Zuppa di Porro: rassegna stampa del 16 gennaio 2020

Almeno Repubblica non faccia la vittima

Condividi questo articolo


00:00 Prescrizione, Matteo Renzi litiga, e fa bene, con il giustizialismo del Pd. Da leggere Nordio su Il Messaggero.

01:45 Vertice nel M5s tra i dissidenti…

02:33 “La Repubblica dell’odio” titola Sallusti su Il Giornale, commentando il titolo “Cancellare Salvini” di ieri su Repubblica. E il direttore Verdelli piagnucola…

05:15 La bufera sulla scuola pubblica romana che ha diviso gli alunni per ceti sociali. Condivido l’articolo di Mario Ajello su Il Messaggero.

06:48 Ecco i dati dell’Istat sulle pensioni…

08:02 Autostrade, lavori di revoca in corso.

10:22 Quel “delinquente” di Trump ha strappato un super accordo con i cinesi… altro che Ursula Von der Leyen!

11:59 Travaglio elogia il reddito di cittadinanza. Toc toc: Travaglio questa non è la prescrizione!

12:48 Ancora una volta Nanni Delbecchi, il critico che odia le donne tranne Rula Jebreal.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


20 Commenti

Scrivi un commento
  1. per favore bloccate il festival di sanremo! non hanno il diritto di fare propaganda elettorale con quello sporcone di juniornkally

    https://www.angolotesti.it/J/testi_canzoni_junior_cally_174495/testo_canzone_strega_2261107.html

  2. RE: Sal

    un giorno fa Quando Salvini era seduto sullo striscione con la scritta: elimi iamo Fornero. Remember?

    Sal, c’era scritto in modo chiaro eliminiamo la legge Fornero, non la Fornero che è un’altra cosa.

    Non modificare la realtà.

  3. Ieri ho inviato un commento a riguardo della revoca del contratto con Autostrade.

    Mi sarebbe piaciuto sentire l’ opinione degli altri frequentatori di questo sito.

    Il mio commento è sparito.

    C’ è qualche motivo ?

    Grazie

  4. I geni che vogliono cancellare, legare, uccidere, appendere a testa in giù Salvini, non si rendono conto che anche se lo eliminassero, qualcun’altro o qualcun’altra porterebbe avanti le sue idee politiche. Quindi, geni, lasciate perdere.

  5. Avevo un’amico (pensavo ) un giorno parlanto dissi che per me la destra era migliore, la sua risposta: se è così ti tolgo il saluto. Sono tutti uguali se non la pensi come loro sei fascista. Lo mandato a fan**** linbecille .

    • Ti replico io, visto che non ti caca nessuno: hai ragione. Il giornale dei “buoni” che istiga ad eliminare Salvini è la stessa identica cosa che Salvini fotografato su uno striscione. Contento?

  6. (…continua…)

    Quando ho chiesto loro che male avessero mai fatto quei tre, mi hanno risposto: “Ma non vedi che faccia hanno?” Questa è la prova provata che sono stati imbecilliti giorno dopo giorno, titolo dopo titolo, articolo dopo articolo… così, poco alla volta come la rana bollita a fuoco lento. Oddio, devo dire che il condizionamento un po’ se lo sono andati a cercare anche loro, forse per predisposizione genetica. Ma non è che se uno per nascita è incline alla dabbenaggine debba per forza essere turlupinato anziché aiutato!

  7. Repubblica, giornalaccio mefitico da portare in tribunale per aver avvelenato la menti dei lettori. Avevo degli amici carissimi, buoni come il pane che non avrebbero fatto male ad una mosca nojosa. Da quando hanno cominciato a leggere quel malefico quotidiano, più deleterio di una mina-antiuomo, sono diventati dei veri e propri accaniti odiatori. Prima volevano vedere morto Berlusconi, poi Trump ed ora Salvini.

  8. Repubblica, giornalaccio mefitico da portare in tribunale per aver avvelenato la menti dei lettori. Avevo degli amici carissimi, buoni come il pane che non avrebbero fatto male ad una mosca nojosa. Da quando hanno cominciato a leggere quel malefico quotidiano, più deleterio di una mina-antiuomo, sono diventati dei veri e propri accaniti odiatori. Prima volevano vedere morto Berlusconi, poi Trump ed ora Salvini. Quando ho chiesto loro che male avessero mai fatto quei tre, mi hanno risposto: “Ma non vedi che faccia hanno?” Questa è la prova provata che sono stati rimbecilliti giorno dopo giorno, titolo dopo titolo, articolo dopo articolo… così, poco alla volta come la rana bollita a fuoco lento. Oddìo, devo dire che il rin*******imento un po’ se lo sono andati a cercare anche loro, forse per predisposizione genetica. Ma non è che se uno per nascita è incline alla dabbenaggine debba per forza essere turlupinato anziché aiutato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *