Zuppa di Porro: rassegna stampa del 18 settembre 2020

In monopattino con la mascherina: il prototipo dell’idiota

Condividi questo articolo


 

00:00 Scuola, geniale Capezzone: Conte si faccia spiegare dal figlio il disastro della scuola.

01:23 Inchiesta Lega oggi più tiepidina, ma Sabino Cassese coglie il punto: a che servono tutte queste Film Commission?

03:10 L’incognita regionali su Puglia e Toscana, il Fatto Quotidiano contro la candidata Susanna Ceccardi (strano!).

04:50 Liliana Segre vota No al referendum e Stefano Folli su Repubblica ci spiega la sua importanza per i grillini.

06:05 Marco Geravsoni sul Giornale ci racconta la casta e il presidente della Corte costituzionale che dura in carica tre mesi.

08:05 Gli assassini di Willy col reddito di cittadinanza e il Fatto Quotidiano che si arrampica.

09:40 La mobilità sostenibile dei monopattini ferisce più dello smog: 136 incidenti in 108 giorni. E poi ci sono i fenomeni con monopattino e mascherina.

12:10 Giuliano Ferrara sta con Vasco Rossi e contro di me, ma qualcuno sa che cosa voglia dire Mistagogo? Boh.

14:40 La pace in Medio Oriente per Avvenire non è un risultato così importante… perché di mezzo c’è Donald Trump.

15:35 Incredibile il senatore Davide Faraone contro giornalista Rai, Andrea Romoli, che si permette di dare, pensate un po’ voi, del “clandestino violento” all’assassino di Don Roberto. Da leggere Renato Farina su Libero.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


30 Commenti

Scrivi un commento
  1. Per me è ancora più idiota chi si mette la mascherina mentre guida da solo in auto (un idiota elevato al cubo), come ritengo anche degli idioti quei governi che obbligano i cittadini a indossare la mascherina persino quando vanno a passeggiare al mare, in campagna, per strada o in montagna: la Spagna sta ora vincendo questa classifica di totali idioti, spero solo che l’Italia non ne segua il brutto esempio: “la mascarilla, por favor!”

  2. Secondo me il prototipo del perfetto idiota oggi si trova (raramente) nei posti più disparati un po’ in tutta Italia. E’ per fortuna un esemplare raro e si spera in via di estinzione. Vaga qua e là in preda al suo delirio negazionista, convinto di combattere una battaglia di libertà contro la dittatura sanitario-orwelliana, imbeccato da certi social in cui il delirio della libertà (da parte di è padrone di gran parte dei media) ormai è diventato pane quotidiano.
    Fortunatamente l’idiota si riconosce subito: NON indossa la mascherina.

  3. Segre fa solo bene a votare NO. Ma quello che mi chiedo, una volta tagliati i senatori, quelli nominati a vita che fine faranno ? Tagliati non potranno essere, essendo nominati a vita, quindi resteranno al loro posto. Ma il peso specifico del voto dei vari Monti, Piano, Napolitano e Cattaneo, che di sicuro non stanno col cdx., verrà matematicamente moltiplicato dalla riduzione del numero degli eletti, col rischio concreto di inquinare pesantemente gli equilibri politici del senato che usciranno dal futuro voto popolare qualora non vi sia una maggioranza schiacciante del cdx.. Già abbiamo visto governi di sinistra sopravvivere per il voto di senatori a vita portati a votare in barella, vogliamo continuare a tollerare che gente nominata e non eletta ribalti il voto popolare ? Credo sia un altro buon motivo per votare NO al referendum.

      • Dipende dai punti di vista. Chi, come la sinistra, vede la democrazia coi paraocchi non potrà che fare come i muli e prima o poi ritrovarsi in fondo a qualche scarpata da cui non ci saranno senatori a vita sufficienti per farla risalire.

          • E te pareva che non arrivasse Franco, il mulo “garantito de sinistra” che neanche é capace di collegarsi al sito. Sicuro che ti hanno dovuto fare un disegnino per farti capire dove mettere la crocetta domenica quando vai a votare.

    • Un Senatore a vita, a parte gli ex presidenti della Repubblica, sono personalità che abbiano illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario. Se non stanno mai con il cdx, si faccia qualche domanda del perché. Sul fatto poi che si potrebbe abolire la carica, posso anche essere d’accordo con Lei…

    • 5 nominati, più un paio di ex presidenti, dovremmo essere a 7 senatori a vita su 200 senatori.
      Quindi il 3.5%. Diciamo che non di rado il margine del vincitore è stato a spanne di questa grandezza.
      Avrebbero dovuto ridurre il numero anche di questi, od abolirli del tutto.
      Rimane in ogni caso positiva la riduzione del numero di parassiti, coi loro codazzi di servi, e con tutti gli interessi particolari che soddisfano, remunerando l'”investimento” a spese nostre.

  4. I 5 stelle e il PD continuano a collezionare figure di “nerd”.
    Gli assassini di willy, sbandierati subito dalla sinistra come fascisti risultano simpatizzanti grillini e cosa ancora più grave percepiscono i sussidi nonostante un elevato tenore economico.
    I veri poveri defraudati dall’incapacità di questo governo.

    • Già il “reddito di cittadinanza” mi è urticante, poi, sapere che
      ne usufruiscono elementi come gli assassini di Colleferro
      spacciati da certa sx come “fascisti”, (ma ci sono ancora)?
      Un tenore di vita notevole, sicuramente più del mio…
      Già che ci siamo, cosa se ne fanno i detenuti per svariati
      reati col suddetto reddito?

  5. Incredibile il Faraone?
    Sono quasi piú incredibili coloro che l’hanno votato! Spero che si redimano alle prossime elezioni…

  6. Tutti i giorni vedo un quasi vegliardo in monopattino con rimorchio, nel senso che deve aver modificato il mezzo in maniera di poter trascinare
    il carrello della spesa: una cosa che mi fa anche ridere, un vero
    fenomeno veramente! Poi, una mia vicina, chiusa in macchina con
    la mascherina tirata sul naso: altre risate! Ed ecco chi si scaglia col
    giornalista RAI per aver definito l’assassino di don Roberto” clandestino
    e violento”: a chi è sembrato in regola e mite? A me no!

  7. In Italia vige il diritto di fare il cretinetti in monopattino, con la mascherina, vestito da orso Yoghi, cantando “Bella ciao” mentre si va a fare la spesa.

    Caro Nicola, non sai queste cose? Mi meraviglio di te, liberale per eccellenza!

  8. Per correttezza dovresti mettere per intero il post del giornalista rai.
    Sicuramente i tuoi fans,caro Porro,apprezzeranno ogni singola parola scritta dallo stesso(anche la risposta politica data ad un suo collega che lo tacciava di spararle molto grosse),ma sarebbe bello vederle ben estese sotto gli occhi.
    Poi ti ci metti pure tu(Perro 🙂 ),a fare il giochino della storpiatura dei nomi?
    Pensa al futuro dei tuoi figli in questo nostro Paese e a come potrebbe essere quando tu sarai un “masticabrodo”.
    Ovviamente se li penserai in Italia nel loro futuro dal momento che di certo avranno tutti i mezzi per scegliersi la loro strada e residenza grazie ai frutti del tuo duro lavoro.

  9. Forse la Zuppa migliore di sempre. Grande Porro condivido tutto. Non riesco a capire però perché nella Zuppa sei superlativo ed in TV sembri un’altra persona. Un consiglio tieni in TV un profilo simile alla Zuppa, avrai un successo ancora maggiore.

  10. Ho visto uno spezzone di DiMartedì dell’altra sera con ospite Salvini “messo sotto processo” con livore e odio (e poco intelligentemente, perchè non hanno capito che ottengono l’effetto contrario) da Travaglio, Carofiglio (che, scusate l’ignoranza, non avevo idea di chi fosse) e De Gregorio, il tutto sotto lo sguardo compiaciuto di Floris.

    è stata una cosa così ignobile e squallida che, anche un antisalviano convinto come Piroso che non gliene fa passare mezza, ha dichiarato che, dopo aver visto quella roba, per un quarto d’ora si era convinto di votare Salvini …

    Per questo Porro è da apprezzare ancora di più, nonostante sia chiaro il suo pensiero politico, nelle sue trasmissioni, gli ospiti con idee politiche diametralmente opposte alle sue, non finisco mai come carne da macello.

    • Evidentemente Salvini non è abituato a qualche domanda “scomoda” come un buon giornalista dovrebbe fare. Lui e la Meloni, un giorno si e l’altro pure sono abituati ai comizi nei vari talk show di rete 4, QR, Fuori dal Coro, e Dritto e Rovescio.
      Secondo lei è credibile un intervista in cui un capo dell’opposizione ti chiama Nicola, Mario o Paolo? Porro Del Debbio e Giordano hanno mai fatto o farebbero mai una domanda scomoda a Salvini, insomma a uno che ti chiama per nome? La risposta è No.
      P.s. E’ ovvio che poi quando vanno (raramente) in una trasmissione della Rai o di La7 sono in evidente difficoltà e cominciano a sbraitare!
      Per quanto riguarda la carne da macello lei ha mai visto QR in cui Capezzone attacca il malcapitato politico o opinionista di sinistra e dopo aver imparato a memoria le 4 o 5 cose da dire non fa mai rispondere l’interlocutore, interreompendolo sempre e mettendolo in caciara cosi quando Porro fa vedere i video in questo sito si sente una sola campana. Quella di Capezzone.

      • Tesoro, come al solito non hai capito.
        Non è Salvini a non essere abituato a domande scomode, è l’atteggiamento di quei giornalisti ad essere becero.
        Carofiglio ha fatto un monologo supponente e spocchioso, dove lui parlava, delirava e sminuiva una persona.
        P.S. ti sbagli! (devo ribadirlo) Perchè Salvini NON è stato in difficoltà, NON ha sbraitato, anzi è stato calmissimo e per come è stato trattato, è stato un signore.
        Capezzone con i suoi interlocutori si CONFRONTA, magari in modo veemente, (e non è che gli altri si comportino meglio) ma è ben lontano da quello che hanno fatto in quella trasmissione.

        Questo è un blog, io sto parlando di programma televisivo (non so se capisci la differenza).
        A QR NON ho MAI visto il conduttore con tutti gli altri ospiti fare un tribunale con i 4 giudici che hanno già emessa la sentenza di colpevolezza, indipendentemente da ciò che uno possa dire; anzi ho visto sovente Porro intervenire quando qualcuno esagerava anche se ha idee politiche come le sue. Anzi l’accusa che spesso gli fanno è quella di essere troppo tenero con gli esponenti di sinistra e grillini.
        Come sempre l’onestà intellettuale è difficile riscontrala a sinistra.
        Ma peggio per voi, perchè come ho scritto, ottengono l’effetto contrario.

        • Mi dispiace ma e’ lei che non ha capito. Ma evidentemente siamo sintonizzati su due programmi diversi.
          P.s. grazie per il “come al solito”

          • Invece ha ragione Artemide, Salvini ha la capacità di rispondere in modo educato e fa buon viso a cattivo gioco, ossia il cattivo modo di aggredire tuo e dei tuoi amici benpensanti da salotto.

          • Prego, purtroppo noto sovente che non capisce e la sua risposta ne è la dimostrazione.
            P.S. guardi che chi ne è uscito vincitore da quella pseudo trasmissione è Salvini, non certo i 4 dell’ideologia sinistroide.

  11. mistagogo = Nell’antica Grecia, sacerdote che iniziava ai misteri religiosi…
    ditelo a ferrara….. che ha cambiato più partiti che mutande

    ma forse intendeva sbagliatore mistake sbaglio gogo
    mah chissà avrà tirato la roba di quell’andato a male di vasco

  12. Il prototipo dell’idiota,,,, chi usa la mascherina in macchina con finestrini chiusi, e solo
    Quel genitore che entra nel centro commerciale con 2 figli gemelli di 3/4 anni con la mascherina….. ed io, ma la mascherina a questi 2 bimbi così piccoli?? E il padre, certo proprio perché sono così piccoli devono portarla…….
    I prototipi sono tanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *