Zuppa di Porro: rassegna stampa del 2 novembre 2019

Carola simbolo della libertà? Sì, di delinquere

Condividi questo articolo


00:00 Torniamo sulla manovra delle tasse. Tasse sulla plastica che toccheranno tutti.

02:19 Carola Rackete è la donna che combatte per la libertà. Sì, quella che ha speronato i nostri finanzieri rischiando di fare una strage!

03:19 Oliviero Toscani? Il prototipo del radical chic.

04:22 Dietro la Commissione Segre c’è la carneficina della libertà di opinione.

06:18 Mi dicono di essere salviano quando invece non si accorgono che io sono rimasto sempre dalla stessa parte. Quelli che ieri accusavano Berlusconi di essere fascista sono gli stessi che oggi accusano Salvini.

07:08 Accordo Italia-Libia sui migranti. La fake news di Repubblica!

09:12 Intervista al cardiopalma di Francesca Pascale che vuole Forza Italia più vicina alla Carfagna che a Salvini.

11:10 Fermi tutti: Renzi dice che vuole meno imposte ma soprattutto che questa maggioranza deve andare avanti con o senza Conte. Certo, se si votasse prenderebbe il 4%!

12:50 Infornata di nomine in Rai.

14:00 Il mio nuovo libro Le tasse invisibili oggi lo racconto sul Quotidiano Nazionale.

14:35 Oggi Il Fatto è come L’Avanti di Craxi, Travaglio è il vero avvocato di Conte.

Immigrazione: ecco che fine fanno i soldi per l’accoglienza

Auto aziendali, il suicidio fiscale spiegato in 4 punti

La sinistra e il monopolio del bene

 

 

 

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


35 Commenti

Scrivi un commento
  1. Anche le carrozzerie. delle macchine e gli interni sono di plastica. Siamo nelle mani di gente ignorante. Che Dio ci salvi

  2. Il centro-destra DEVE portare in parlamento una mozione PRO-ISRAELE di condanna contro chiunque voglia mettere in dubbio la presenza ebraica nella regione e di lì nel mondo.
    Se non lo fanno sono semplicemente SCEMI.

    • E’ sicuro di non aver mai pensato che mozioni di oppositori ai governi in carica,come anche le ‘autority’,non servono proprio ad un bel niente?E soprattutto in questo caso,giudicandoli ‘lagnosi’ (che sono certo non chiedono proprio un bel niente di simile),gli israeliani,hanno la potenzialità di ‘provvedere’ con metodi ben più ‘convincenti’ a non far mettere in discussione la loro ‘predominanza’ nella regione?Chèssò…tipo quei droni che arrivano carichi di quei missili denominati ‘chi cojo,cojo’ quando arrivano sulla vittima designata ed incuranti del ‘circondario’ ed appunto denominati ‘chi cojo,cojo’?Faccia il bravo…

  3. La Rackete! Non ho mai capito la sordità malafedistica di chi continua ad esaltare questa irresponsabile, e più che a Lucian Freud, per il richiamo alle sue fattezze, mi viene da pensare al Lombroso, per quanto ha fatto. Ma forse quella che ha bullizzato la nostra nazione è solo una piccola vile, convinta dell’impunità dalle nostre stesse presenze nazionali sulla sua nave. Su queste io sposterei le responsabilità. In fondo, la Rackete appare solo come una piccola vile, per giunta anche razzista, perché con la pretesa di salvare i neri ha posto sul piatto l’eventualità di gettare nel lutto i bianchi!

    • Più irresponsabili ancora sono i parlamentari anti-italiani che son saliti sulla sua nave per appoggiarla nelle sue eroiche e filantropiche gesta e quelli che l’hanno accolta e applaudita al parlamento di Srasburgo.Vergogna!

  4. Carissimo Porro unico Giornalista vicino al mio modo di vedere le cose .
    le faccio io una domanda ,Lei non crede che l‘Italia si meriterebbe altri magistrati
    e politici meno ignoranti , nel senso che non riescono a fare rispettare le Leggi
    e fare gli interessi dell‘Italia come fanno per es.Germania Austria e Francia

      • Io penso che il Liotta x politici intendesse di destra di sinistra e di centro rispetto a tutti quelli di destra di sinistra e di centro che negli ultimi 25 ci hanno governato.Escluso Gianfry Fini s’intende,l’unico politico che portò a ‘compimento’ l’incarico che gli era stato affidato dalla sua ‘comunità’,anche se risultato ‘incompreso’ non rendendosi conto(per troppo amore verso la fiamma?)che dietro di lui c’erano solo mezze pugnette.Può ‘accendere’ ancora il SI’?

  5. Ma perché questo Sal non va a scrivere in uno dei giornali amici dei pidioti, tipo “La Repubblica”? Qui è semplicemente fuori posto. Ma non se ne accorge?

  6. Caro Dr. Porro lei ogni giorno che passa dimostra un acume srabiliante, specie su temi come gli inquinanti/plastiche.
    Ma siamo sicuri che lei abbia studiato ad un liceo classico?
    Ah già un liceo privato a pagamento.
    Lei fa proprio a cazzatti con l’etimologia quindi le radici dei concetti altrettanto con, le origini di ogni attività e di conseguenza prodotto/servizio umano.
    Lei che taccia gli altri di essere radical chicke…ogni tanto, nelle sue inquadrature della Zuppa, si volti a guardarsi gli arredi degli ambienti ove trasmette, perchè tutto ciò che la circonda suppelettile comprese è evidenete simbolo di ambiente e costume radical chicke e non sembra trovarvisi a disagio per l’atmosfera intrisa anche nelle mura di mentalità radical chicke.
    Saluti

    • Lei,per come scrive, non ha fatto sicuramente un liceo, neppure a pagamento. Se lo avesse fatto, sicuramente si è comprata il diploma.

    • Cavolo Nicola, togli tutte le supellettili dal fondo sennò la gentile signora è costretta a scrivere queste supercazzole, indignata da tanto sfoggio di chiccheria.
      Facciamo così: la prossima volta fai la zuppa dal garage così non si sente a disagio.

  7. Karola e creta due gretine uguali. Al posto dei finanzieri la arrestavo e colavo a picco la nave. In casa mia non fai quello che vuoi e non dico altro perché non sono scurrile. Ma tra le mura di casa mia non vi dico cosa gli ho detto e pensato

  8. La Pascale dovrebbe lanciare un’associazione pro gerontofili come una delle massime esponenti di tale espressione liberale , ma in effetti gli lgbt numericamente contano di più per accattare voti per FI o per prepararsi a fondare un suo partitino prima della dipartita del fidanzatino.
    Che la maggiorparte dei rapporti siano fondati su scambi di interessi opportunistici piuttosto che per sentimenti mi pare l’ovvietà, che la Pascale serva a Silvio per contenersi nello scivolare in altri bordelli (con il bene placido dei figli per stare relativamente tranquilli da altri scandali e casini di papà) e che lei abbia come cambio le perle di saggezza del fidanzatino e lo status socio economico è altrettanto ovvio, il problema è che questi accordi privati inondano la società di personaggi inetti che entrano ad occuparsi di attività politiche di cui non capiscono un ’emerita mazza tranne che quello di trovarne profitto per se stessi. Speriamo che il fidanzatino la ricopra con atto testamentario di ogni ben di Dio tanto da evitare che si cimenti in qualche attività politico sociale.
    L’unica donna con testa sul collo e personalità che si è vista uscire da FI è la Elisabetta Casellati, per il resto Silvio ha sempre avuto la capacità di circondarsi di bellone vuote.

  9. Certo! La libertà di odiare va salvaguardata come sacro vessillo dell’umanità tutta, quella di salvare esseri umani è delinquenza.
    Toc toc toc… lor signori difensori di tutte le libertà possibili e immaginabili non mi hanno ancora risposto:
    mentre esercito il mio sacrosanto e inviolabile diritto di odiare me la posso fare una cannetta o no?

    • Sal sono talmente liberale che per me saresti pure libero di impiccarti, buttarti nel fiume o sotto il treno (in questo caso dopo aver depositato una cauzione per interruzione di pubblico servizio che altrimenti sarebbe addebitato ai tuoi parenti). Ovviamente dopo esserti “cannato”.

        • Ma scusa, non sei tu che in un intervento precedente dicevi che il libero pensiero e’ democratico? Non capisco perche’ ti sei piccato per quello che ha scritto Giupor. Io ci avrei anche aggiunto di darti una chiodata in fronte perche’ tanto non sei altro che un vuoto a perdere che occupa solo spazio.

          • Allora, in nome della libertà di pensiero, vai a fare in **** pure tu.
            La zucca vuota ce l’hai tu e sei che tu riempi spazio con le scorregge che fai col tuo cervello.
            Va bene così?

            Volevo essere educato ma è meglio essere liberi no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *