in

Viva internet che tiene memoria delle bufale dei gretini

Internet è una cosa meravigliosa. Grazie a internet, il monito «potete ingannare tutti per qualche tempo, forse qualcuno per sempre, ma non potete ingannare tutti per sempre» diventa realtà operativa. Con internet tutte le biblioteche del mondo sono a portata di un semplice click. E potete controllare se v’hanno ingannato e, di conseguenza, se stanno continuando a farlo.

Per esempio, i soloni della Ue, vi stanno ripetendo che, in ordine al riscaldamento globale, «bisogna agire in fretta» e che «non c’è più tempo». We don’t have time è lo slogan dei Gretini. Sarà vero? Sarà falso? Boh. Però, grazie alla banca-dati di internet che – a differenza di noi – nulla dimentica, scopriamo che nel 1989 ci dicevano già che c’era pochissimo tempo: l’Onu prevedeva che intere nazioni sarebbero state cancellate dalla faccia della Terra dalle inondazioni conseguenti all’aumento del livello dei mari se non si sarebbe agito entro 10 anni. Le stime «scientifiche» più caute garantivano che la temperatura del pianeta sarebbe stata fino a 7 gradi più elevata dopo 30 anni. Leggete qua.

I 10 anni sono passati da 20 anni, e potete decidere da soli, senza l’aiuto d’internet, se un sesto del Bangladesh e/o un quinto dell’Egitto sono scomparsi affogati, come dissero trent’anni fa. Se invece volete controllare se la temperatura è aumentata di qualcosa comparabile coi 7 gradi annunciati, internet è preziosissimo: qui potete scoprire che nei trent’anni 1989-2019 la temperatura media globale è aumentata di mezzo grado. Dieci volte di meno di quanto allarmarono 30 anni fa.

La nostra memoria è corta. Tutti rammentiamo che Al Gore prese il premio Nobel per la Pace sulla faccenda del clima, ma non sappiamo esattamente perché. Certo non per aver avvertito il mondo intero che d’inverno fa freddo e d’estate caldo. Sennò anche io voglio il Nobel. No, nel 2007 Al Gore avvertiva tutti che entro 7 anni il Polo Nord si sarebbe sciolto. Completamente. In soli 7 anni. Abbiamo tutti dimenticato questo particolare. Ma la memoria d’internet è infinita e le parole di Al Gore  – The North Polar ice cap could be completely gone in less than 22 years, and a new study warns it could happen in as little as 7 years. Seven years from now. – potete leggerle qui (13mo capoverso).

Non mancherà tra voi lettori il genio pronto a precisare che Al Gore aveva usato il condizionale. Ma secondo voi, se io avverto il mondo intero che fra 7 anni la Luna potrebbe cadere sulla Terra, mi daranno il Nobel?

Condividi questo articolo