Zuppa di Porro: rassegna stampa del 29 luglio 2020

“Negazionisti” del virus? Siamo alla psicopolizia

Condividi questo articolo


00:00 Il governo si blinda fino a ottobre con i 157 parlamentari che hanno votato lo stato di emergenza.

03:40 Nel frattempo der Komissar Arcuri è riuscito a fare un inutile bando per i banchi con le rotelle che, come ci spiega Capone sul Foglio, ha deciso poi di modificare…

05:20 Il ministro per i rapporti con il Parlamento D’Incà, a proposito del convegno sul Covid tenutosi al Senato e al quale ho partecipato anche io e per il quale siamo stati definiti negazionisti, si permette di dire che “è stata una follia, dobbiamo ricordare i morti…”  Siamo alla psicopolizia.

10:10 Intanto Il Messaggero si occupa della questione lombarda e del governatore Fontana indagato tralasciando di parlare di Zingaretti e dello scandalo mascherine da 13 milioni di euro.

11:50 Questione immigrati, sindaci siciliani in rivolta per le nostre coste invase…

12:55 Economia, Intesa conquista Ubi

13:35 Solo il Quotidiano Nazionale si accorge che ci sono stati, per i monopattini tanto incentivati e strombazzati, 75 incidenti in poco meno di due mesi.

13:50 Facebook, Google, Amazon e Microsoft verranno controllati dal Congresso americano per capire se abusano del loro potere

14:00 Secondo il Wall Street Journal Instagram starebbe comprando dei creators di Tik Tok

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


17 Commenti

Scrivi un commento
  1. questi sono pazzi…lo so perche l hanno votato…se non se ne devono andare a casa ..mica x l emergenza (inventata x l occasione)..sai QUANTO GLI FREGA A QUESTI…a loro interessa i 12-15 MILA EURO DI STIPENDIO!!!!!!! poi con la scusa dell’emergenza a settembre col cavolo ci fanno votare…lo sanno che alcune Regioni importanti li perderanno (spero)…Buone vacanze PORRO…sempre sulla riga

  2. bravo Lorusso, hai centrato il problema. questo continuo stato d’emergenza perfettamente inutile (212 casi giornalieri….siamo in 60 milioni di italiani…..) è dovuto unicamente per tirare a campare e condizionare le elezioni regionali che ci saranno perchè i sinistrati sanno benissimo che per loro marca malissimo ma è l’unico modo per tenersi la sedia. Con l’imbroglio, stesso metodo che hanno usato per arraffare il potere immeritato…….

  3. Proroga dello STATO d’EMERGENZA e la PAURA di VIVERE !!!!
    Dov’è l’opposizione ? Quella vera ?
    Il Coraggio ?
    Le Coscienze ?
    Solo chiacchiere e fatti uguale a zero.
    L’Italia è in un baratro talmente profondo che non credo potrà mai uscirne.
    Il popolo è annientato e sopravvive terrorizzato e condizionato dalla paura di VIVERE !!!
    A volte, nella massa, si vede una testa che si è alzata me è solo un ebete su un monopattino.

  4. Se D’Inca’ e quelli come lui fosse vissuto nel secolo XVII sicuramente avrebbe mandato al rogo Galileo Galilei.
    Quanto a Cerasa, meglio non commentare, ma certamente lo vedrei bene come ciambellano di corte al Concilio di Trento.

  5. La questione non è che non ci piacciono questi che sono al governo per simpatia, mentre se c’erano altri battevamo le mani. Il problema è che ci fanno vomitare, che fanno cose inaccettabili. Bonafede e la scarcerazione dei boss, non potrò mai dimenticare questa evidente inettitudine o altro, non so.Mille esempi si possono fare. Non sono d’accordo con la proroga, i provvedimenti sulla scuola sono ridicoli, soldi buttati al vento in tutte le salse e condivido le parole di Bocelli, nel senso che anch’io mi sono sentita quasi come una ladra se uscivo 2 volte per fare la spesa, poteva essere giusto, ma abbiamo avuto la sensazione di avere una pistola puntata contro. Non essere padrona di fare una passeggiata, magari giusto, ma non si può dire che abbiamo vissuto delle belle emozioni. Chi ha un minimo di autorità come i sindaci, si devono mobilitare, coinvolgere i cittadini, far sentire la propria voce, non si può assistere immobili a questa immigrazione incontrollata. Va bene l’aiuto, va bene l’umanità, ma si deve trovare una soluzione. Perché non è svuotando l’Africa per venire in Europa che si risolve il problema. Cosa volete che facciano tutti questi giovani ventenni, quando si renderanno conto che non c’è futuro qui? Solo danni, non c’è dubbio.

  6. È incredibile il clima di intolleranza che c’è ormai verso chi ha opinioni diverse dal mainstream. Addirittura vorrebbero un’inchiesta per il convegno di ieri?! Questi sono pazzi, stiamo finendo in un Maccartismo al contrario.
    E continuare a strumentalizzare i 35000 morti è inaccettabile. Il disegnino bisognerebbe farlo ai D’Incà & Co. per fargli capire che nessuno nega il Covid o i morti, ma si mette in discussione la gestione politica ed economica del lockdown e post-lockdown. Troppo difficile da capire?
    O forse è più comodo zittire chi non è d’accordo con lor signori, inventandosi accuse di “negazionismo” e sbandierando i morti?

    Porro non molli, il suo intervento di ieri in Senato era impeccabile. Non ti curar di loro ma guarda e passa.

  7. ATTENZIONE !!! Il 15 ottobre 2020 è dopo il 20 settembre 2020. Le regionali si svolgeranno in piena emergenza virus. E la campagna elettorale come sara? ci faranno votare con la mascherina e distanziati? Tutto serve per dissuadere l’andare a votare.

    • anche se dovessi mettere una tuta spaziale andrò a votare, dobbiamo levarceli dalle scatole questi dittatori comunisti fancazzisti

        • non vorrei scavare dopo aver toccato il fondo.. quindi si, spero vivamente di andare a votare, visto che con il referendum e l’ipotetico taglio dei parlamentari non potranno votare il nuovo presidente… altrimenti noi tutti saremo costretti a trovare altre soluzioni

  8. Caro Porro la fiera degli imbeccilli che va dai governanti ad alcuni dei tuoi commentatori, certo che c’è da andarne fieri, povera Italia non avrei mai creduto di cadere così in basso, mi domando solo a che cosa serve un presidente della repubblica strapagato con soldi pubblici garante di niente e per niente difensore della libertà individuale del cittadino, vedrei volentieri quel bellimbusto al governo appeso a testa in giù a piazzale Loreto

  9. Porro, agli sponsor delle mascherine ha dato fastidio la sede del convegno.
    Avete osato invadere la loro casa!
    Quella non è più la casa del popolo ma il covo delle libertà negate.
    Loro sì che son negazionisti nei nostri confronti.
    Prossima volta fate un convegno in mezzo al mare, come la Boschi,
    lei sa bene quanto il PD ami le creature del mare anche se infette anche senza mascherine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *