insaputa, quindi rubata?

    Buona giornata a lei e al Dr. Porro

    Elisabetta Perin

      • Io aggiungerei anche “Rotschilde”: già che ci siamo, perché non Rottescilde? Sul resto, concordo, c’è solo da stendere un velo pietoso. Anzi un lenzuolo matrimoniale pietoso. Anzi una trapunta pietosa. Anzi un tendone da circo pietoso.

    • Idee poche ma estremamente confuse. Ma, d’altra parte, ci sono anche un paio di altre persone che scrivono solo per leggersi da soli.

  18. Articolo molto condivisibile che probabilmente per mancanza di tempo e/o di spazio è un po’ incompleto e un po’ troppo educato nella forma. Il sig. GOZI si aggiunge alla lunga schiera di politici del PD insigniti della Legion d’onore Francese : BASSANINI – DE BENEDETTI ( tessera n.1) – D’ALEMA – FASSINO – FRANCESCHINI – LETTA – MELANDRI – PINOTTI – PISAPIA – VELTRONI e dulcis in fundo SALA. Ovviamente nessuno di questi signori ha agevolato l’acquisto da parte dei Francesi di circa 2000 aziende italiane ( piccole e grandi ) ed altrettanto ovviamente non hanno alcuna responsabilità se il Governo francese è intervenuto per impedire l’acquisto da parte di FINCANTIERI dei loro cantieri navali. Come ciliegina sulla torta qualcuno ha firmato un accordo ( non ratificato dal Parlamento ) per ” regalare “ai Francesi una porzione del Nostro Mare Territoriale ed onestamente non so se questo qualcuno deve essere ancora insignito della Legion d’onore . Per quanto riguarda lo spararsi tra i piedi io avrei scritto :” si sparano nei k..ni” , ma dato che sono tanti i ” k..ni” in quel Partito , non se ne accorgono. Pagine e pagine di giornali ed ore ed ore di trasmissioni televisive per una parola ” zingaraccia ” e non per il fatto che una persona dichiari che sparerebbe un colpo di pistola in testa ad un nostro Ministro della Repubblica . Alcuni ” sono andati sulla Sea Watch , l’indomani la Sea Watch ha ” urtato ” involontariamente una motovedetta della GdF ( nessun collegamento ovviamente ) , un Tizio è andato a trovare un assassino in carcere , l’indomani l’assassino afferma che ha reagito per paura ( nessun collegamento ovviamente ) . Se qualcuno avrà la pazienza ed il tempo di raccogliere le ” katzate ” dei politici del PD in questi ultimi anni ed in quelli che verranno riuscirà a fare un bestseller da milioni di copie , una per ogni katzata. PS : se K…ni e katzata vengono considerate parole volgari chiedo anticipatamente scusa , le ho scritte a mia insaputa.

    • 😀 Commento esilerantemente ficcante !
      Però Fincantieri si è accorta solo ora che le mancano 6000 addetti specializzati, quali a titolo di esempio, saldatori e che non riesce a trovarli su mercato. Non sarà anche che le “nostre” aziende hanno dei strateghi con poca se non scarsa lungimiranza? Un dettaglio che la dice lunga su come gestiscono le nostrane multinazionali, ci si ricorda solo ora di necessitare di personale qualificato? Complimenti per la strategia aziendale di Fincantieri :-

      La leggo sempre con attenzione e piacere

      Buona giornata
      Elisabetta Perin

    • Le avevo inviato un post di commento che il “moderatore” ( chi o cosa è il moderatore di questo sito/blog???) mi ha cancellato.
      Ci riprovo.
      Il suo mi appare un commento ficcante, ironicamente pertinente.
      Fincantieri una, nostrana multinazionale sta cercando 6000 adddetti specializzati, ad esempio, saldatori. Peccato che se ne sia ricordata solo ora. Mi sembra che la strategia gestionale e manageriale di Fincantieri possa essere definita un tantino approssimativa?

      Buonagiornata
      Elisabetta Perin

      • Gent.ma Sig.ra Elisabetta , probabilmente se torna nella pagina in cui ha fatto la domanda troverà la mia risposta. Penso e spero che quì non ci sia qualcuno incaricato a censurare qualche commento/osservazione. Probabilmente colui che ci ospita ( PORRO ) prende le dovute e giuste precauzioni per evitare che ci siano persone che utilizzano la sua ” casa ” ( questo sito ) per offendere Politici – Magistrati – Giornalisti – Leoni da Tastiera e/o Webeti incaricando qualcun altro a farlo al posto suo visto e considerato che non è nelle condizioni di poterlo fare direttamente causa il suo ” errare ” attuale per il mondo . Per quanto riguarda FINCANTIERI e la ricerca di SALDATORI ha perfettamente ragione , purtroppo non sono in grado di approfondire l’argomento. Mi limito a scrivere quello che è sotto l’occhio di tutti : da anni , molti anni , non hanno speso una lira ( prima ) ed un euro ( dopo ) per formare il personale specializzato e/o permettere che SALDATORI con FOUR(4)BALLS (balle ) insegnassero e tramandassero il loro mestiere ai giovani. Con la speranza che mi legga cordialmente la saluto.

  19. Desidererei che i dem spiegassero semplicemente per quale ragione durante i cinque anni della loro permanenza al governo non si sono accorti che i problemi degli Italiani erano esattamente gli stessi che, sempre gli attenti dem, stanno ora sbandierando con veemenza ai quattro venti. Io la chiamo “disonestà intellettuale”. FORTUNATAMENTE LA GENTE HA APERTO GLI OCCI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.