“Ma in che Italia vivete?”. Capezzone vs l’attivista dei diritti umani

Condividi questo articolo


Dopo un servizio sul quartiere di Napoli ostaggio degli immigrati, in studio si dibatte sulle politiche migratorie. Marta Ecca, attivista dei diritti umani, e Andrea Romano del Pd attaccano i provvedimenti di Matteo Salvini, rei di avere alimentato la clandestinità e peggiorato la situazione.

Alessandro Meluzzi e Daniele Capezzone, dal canto loro, sottolineano la criticità della situazione (spesso sminuita dalla sinistra) contestando agli esponenti dei “porti aperti” di non avere idea di un tetto all’accoglienza.

Dalla puntata dell’11 novembre 2019

Il quartiere ostaggio degli immigrati


Condividi questo articolo


37 Commenti

Scrivi un commento
  1. Bisogna ricordare alla SINISTRA che Boumedienne in un discorso all’ UNU il 10 aprile del 1974 disse quanto segue: Un giorno milioni di uomini abbandoneranno l’emisfero sud per irrompere in quello del nord e non certo da amici perche’ vi irromperanno per conquistarlo e lo conquisteranno coi loro figli, sara’ il ventre delle nostre donne a darci la vittoria.”
    Erdogan ribadisce lo stesso concetto ai turchi gia’ presenti nella UE in diversi milioni 6 solo in Germania ” fate almeno 5 figli per coppia. Gli immigrati turchi nei Paesi europei devono mettere al mondo almeno 5 figli perche’ siano loro il futuro dell’Europa. Questo l’ultimo messaggio di guerra all’occidente proferito da Erdogan rivolto ai milioni di cittadini turchi che vivono in Europa” Questo da ricordare a quei politici che vogliono far entrare la Turchia nella Comunita’ Europea.

  2. ma a Romano non importava dei quei “poveri disperati” tenuti prigionieri al largo dell’Italia prima delle elezioni in Umbria?
    Sinistroide ipocrita.

    • art3mide : Nella “Sinistroide ipocrita” il più dotato ed esperto in ipocrisia (e faccia di bronzo), per doti naturali nonché per indottrinamento di partito, è il Romano in questione anche se la concorrenza interna è forte.

  3. L’ Italia è uno dei più sicuri paesi al mondo … in quello alternativo sinistroide.
    Poi c’è il mondo reale in cui la sicurezza è in continua diminuzione.
    Romano è il pd che deve chiudere scusa agli italiani per il degrado in cui hanno e stanno facendo precipitate l’Italia!!!!!!

      • Quali dati?
        il degrado e la sicurezza tu li misuri con dati forniti dal Viminale?
        va bene troll (ti ho già spiegato cos’è un troll, cioè quello che sei tu) hai ragione. Continua a negare.

          • applausi per il troll!!!!
            messo alle strette, come sempre, gli rimane l’insulto!!!!!!
            meglio essere stronze che essere Sal, troll.

        • A me, ai miei parenti , amici, colleghi in quasi mezzo secolo (centinaia di persone) non è mai accaduto nulla. Mai nessun problema con extracomunitari. Tuttavia, siccome non sono deficiente come te, non valuto tutto con la mia limitata esperienza ma con i dati della polizia e con quelli del Ministero degli interni e non con quelli che ti inventi TU.

          • circa 60.000.000 di italiani e al troll, ai suoi parenti, amici, colleghi, non è mai successo niente.
            Vuoi le cifre, parliamo di cifre!
            Il troll finge di non sapere ciò che ha più volte detto Franco Gabrielli, capo della Polizia.
            In Italia i “migranti” che delinquono sono sempre di più.
            Il 32% dei reati (dati aggiornati ad ottobre 2019) sono commessi da “migranti” che sono circa il 10% della popolazione, vuol dire che circa 6.000.000 di persone commette più di un terzo dei reati … questi dati NON me l’invento io!!!!
            Ennesima figura di ***** del troll. Evita di sparare cazzate!

          • P.S.
            100 persone su 60.000.000 corrispondono al 0.0001666666…%
            cioè il nulla!
            E il troll me lo porta ad esempio!
            ROLF

        • Sei anche bugiarda oltre che ******* perché sei tu che hai cominciato a insultare. Qui è tutto registrato ogni intervento al minuto.
          Capito *******?

          • Secondo me sei un uomo. Dici delle tali nefandezze, con una rabbia e una volgarità così oscene che non puoi avere niente di femminile in te.
            Sei uno schifoso uomo.
            Quindi giù la maschera troll!!!!!

          • ahhhahhaahhhha ….
            … vai a farti curare, piccolo troll, perchè è evidente che non stai bene!

          • ormai non ragioni più, sei in preda ad una crisi isterica per evidente inferiorità mentale.
            vai così troll, altre risate assicurate.

  4. L’immigrazione incontrollata e senza limiti si scontra sempre con queste tre domande: 1) chi paga? 2) Quale territorio e quale lavoro? 3) Qual è il futuro dell’Italia se non si pongono limiti di buon senso?
    Purtroppo la sinistra radicale ed autoreferenziale rifiuta perfino di ascoltare e di applicare il buon senso.

    • @montezuma, LEI fa domande che troppi rifiutano di dare delle risposte.

      Ma molti qui condividono il valore di queste domande che lei fa.

      Un mio amico Nigeriano si lamenta del mancato controllo di questa invasione incontrollata.

  5. Un punto si deve mettere, non si può accogliere all’infinito, non c’è modo di dare a loro un lavoro, dovrebbero rimanere nella terra di provenienza, sono braccia di giovani tolti al lavoro, anche se in Italia trovano un lavoro nei campi, sono sottopagati, gli italiani non lavorano più nel settore agricolo proprio perché c’è chi preferisce sfruttare chi si accontenta di una misera retribuzione, ma prima erano gli italiani che lavoravano la terra, raccoglievano i frutti e riuscivano a mantenere le famiglie.
    Che cosa si può offrire a questa gente che viene dall’Africa di positivo? Visto la situazione proprio nulla, infatti finiscono per delinquere, spacciare, violentare, uccidere…
    Oltre gli africani, ci sono anche persone che vengono da altre zone come il pakistan che arrivano in Italia per mezzo di voli aerei e poi si presentano direttamente nei centri di accoglienza, dove anche loro pretendono di essere vestiti di tutto punto, abbigliamento privavera-estate e autunno-inverno ogni cambio di stagione, dove gli viene consegnato un cellulare con ricarica ogni mese, dove hanno diritto di mangiare e dormire gratis, fare le visite mediche e curarsi sempre a spese degli italiani, poi fanno la richiesta per il ricongiungimento familiare e fanno arrivare quattro mogli, dicendo che tre sono sorelle, fanno arrivare anche i parenti o gli amici anziani e quest’ultimi in Italia percepiscono la pensione senza aver versato un centesimo di contributi, spesso tornano nei paesi d’origine dove con la pensione fanno la vita dei nababbi; il tutto a spese degli italiani che invece sono costretti ad andare in pensione in tarda età, che non usufruiscono più di una giusta assistenza sanitaria e che non vedono miglioramenti nel settore scolastico ed universitario, visto che le tasse versate sono oramai finalizzate al mantenimento di stranieri e di disoccupati. Infine, con l’arrivo degli stranieri si agevola la *islamizzazione e tra non molti anni, visto che la loro popolazione crescerà a dismisura, visto l’alta natalità degli stessi, la loro politica religiosa cambierà la sorte degli italiani. Nel frattempo i giovani italiani laureati e non per trovare lavoro emigrano all’estero, mentre i loro genitori e i loro nonni, con le loro tasse, mantengono i giovani che arrivano in Italia. Assurdo, ma vero.
    Chi non capisce questa triste situazione, purtroppo la capirà troppo tardi, quando toglierà le spesse fette di prosciutto incollate sugli occhi, proprio perché non potrà più usare il prosciutto.

  6. chi è a favore dell’immigrazione islamica, forse sogna di poter partecipare, quanto prima, lui e la sua famiglia, alla legge islamica, alla sharia, diversamente, non riesco a immaginare un pensiero o filosofia capace di accettarli.

    • L’immigrazione incontrollata e senza limiti si scontra sempre con queste tre domande: 1) chi paga? 2) Quale territorio e quale lavoro? 3) Qual è il futuro dell’Italia se non si pongono limiti di buon senso?
      Purtroppo la sinistra radicale ed autoreferenziale rifiuta perfino di ascoltare e di applicare il buon senso.

    • Ma i rossi sono solo capaci di ripetere la lezioncina imparata a memoria. Sanno di dire cazzate però se sono convinti di quello che dicono allora non sono normali.
      Purtroppo sono un cancro italico

  7. L’ Italia è uno dei più sicuri paesi al mondo. In che Italia viviamo Capezzone? In quella vera e non in quella inventata dalla propaganda. Con i problemi di tutti i paesi dell’Europa, qualcosina più, qualcosina meno.
    Milioni di invasori? Ma quel barbone vaneggia?
    Speronavano la Guardia di finanza. Ma basta con questa balla!!
    Cambiate propaganda che questa è superata e non funziona più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *