Zuppa di Porro: rassegna stampa del 31 luglio 2020

Il garantista

Condividi questo articolo


00:00 Crollo dell’economia americana: -32,9% rispetto allo scorso anno e la rielezione di Trump è a rischio…

03:00 Facciamo i moralisti su Trump che vuole rimandare le elezioni (cosa che non può assolutamente fare tantomeno né repubblicani né democratici vogliono) mentre in Italia abbiamo un presidente del Consiglio che invece può rimandare tranquillamente le regionali. Ecco la differenza tra democrazia americana e italiana.

04:15 Nel frattempo i giornali italiani si dimenticano di dire cosa è successo ieri in borsa e hanno paura di dire che due titoli come l’Eni e le Generali sono state sospese per eccesso di ribasso.

05:25 Il Wall Street Journal ci spiega invece come sta andando bene la società di Bezos cioè Amazon.

05:56 Salvini dovrà andare a processo e la polemica è tutta su Renzi e sui renziani. Ma Davide Faraone difende il sui partito dicendo che “siamo garantisti veri…” Sì, per le cose loro però.

08:18 E poi ci sono i politologi che dicono che la decisione del Senato viene considerata da Salvini come un’occasione per atteggiarsi da vittima…Mah!

9:30 Intanto i Cinque stelle sono super divisi, come ci racconta Capezzone.

10:05 Impennata dei contagi. Poi vai a leggere e dei 386 un terzo provengono da una caserma di Treviso dove ci sono 133 migranti positivi tra l’altro asintomatici.

11:58 L’Economist oggi scrive come e dove si potranno far entrare gli immigrati di nuovo in Europa…

12:37 Continua la questione Fontana. Prima l’attacco era sui camici adesso invece si parla di indagine fiscale.

13:10 Luciano Capone sul Foglio racconta il solito bluff di Arcuri sui banchi

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


18 Commenti

Scrivi un commento
  1. Cara Giuditta ti spiego i tre punti fondamentali di questa settimana.
    Punto Primo: Prorogato lo Stato di Emergenza, deriva autoritaria e liberticidio del governo e abbiamo perso;
    Punto Secondo: Approvato lo Scostamento di Bilancio e abbiamo perso;
    Punto Terzo: Il venditore di Tappeti manda a processo il caxxaro verde e abbiamo perso;
    “Daniele, torno a dormire sulla parete attrezzata, chiamami se vincete qualche volta”.

  2. Porro, cosa pensi dei 2 o 3 milioni di banchi che il genio azzolinesco vuole nelle aule,in plastica da un governo che aveva il mantra “via la plastica”.E se non vuole classi pollaio,ma con alunni in aula “a rate ” allora non erano idonei i vecchi banchi?

  3. Dal pinto di vista nostrano il caso Salvini é solo un’Opera Buffa senza musica parlata da improvvisati di fronte ad una platea di simili.
    Quando ero piccino mi ero formato l’impressione che gli adulti sapassero molto piú di me e che con l’etá sarei anch’io diventato
    saggio come tutti i maestri ed i preti che cercavano di mettermi in testa le loro idee. Niente di piú sbagliato!
    L’esperienza mi confermó che l risultato del processo educativo é che la mente dell’italiano medio smette di crescere tra i venti ed i trent’anni. É la curva di Pareto che ha piú di cent’anni e mi prova che il risultato del caso Salvini si deve al fatto che su cento deputati solo venti sono culturalmente maturi e che Salvini va ad un processo per una maggioranza di di inagibili mentali.

  4. I vigliacchi si riconoscono a distanza e nel parlamento italiano ce ne sono in abbondanza. Quei pagliacci di Italia Viva che in commissione si astengono e poi alla camera votano a favore, fanno parte di quella categoria. Renzi e c. sono finiti. Il giullare fiorentino dovrà trovarsi un lavoro molto presto. In Italia i traditori della patria sono sempre stati da una parte politica, sempre, sarebbe una cosa da approfondire. Quell’ideologia contrasta con patria, nazione, popolo, rispetto per le istituzioni, ordine, sicurezza, lealtà, ecc.

    • il suo silenzio è inquietante, specialmente dopo l’ osservazione della presidente Casellati sull’ uso improprio dei pieni poteri richiesti da Conte: l’ unico in Europa

  5. La politica é passata di mano ad altro potere dello Stato per colpa di politici non politici dipendenti di un poltronificio relax statale. Le lezione non servono a nulla per non dire a un caxxo, veramente già non servivano ma ora c’è la prova finale.

  6. Questo è un Paese in cui un altissimo magistrato, capo del sindacato dei magistrati e membro del massimo organo della magistratura, intercettato dice apertamente, riferendosi a questa precisa questione:
    “Salvini ha ragione sull’immigrazione, ma dobbiamo attaccarlo. Salvini sull’immigrazione ha la gente con sé, dobbiamo fermarlo. Salvini è una *****”; e un collega magistrato replica:
    ”Indagato per non aver permesso l’ingresso a soggetti invasori. Siamo indifendibili. Indifendibili”.
    In questo suddetto Paese, Salvini viene ora mandato a processo come se niente fosse, come se quanto scritto sopra non fosse mai avvenuto, come se fosse solo un brutto sogno. Tutto normalissimo, no?!
    E tra quelli che votano per l’autorizzazione al processo ci sono 1) gente che faceva parte dello stesso Governo 2) un rottamatore una volta paladino del garantismo e contrario allo strapotere della magistratura.
    Siamo alla follia totale.

      • Certo, e quindi?
        La differenza è che qui c’è una pistola fumante, un altissimo magistrato che su questa specifica questione dice che Salvini aveva ragione ma va attaccato a prescindere. Se questo è normale, ok…Se dopo quell’intercettazione, uno deve credere bellamente che Salvini avrà un processo “equo e giusto“, senza porsi qualche dubbio, ok…

      • @Sal
        Se a un solo magistrato sta su… quel coso Zingaretti, un liberale garantista come me, se solo percepisco una qualche avversità personale o politica, d’istinto prendo a calci in… quell’altro posto quello che non può essere un magistrato. Abbiamo bisogno di braccianti, non di magistrati politicizzati. In qualsiasi direzione siano politicizzati.
        Il magistrato deve applicare la legge. E leggersi gli atti, Documentarsi, lavorar tacendo.
        Delle sue opinioni non c’è né può fregar di meno. E se si schiera, va rimosso.
        Se vuole far politica, si dimette prima. E non rientra più in magistratura.
        La magistratura deve essere una cosa seria. Non una palamarata.

  7. Sull’america si potrebbe dire che la borsa aveva già scontato il calo del PIL, ma la realtà è molto peggio. Chi ha un minimo di comprensione della materia sa che se Wall St. continua a volare nonostante la pandemia e relativa spaventosa depressione è solo a causa del fiume di liquidità stampata dalla FED. Per di più quelli che ci starebbero facendo un c…così come dici tu Porro, ovvero le big tech, sono le uniche beneficiarie, l’intero paniere della borsa americana oggi ha un valore inferiore a dove stava 2 anni fa, nella migliore è piatta, mentre in parallelo ci sono follie come la valutazione raggiunta da Tesla, che mai ha fatto 2 trimestri di utili nella sua storia e produce una manciata di macchine all’anno. Oppure Amazon che vale di più dell’intera borsa tedesca. Mai sentito parlare di bolla dot.com? In realtà questo è un film già visto e probabilmente finirà come i precedenti, non certo per colpa di Trump o quantomeno non solo, ma lui in questi anni ed anche ora nella pandemia c’ha messo molto del suo. Lo dico con tristezza, personalmente speravo molto in Trump e resto ottimista che se rieletto nel secondo mandato darà il meglio di se, molto meglio del primo. A dimenticavo, i disoccupati al momento restano 30 milioni, che sono un quarto della forza lavoro. A Luglio, quindi oggi, iniziano a scadere molti aiuti e presto Trump si troverà a che fare con un inferno simile e forse anche peggiore di quello italiano. Questo non lo dico certo godendo come i nostri patetici giornali, perchè in realtà qui poi di riflesso sarà molto peggio, solo che quest’onda lunga impiegherà come sempre un po di più per arrivare da noi, diciamo il tempo d’attraversare l’atlantico, poi davvero si che faticheranno i nostri stregoni dell’informazione a tenere distratte le masse inferocite

    • @Giacomo Cambiaso
      Un commento ben scritto e bilanciato, e ce ne vorrebbero altri come lei, in questo sfortunato PAESE..
      La ringrazio da parte mia e amici che ragionano con il cervello.

  8. Anche le notizie che vanno in onda su RMC continuano a dire “impennata dei contagi”…. mamma mia che nervi… mi spiace, perché è la mia radio preferita, una radio di gran classe, ma…..

  9. Il genio Arcuri si rivolge a Scavolini. Ma scusate, Scavolini non produce cucine? Ahhh…forse ha in mente di procurare alle scuole carrelli porta-vivande…in effetti, le rotelle le hanno…e, se gli studenti si “accomodano” sotto – va be’, saranno un po’ raggomitolati, che sara’ mai ! -possono contare sul piano superiore del carrello, che è già sulla loro testa, per proteggersi in caso di terremoto! E così, ha risolto anche il problema di sicurezza che era stato sollevato da più parti. Ragazzi, altro che incapace, questo è un genio per davvero!

  10. Il rottamatore si sta scavando la fossa da SOLO con il discorso di ieri al senato, basta vedere la percentuale del suo PARTITO per capire quale futuro può AVERE!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *