Zuppa di Porro: rassegna stampa del 10 febbraio 2020

Il giorno del (non) Ricordo

00:00 Oggi è la giornata del ricordo sul crimine delle Foibe. Ma siccome è il ricordo dei crimini comunisti contro gli italiani, i giornali che gridano ad ogni pié sospinto sul ritorno del fascismo e sull’odio non dedicano praticamente neanche una riga in prima pagina a questo ricordo.

03:34 Coronavirus, i titoli allarmistici dei giornali. E Repubblica ci dice che la Cina è arrabbiata con noi.

06:10 Il Wall Street Journal invece sceglie di raccontare la storia del guarito.

07:05 Sulla prescrizione Sallusti svela il solito bluff di Renzi che è un professionista dei penultimatum.

10:15 Il flop del reddito di cittadinanza.

10:55 Il bonus del governo sulle facciate delle case…

11:45 Nuovo accordo con la Libia e la Bongiorno fa la maestrina spiegando perché Salvini non si deve far processare.

13:10 La sondaggista Ghisleri ci spiega perché la Lega vola.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Condividi questo articolo

36 Commenti

Scrivi un commento
  1. mi compiaccio per il Suo atteggiamento nella trasmissione Quarta Repubblia di ieri. Alcuni intervenuti come Costamagna e/o Ferrero da (ottusi comunisti) hanno cercato di sbiadire la gravità rispetto alle FOIBE. Voglio loro significare un solo esempio: nel 1962 allora Sergente del 151 fanteria Sassari di stanza a Trieste. Pur a distanza di otto anni dalla liberazione definitiva di Trieste, si verificavano atti avversi(si commentava da parte dei titini di oltreconfine) ai nostri militari in libera uscita. Sulle alture di Basovizza si attuava il doppio picchetto armato e in occasione della visita del ministro Andreotti furono disposti militari armati ogni 20 metri,questi aneddoti per testimonianza della tensione dopo 17 anni da fine guerra.

  2. Caso Gasparri,

    &&&&&&&&&&)))) & & & & & & & & & & &

    il PD abbandona la riunione in ricordo

    delle foibe quando parla Gasparri

    quale portavoce del Senato.

    €€€&&&&&&&&€€€€€€€(((((((((€&&&)

    Ma che supponenza da parte di certa sinistra!! 

    Hanno nascosto per anni crimini leninisti, stalinisti, maoisti, neo maolisti, cambogiani, partigiani nelle guerre civili Pre e post 2 guerra mondiale, con diverse motivazioni ed interessi ideologici e materiali. 

    Hanno evidenziato giustamente i crimini nazisti, fascisti, dittatoriali in diverse parti del mondo sostenendo principi di umanità e libertà. 

    La onestà intellettuale richiede che tutte le vittime delle azioni suddette siano ricordate ugualmente, con la stessa forza e costanza nel tempo. 

    È importante che nessuno si senta in una condizione privilegiata, dalla quale giudicare e discriminare sia il tipo di crimine, sia l’appartenenza politica dell’altro. 

    Altrimenti si parla strumentalmente per conservare o acquisire posizioni di potere!!

    PS

    La motivazione della fuga della sinistra : la destra sovranità non deve strumentalizzare gli episodi delle foibe.

    Il mondo alla rovescia.!!!!!!

    • In queste situazioni vere, non si può essere di parte, perché indicherebbe che si approva quello fatto dai tuoi, in nome della tua ideologia.

  3. Ho una buona età per ricordare bene cosa hanno fatto i comunisti con gli italiani e le foibe. Almeno la metà li hanno buttati in fondo da vivi in modo che morissero lentamente con tutte le ossa rotte e loro così, risparmiavano le munizioni. Queste atrocità finirono ca. Nel 1947 e mai più in Italia si parlò di queste cose. Solo si parlava del valore enorme dei partigiani (solo di quelli comunisti), omettendo di dire che furono armati e protetti

    dagli alleati USA/UK. La vera vergogna del nostro paese è che nessuno negli ultimi 50 anni, ha avuto il coraggio di denunciare la realtà sadicomunista ed il loro schifoso operato con i loro connazionali, uomini donne e bambini italiani.

    I comunisti sono stati peggio del cancro, la peste e pestilenza messi assieme e ancora oggi ci sono ipocriti che esaltano le dottrine marxiste leniniste e magari ancora, poichè il fine giustificherebbe i mezzi, in cuor loro approvano i comunisti assassini nelle foibe.VERGOGNA IMMANE ED ETERNA.

    • Era ora, che la verità venisse a galla per tutti, delle loro bestialità, senza le scemenze che vorrebbero raccontarci anche i molti ex fascisti che passarono dall’altra parte.

  4. Foibe e iugoslavi.La pulizia etnica,per noi italiani quella delle foibe in Istria,e’una usanza degli slavi del sud.Pulizia etnica serbi verso croati,croati contro serbi,serbi contro slavi musulmani ecc.E’ un po’ nel loro dna.Purtroppo.Vae victis.Ciani.

  5. Da: Wikipedia:…”La domenica del 16 febbraio 1947 da Pola partirono per mare diversi convogli di esuli italiani con i loro ultimi beni e, solitamente, un bandiera d’Italia. I convogli erano diretti ad Ancona dove gli esuli vennero accolti dall’esercito a proteggerli da connazionali, militanti di sinistra, che non mostrarono alcun gesto di solidarietà.

    La sera successiva partirono stipati in un treno merci, sistemati tra la paglia all’interno dei vagoni, alla volta di Bologna dove la Pontificia Opera di Assistenza e la Croce Rossa Italiana avevano preparato dei pasti caldi, soprattutto per bambini e anziani. Il treno giunse alla stazione di Bologna solo a mezzogiorno del giorno seguente, martedì 18 febbraio 1947. Qui, dai microfoni di certi ferrovieri sindacalisti CGIL e iscritti al PCI, fu diramato l’avviso Se i profughi si fermano per mangiare, lo sciopero bloccherà la stazione. Il treno venne preso a sassate da dei giovani che sventolavano la bandiera rossa con falce e martello, altri lanciarono pomodori e sputarono sui loro connazionali, mentre taluni buttarono addirittura il latte, destinato ai bambini in grave stato di disidratazione, sulle rotaie, dopo aver buttato le vettovaglie nella spazzatura.”

    Questa infamia costituirà per sempre una macchia indelebile sulla città di Bologna.

  6. Ma perchè nessuno dice la verità? è ignoranza o malafede?

    Tito non era uno slavo, nè croato e nè serbo, lui era un sionista, vissuto all’estero, ha adottato un nome di un imperatore ROMANO, gli stessi Jugoslavi (Croati e Serbi) si domandavano perchè questo uomo non sapesse neppure parlare e pronunciare bene la loro lingua….Tito allevato all’estero è servito al ruolo che che gli è stato affidato…i serbi dicono che il suo vero nome era…Samuel Mayer ✡️…

  7. Coronavirus. L’ INPS, sollecitata dal suo presidente Tridico, lancia una promozione fa-vo-lo-sa per i suoi pensionati e per rimpinguare le anemiche casse dell’ istituto: 7 giorni e 7 notti a Wuhan, alloggio in hotel 5 stelle, escursioni libere. Il tutto a costo zero e perdipiù con un bonifico-fedeltá di 100 euro sulla prossima mensilità. Partenza da Roma per Francoforte, poi volo diretto. Per il rientro solo volo diretto Wuhan-Roma, sempre che ci siano sopravvissuti.

    P.S. Al rimpatrio delle salme dovranno invece provvedere i familiari.

  8. Quando i comunisti sentono la parola fascismo, provano grossi sensi di colpa, è come se si guardassero allo specchio, dato che si tratta di essi stessi nella versione “nera”, ma sempre socialisti sono: lo Stato prevale sul singolo individuo, che ciò sia rivestito di rosso o di nero non cambia nulla. La maggior parte dei crimini è stata prodotta da un’ideologia, quella socialista, la quale per sua natura non può che calpestare la persona, adducendo ragioni più “alte”…

