Commenti all'articolo Cosa è (davvero) il “nazionalismo”

Torna all'articolo
Avatar
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Werner
Werner
2 Gennaio 2022 0:00

Personalmente al nazionalismo preferisco il patriottismo. Mi fa schifo lo sciovinismo à la francese, che è figlio del giacobinismo. Ci sta che uno Stato corrisponde alla nazione, ma l’identità delle minoranze autoctone va rispettata e tutelata, non è giusto assimilarle. Vanno integrate nel rispetto della loro specificità, che è un po’ quello che ha fatto la Svizzera, dove storicamente l’elemento germanofono è quello prevalente, e coesiste con quello francofono e italofono, con cui condivide il senso di appartenenza. Amare la propria patria e la propria identità etnica, razziale e linguistica non significa odiare quelle altrui.

Davide V8
Davide V8
1 Gennaio 2022 20:27

Peccato che Mingardi perda tempo a parlare di pericoli “nazionalisti” e “sovranisti”, anzichè preoccuparsi della dittatura sovra-transnazionale che sta distruggendo ogni libertà e riducendo tutti in schiavitù.
Al contrario di molti “sovranisti”: l’autodeterminazione indubbiamente aiuta molto la libertà.

D’altronde, pur riconoscendo la validità dei ragionamenti esposti nel libro, è indubbio che Mingardi e l’IBL gli ultimi anni non stiano capendo *nulla* di quanto accade nel mondo attuale: il risultato è che appoggiano chi distrugge la libertà e non chi la difende.

Stato si scrive minuscolo.

Franco
Franco
1 Gennaio 2022 11:31

L’Europa dei nazionalismi ha portato direttamente alla seconda guerra mondiale.

Ernesto De Pascalis
Ernesto De Pascalis
31 Dicembre 2021 19:40

D’altronde se uno dei Principi cardine dalla Carta dell'”Onu prevede espressamente l’Autodeterminazione dei Popoli, né consegue che il Nazionalismo ne è un presupposto.