in

Povera Greta, il flop dei Verdi che nessuno racconta

Dimensioni testo

La narrazione martellante su queste elezioni è straordinaria. Kafkiana, direi. Già, a urne ancora aperte in Italia, l’Ansa lanciava la seguente nota: “Volano i Verdi”. La cosa continua a essere ripetuta fino alla nausea: non seguo molto i talk-show, ma tutte le volte che mi capita, quello detto è uno dei mantra. La verità è che i Verdi al parlamento UE erano il 7%, oggi sono al 9%. Hanno volato? Boh?!

Al TG5 di ieri martedì 28 maggio hanno dato un servizio su chi ha perso in Italia: li hanno nominati tutti, i perdenti, dal MS5 alla Bonino, e poi tutti quelli che non hanno portato neanche un parlamentare: i comunisti, Casapound, la Santanché, la Pivetti (che, per entrare, spera nella Brexit). Non se ne sono lasciati sfuggire uno. Anzi, eccetto uno: non una che i Verdi italiani non esistono (eccetto che nelle redazioni dei giornali e delle tv, evidentemente). Mah?!

Certo, i Verdi in Germania sono andati forte: ma quella verde è, in Germania, una politica industriale: producono sòle e le sbolognano ai gonzi del resto del mondo. Ci fanno i soldi, quelli, a danno di tutti. In ogni caso, in EU, i Verdi son passati dal 7% al 9%. Punto.

Pare che i M5S rimpiangano di non essere stati più Gretini e che, lo fossero stati, avrebbero preso più voti. Ma ce l’hanno la logica, costoro? Se i loro affiliati li avessero puniti per aver le loro alte sfere tradito la causa ambientalista, avrebbero votato i Verdi e non Salvini. O no?

Un’altra narrazione è che “i sovranisti non hanno sfondato”. E che dovevano fare, per sfondare? Ho ascoltato le fantasticherie di quel Parenzo che ha battibeccato con Giordano. Il voto non era mica UE-sì contro UE-no. Era un voto come gli altri e i sovranisti hanno sfondato! Orpo, se hanno sfondato. Che ci provino – ma non lo faranno mai – a fare un referendum sulla UE, e vediamo se Parenzo agita ancora il ditino minaccioso, a indicare che la Le Pen sarebbe solo a 1 punto (uno!, dice) da Macron. Peccato che Macron era al governo e la Le Pen era un nessuno. Ha stravinto, checché ne dicano i Parenzo.