    • In molti casi trattasi delle stesse persone. Molti moralisti da Scalfari a Fo osannati dalla sinistra, fino all’uccisione di Mussolini erano fascisti convinti. Lo dicono gli scritti. Poi quando è cambiato il vento hanno precipitosamente cambiato bandiera. Come in un paese normale si possa dar credito a simili personaggi mi riesce onestamente difficile da capire. La storia poi è scritta dai vincitori e quindi a loro uso e consumo. Chiunque ha una propria testa dovrebbe diffidare da quanto viene scritto nei libri scritti da amici ed eredi dei personaggi di cui sopra. Per quanto mi riguarda ringrazio mio padre e mio nonno per aver testimoniato quanto accadeva a quei tempi e che mi ha aperto un po’ gli occhi

  9. Quinni li partigiani l’erano quelli che stavano meno a destra della destra ma più a sinistra della sinistra?

    Ma li fascisti erano quelli che stavano meno a sinistra della sinistra ma più a destra della destra?

    mah… er comunismo partigiano e er socialismo fascista ….ma che vorrà dì?

    Pe me stanno tutti poco a destra delle destre e tutti poco a sinistra delle sinistre ma l’è sempre stato così?

    Porro pare che er Coronavirus rimanga vivo e veggeto sulla plastica, er vetro, li metalli a temperatura amibiente almeno per 9 giorni…( er medico che ha intervistato a 4R diceva de no…) Lo scriveno suoi colleghi ma credo sia attendibile perch en Cina ce stanno l’omini che spruzzeno candeggina mista ad altro sule superfici ogni X tempo, per disinfettare/sanitificazzare.. Pò esse pe questo che FCA e nin solo ha le forniture per l’auto bloccate in Cina? ( a quanno la Ferrari con er pianale in latta?)

    Ecco la Bongiorno l’è un avvocato da prenne in considerazione… seconno me riesce a fà assolve pure un serial killer in flagranza de reato.

    • pe lì puristi delli accenti, andasse a vede quanno er fa, ed il fà se possono da usà ma come la desuetudine der fà ( con l’accenno sulla a) si è consolidata nella lingua scritta.

      Io so burina o sò burina? Ardua sintenza alli posteri.o alle Bordrini che nei secoli dei secoli se so succedute a nostra insaputa?

      • ma Pelìde senza l’accento che artro vorrà dì? Nun rimane comunque patronimico? ( la tregatti la parola patronimico me lo scrive pure senza accento).Sti greci con stì accenti che avranno voluto da dì?

    • te usi la regola ma lo sai pecchè la regola c’è?

      regola de chè, pecchè,a che fine ed il fine resta immutato ner tempo, perchè er tempo nun trascorre e ciò che formo la regola a suo tempo rimane immobile?

    • a scola come e scimmiette…. la maestra te dice se fà così e te come la scimmietta fai così…. ma quarcuno un giorno se arzò ar banco e disse:” e perchè se fà così?” Tutto tacque… e quer quarcuno capì che se poteva avè er silenzio del saccente con la sola domanda dell’impertinente.

      Er prof de chimica disse:” se nun te risece de immaginà gli orbitali degli elettroni l’è un problema di capacità immaginativa del soggetto, un suo limite”

      Ah sto Prof paracu lo… era lo stesso del germe della corruzione instillato negli studenti, che studiaveno lo stretto necessario per er voto alto, aveva appena ammesso di non avere egli stesso la capacità immaginativa per visualizzare gli robitali intorno al nucleo, ma stava usando la sua carratteristica di corrotttoe da corrotto per rimbalzare sullo studente il proprio limite.

      Al che la purce ( mua) nun se la fece passà sotto er naso e disse:” ma il limite dello studente è il docente che lo deve aiutare a superare o no?”

      Arisilenzioooooooooo

      e così er silenzio insegnò alla purce( mua) che significava avè messo con le spalle al muro lo sapiente ossia t’eri appena fatto er nemico, n’atro.

  10. Cari signori, a proposito di ricordi, consiglio a tutti di leggersi il “magiastrale” articolo del “grande giornalista” Furio colombo sullo “Strafatto Travagliato” di oggi, in cui scrive che nella storia del ‘900 i peggiori dittatori sono stati Mussolini ed Hitler (forse Iosif, anche per lui, è stato il più grande benefattore della storia dell’umanità, come titolava, all’epoca della sua morte, il quotidiano “L’Unità”) e che il nazismo sta tornando, poiché la destra italiana “esige l’eliminazione dei migranti”. Per le Foibe, be’, per quelle ci penserà la destra, si, la destra xenofoba, fascista e razzista, la destra che è il male e rappresenta i cattivi del mondo, ma che, per fortuna, la sinistra, cioè i buoni, vuole sconfiggere, sempre per il bene dell’umanità!! Evviva il comunismo e le atrocità!!

    • ti ha fatto male qualcosa? quello che hai scritto è riconducibile ad una intossicazione del liquido in cui nuotano le sinapsi

      • Cordialissima signora Lucia, Lei, probabilmente e come sarà accaduto a molti altri, la storia l’ha letta sull’Almanacco Paperino e l’ha, per così dire, approfondita,sul “Manuale delle giovani marmotte”!! Va be’, ognuno legge quel che vuole, ci mancherebbe, tuttavia le consiglio, per il futuro ed anche per il bene della sua lucidità mentale, di leggere la STORIA anche su dei veri testi di storia e vedrà che, dopo, si sentirà un po’ meglio. Tante belle cose, signora Lucia e mi stia bene. Giuseppe Vallesi.

          • secondo me il vallesi ha tentato, bonariamente, di fare dell’ironia sul ruolo dell’attuale sinistra, ma ha un pochino incasinato i pensieri per cui c’è difficoltà a capire bene da che parte proviene.

            Spero per lui che avesse le più buone intenzioni di scrivere che l’argomento foibe è stato volontariamente dimenticato a favore di tutto ciò che faceva comodo alla sinistra.

          • Signor giorgiop, leggendo il mio primo commento a questo articolo, poi “criticato” dalla signora lucia molto “delicatamente”, al di là dell’ironia che ci può essere nel commento, mi sembra abbastanza chiaro ed evidente dove la STORIA io l’abbia letta e da che parte credo sia la verità, o perlomeno gran parte di essa. L’argomento foibe, da parte della sinistra, è stato per decenni addirittura cancellato ed ora, che la cosa non è più “conveniente” per loro, si è passati alla fase giustificazionista, che, per certi versi è ancora peggio. Del resto, da chi giustifica ancora ( e ne sento ancora molti) i crimini di Stalin sostenendo che essi, però, almeno erano per una causa giusta, cosa vogliamo aspettarci, se non menzogne, si, e con le quali hanno scritto la “storia”. Ossequi. gv

    • Che carriera Furio Colombo ! Da maggiordomo dell’avvocato Agnelli a “opinionista” di Travaglio ! Ma non era meglio mettersi a riposo ed andare ai giardinetti o a guardare i cantieri assieme ai pensionati ?

  11. le foibe:

    il nazismo rosso.

    i partigiani comunisti:

    le SS rosse.

    La strage della brigata partigiana Osoppo fu la dimostrazione che i comunisti non avevano l’intenzione di combattere il nazifascismo, ma solo di eliminare tutti i loro oppositori.

    la favola dell’Italia liberata dai partigiani comunisti è un falso storico

    Il comunismo, nella sua turpe storia, ha prodotto più vittime del nazifascismo.

    https://www.museodelcomunismo.it/lo-stato-comunista/i-crimini-del-comunismo

  12. un buon presidente della Repubblica , visto il perdurare delle faziosità su questi tristi argomenti, dovrebbe istituire un UNICO giorno in ricordo dei martiri politici, raziali, religiosi….almeno si smetterebbe di sbandierare a fini elettorali quei poveri morti che forse chiedono solo rispetto

        • poi io ho parlato di ricordo dei morti non dei carnefici: cerca di leggere bene i testi e capirne i significati prima di mettere in moto la tastiera

          • Acidina oggi? Ma i morti non sono vittime di carnefici? O sono morti per caso?

            E poi si cara: alcuni morti lo sono più di altri. Non a caso si celebrano le vittime di aggressioni e non i morti che hanno aggredito, di quelli si ha pietà e basta.

          • si da notizia anche di loro per capirne le intenzioni, ma tu come al solito fai il solito gioco di prestigio che riesce se distogli l’attenzione dello spettatore dalla mano che (cerca) di tirare fuori il coniglio dal cilindro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *