Cultura

1.5k Visualizzazioni

Meraviglie italiane da non dimenticare: l’epopea del transatlantico Michelangelo

Questa volta, vi parlerò di grandi navi da crociera. In particolare, vorrei ricordare l’epopea di una delle più belle, grandi e veloci navi italiane che solcarono la rotta atlantica, ossia della t/n Michelangelo, che con la (quasi) gemella Raffaello, fu l’ammiraglia, nonché ultima grande nave della Italia Società di Navigazione. Ammirata il tutto il mondo […]

8.4k Visualizzazioni

Solo una t-shirt, ma ecco dove porta la sotto-cultura di sinistra del disprezzo

Gli hanno detto di vestirsi in maniera consona alla prova che doveva affrontare. E lui, studente 19enne del liceo scientifico Pietro Farinato di Enna, che ieri l’altro affrontava la prima prova dell’esame di maturità, ha pensato che la cosa da fare fosse indossare questa maglietta. Motivazioni valide, accusa infantile Ha fatto bene? Ha fatto male? Nessuna […]

1.9k Visualizzazioni

Il passato razzista dei Democratici Usa, una storia dimenticata: dalle origini a Wilson

Divide et impera, anche se le intenzioni appaiono le migliori agli occhi del grande pubblico. È questa la strategia, spesso vincente, del Partito Democratico statunitense. Un partito la cui storia è pressoché ignorata, anche dagli stessi americani, ma che viene ugualmente percepito come la forza politica a cui appartiene la parte migliore d’America. Un passato […]

2.1k Visualizzazioni

Il prepotente ritorno delle teorie marxiste nelle università

Un tempo ritenuto morto e sepolto, insieme all’Inquisizione, ai nazisti e alle guerre di conquista, il comunismo è prepotentemente tornato nelle nostre università. Il gruppo terroristico Antifa è apertamente comunista, come lo era l’SDS negli anni ’70. Il marxismo, più che una religione, è una pseudoscienza: su 28 Paesi che lo hanno sperimento, 28 fallimenti. […]

3.8k Visualizzazioni

Nel governo Draghi come nella nazionale di Mancini, dilettanti allo sbaraglio

Diciamolo, anzi disciamolo come direbbe con voce roca lgnazio La Russa: questa nazionale del pallone che prende cinque pere dalla Germania come se niente fosse, non è così lontana dalla nostra situazione politica. Squadre mal assortite Un CT predestinato schiera contro squadre solide e determinate dei giocatori che erano già criticati, o perlomeno criticabili, prima […]

4.3k Visualizzazioni

Perché arruolare Kissinger nel partito della resa ucraina significa ignorare il suo “Ordine Mondiale”

Henry Kissinger è stato segretario di Stato americano dell’amministrazione Nixon, dal 1973 al 1977. Viene considerato dai suoi estimatori come uno dei massimi esperti di politica estera, maestro di realpolitik, e uno dei migliori interpreti dell’arte della diplomazia. Al contrario, i suoi detrattori, lo vedono coinvolto in diversi eventi chiave della politica americana e altrettanti […]

3.6k Visualizzazioni

Quando la guerra è giusta per l’Occidente: dalla concezione cristiana a quella anglosassone

Davanti alle tragiche vicende del conflitto in Ucraina e davanti alle pretese, da parte di molti, di stabilire in maniera netta dove stia il torto e dove la ragione, forse sono utili alcune considerazioni riferite ai diversi criteri che l’esperienza storica della tradizione del pensiero occidentale ci offre per valutare se e a quali condizioni […]

3.6k Visualizzazioni

Torna la parata: al netto di qualche ipocrisia, ci parla ancora di valori necessari

Ho appena seguito in televisione la parata militare del 2 giugno. Premetto che queste considerazioni potranno non piacere a tutti, ma che farci? Non tutti apprezzano questo genere di cerimonie, ed altri non amano le cerimonie in genere; credo sia un bene lasciarli nelle loro convinzioni, così come, almeno per ora, è ancora concesso apprezzarle. […]

4k Visualizzazioni

Il buon governante? Quello che non vuole condurre la nostra vita al posto nostro

Spesso lamentiamo l’incapacità della politica di agire, di operare per il bene delle imprese, delle famiglie e dei giovani. In realtà, dovremmo lamentarci proprio del contrario, e cioè del fatto stesso che intervenga. Che la politica agisca attivamente è di per sé un male, o perlomeno lo è da una prospettiva puramente liberale. In altre […]

4.2k Visualizzazioni

Un Paese allergico alla libertà: il romanziere keynesiano e la peronista di sinistra

La primavera si sa, è la stagione in cui esplodono le allergie. Quella di cui soffre l’Italia, praticamente da sempre, non è però stagionale: si tratta di allergia alla cultura liberale ed ai suoi valori. Basta dare un’occhiata alla stampa italiana per capirlo. Un esempio perfetto (mancano solo gli starnuti) è l’intervista a Guido Maria […]

Vedi altri articoli