in

Lo scempio del parlamentarismo

Buongiorno, la democrazia rappresentativa è sacra, ce lo ricordano giustamente, tutti i giorni, gli editorialisti dei giornali. Senza dubbio aveva ragione Churchill quando, cito a memoria, sosteneva che la democrazia fosse il peggior sistema di governo a parte tutti gli altri. Ma il dibattito di ieri al Senato, proseguito sui quotidiani di questa mattina, è stato probabilmente il miglior spot mai visto contro il parlamentarismo. Infatti dubito che i padri costituenti, quando hanno stabilito che le maggioranze si formano in Parlamento, avessero in mente lo spettacolo offerto ieri.

Renzi e 5 stelle si sono promessi amore dopo essersi insultati di brutto fino a pochi giorni fa. Ma, come spiegano molti cronisti parlamentari, tutti quanti stanno giocando su due tavoli e hanno un piano A e un piano B. Nessuno di questi piani affonda le radici in motivazioni ideali o nell’interesse del paese. Qui è in corso un puro e semplice scontro di potere in cui ciascuno pensa a conservare o a ottenere al prossimo giro il numero più alto possibile di seggi. Stiamo dunque parlando di potere e non di idee. In diretta su tutti i canali.

Alessandro Gnocchi, 14 agosto 2019

Condividi questo articolo

14 Commenti

Scrivi un commento
  1. Questa é una edizione riveduta e peggiorata del transformismo di Giolittima senza il suo genio di grande plitico liberale di sinistra del periodo pre guerra mondiale. Dopo la guerra il clima del parlamernto creó una serie di governi instabili che terminarono con la minaccia della marcia su Roma dei fascisti e dal decreto di stato d’assedio del primo ministro Facta approvato verbalmente dal Re che poi, dopo una visita mattutina del conservatore Salandra, se lo rimangió per uncaricare Mussolini di un nuovo governo. É lí dove vogliamo arrivare?

  2. Per il festival di Sanremo esiste la giuria di qualità perché non ci si fida del solo voto popolare nel giudicare una canzone. Non capisco perché il parlamento italiano sia inferiore al Festival di Sanremo e non abbia un organo per favorire la qualità, fatto da persone qualificate e istruite, per calmierare la democrazia selvaggia che produce lo squallore a cui stiamo assistendo. Molti sono i modi in cui questo potrebbe essere fatto.

  3. Ma dove lo trovi un ministro della difesa che guida la violazione delle frontiere del proprio paese?

    In una repubblica delle banane.

  4. Sono assalita da giorni da una rabbia che definir feroce è poca cosa.
    Vedere le ignobili piazzate dei sinistri e grillazzi fa vomitare, col desiderio di avere a portata di mano almeno un lanciafiamme tanto per liberarcene definitivamente.
    Vergognosi esseri che se ne fregano degli italiani e del paese, non gli importa del buon andamento, non gli importa di nulla, sono le bestie urlanti per la poltrona. Avessero messo o mettessero lo stesso impegno a far funzionare il paese saremmo a cavallo, invece dobbiamo vedere l’immoralità ed indecenza di individui che sono stati castigati dagli italiani in ogni elezione dopo il marzo ’18.
    Perdenti che pretendono di governare senza darsi pensiero della volontà degli italiani, li schifano addirittura.
    Una vergogna che sta facendo il giro del mondo, il mondo che ci sta giudicando tutti bestie.
    Non ci sto ad essere giudicata farabutta e criminale come grillazzi e sinistra e mi pongo domande riguardo il Presidente.
    E’ impossibile non sappia o non veda quali bassezze stanno imbastendo i farabutti urlanti, i perdenti.
    Impossibile non conosca quali incapaci deficienti siano ‘sti tizi che hanno fatto ancor più danni di quelli che sopportavamo già.
    Incredibile si presti al gioco dei bari, al gioco delle tre carte, senza rispettare gli italiani che pagano lo stipendio anche a lui.
    Non si crede possa dar loro ragione causa il voto che la sinistra gli diede tempo fa.
    E qui vien da chiedersi se reputa più importanti gli italiani che hanno votato liberamente oppure le bestie assetate di poltrone ed inadatte a governare correttamente e con buonsenso già che sono ladri di dignità altrui.
    Ci domandiamo anche se sa quali venti stanno soffiando in Italia, venti di guerriglia interna già che la gente si è stancata d’essere presa in giro da bari farabutti criminali e ladri.
    Forse si attaccherà alla costituzione, costituzione nata da menti non troppo pulite già che ci sono clausole che permettono di far cadere governi dopo pochi mesi, un gioco sporco: un poco a me ed un poco a te trombato al voto e tutti assieme a prendere per i fondelli la popolazione.
    Una legge elettorale monca adatta agli inciuci e giochi sporchi dei perdenti, un parlamento di bari.
    Tutto uno schifo alla luce del sole e fa specie che gli italiani sopportino d’essere presi in giro da chi, bisogna ricordarlo: pagano profumatamente, e per essere mazzolati di continuo.
    Non si dice bugia quando si reputa il paese marcio, marcio dalla testa.
    Questa testa marcia fa sapere agli italiani che si può barare, essere farabutti e truffatori; non ci meraviglia che con tali maestri una fetta di popolazione sia come loro ed è per questo che dilaga la scorrettezza. Il marcio sta in cima ed oggi lo stiamo vedendo chiaramente con queste bestie urlanti e farabutte che starnazzano in parlamento, in Tv e giornali.
    Come se non bastasse la ganga che già scorre, oggi sono entrati in lista il Tar e la Trenta, assieme ai più farabutti del paese a volere i porti aperti, come se una legge firmata anche da Mattarella non esistesse, come se noi italiani non esistessimo. Hanno perso sempre ed oggi pretendono di salire gli scranni del comando, arroganti e cretini, ignoranti e farabutti quali sono.
    Sono genti immorali, prive di qualsiasi freno, bestie, appunto.
    Non possiamo tollerare ancora una volta lo schifo che dall’alto vogliono imporci, non si può se possediamo dignità personale e dignità di popolo.
    La rabbia che scorre per il paese si spera non sia solo rabbia descritta ma sia quella pronta a farsi rispettare coi fatti.
    Mai ho visto un governo finire con chi si è votato, mai una correttezza istituzionale ho visto compiersi, ho visto solo truffa ed atti mafiosi fin dalla nascita di questa repubblica del menga che spesso vien voglia di bombardare a tappeto per liberarla dai malfattori, sanguisughe e bestie varie.

  5. Ohh Gnocchi!
    Ma l’hai visto ieri il tuo pagliaccio padano mentre brandiva il crocefisso come un eserciccio?
    Come direbbe il Porro,siamo alle comiche finali?

    • “Orlo2 scusi: “il tuo pagliaccio padano brandiva il crocefisso come un eserciccio”
      Scrivendo questo cosa intendeva dire. Visto che non argomenta niente, del suo scritto non si capisce niente. Cosa è un “eserciccio”, ha a che fare con il crocefisso o cosa. Insomma lei insulta un ministro della repubblica stando nascosto dietro una tastiera come un coniglietto bagnato, ma lei chi è? Quinta elementare? prima media e poi ha mollato? Camionista?
      Cheffiguradimmerda coniglietto da tastiera.

      • L’esorciccio.
        Era un la parodia di un film dell’orrore fatta da Ciccio Ingrassia.
        Come il Salvini è la parodia di un ministro dell’interno.
        Ovviamente a mio modesto parere,s’intende.
        Sai caro Spotti io nn ho “i pieni poteri”,ne mio figlio viene svezzato da dei poliziotti nell’uso delle motorette d’acqua.
        Debbo dire che mi ritrovo di più nel giornalista che,svolgendo bene il suo dovere documentando l’abuso di potere,si ritrova minacciato da degli agenti con riferimento al fatto che dai suoi documenti richiesti sapessero da quel momento dove ello abitasse.
        Sei interessato a farmi visita,caro Spotti?

        Ps
        Cos’hai contro quelli che hanno soltanto la quinta elementare?
        La maggioranza ha votato per la tua amata parodia milanese,dovresti esserne più rispettoso.

        • Nessun astio per nessuno ma sono contrario ad ogni forma di maleducazione. Personalmente mi infastidisce questa esondazione della moda dell’insulto. Non se ne può più. Come se questo fosse diventato un Paese di analfabeti che non riuscendo ad esprimere un dissenso in maniera civile, si accontentano di riassumere il loro pensiero con un gratuito insulto, una volgarità, un turpiloquio. Dice di avere figli, sono certo che lei saprà come tenerli fuori da questo liquame che di questi tempi sembra voler sommergerci.
          PS. le faccio noto che io per rispettosa correttezza non le ho dato dl tu.
          Non sono interessato a farle visita, non sempre riesco a comportarmi da persona cara

          • Dovresti,allora,riprendere con lo stesso piglio adottato nei miei confronti il nostro attuale ministro degli interni.
            Appare molto sgarbato con chi lo mette a nudo.

    • Posso consigliare di ignorare questo analfabeta e volgare provocatore di nome orlo ?
      Non ricordo un suo post che non sia condito di toni offensivi
      Non dà alcun contributo

      • La sferzata autoritaria del tuo leader maximo detto “il Truce” te lo rende barzotto?
        Guarda che,sulla carta,codesto blog è di orientamento liberale e nn nazi-bolscevico.
        La tua arma per sopravvivermi è scrollare i miei commenti e vivere,per quanto ti possa riuscire,sereno.
        Stay calm,caro Franco e pensa alla salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.