Commenti all'articolo E se gli ayatollah avessero abbattuto l’aereo volutamente?

Torna all'articolo
guest
21 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Laval
Laval
17 Gennaio 2020 22:01

L’aereo di Ustica secondo wikipedia:

Francesco Cossiga, primo ministro all’epoca dell’incidente aereo, nel 2007 ne attribuì la responsabilità a un missile francese «a risonanza e non a impatto», destinato al velivolo libico su cui, a sua detta, si sarebbe trovato Gheddafi[11]. Tesi analoga è alla base della conferma, da parte della Cassazione, della sentenza di condanna civile al risarcimento ai familiari delle vittime, irrogata contro i Ministeri di Trasporti e Difesa dal tribunale di Palermo[12]

Tutto vene messo a tacere e nessuno saprà mai la verità, noi siamo servi della unione europea anche se personalmente credo che sia vero quanto affermato da Cossiga.

Valter
Valter
16 Gennaio 2020 15:16

Chissà perché gli stati canaglia trovano sempre in Europa i propri avvocati difensori.

Elisabetta
Elisabetta
16 Gennaio 2020 14:57

E se a Ustica l’avessero abbattuto volontariamente? Son passati 30 anni e non c’è risposta ma ancora solo depistaggi da analizzare.

Più cattivi i francesi o gli iraniani?

Giocatevela a testa e croce.

Orlo
Orlo
16 Gennaio 2020 14:31

Te ne metto sul piatto un’altra gratis,caro Sfaradi,e poi dimmi se nn è migliore della tua. L’aereo,mi pare ovvio,nn è stato abbattuto dal regime(che comunque ne sarà ritenuto il solo e unico colpevole),ma in una specie di gomblottone in cui facciamo rientrare Israele,Arabia Saudita e il deep state statunitense che con un deficiente(nel senso che deficie :-) ) come presidente è come la nostra burokrazia italiota con il Salvini premier. Ma il quarto componente di codesto gruppone è l’opposizione iraniana incarnata da Zarif. Se ci si pensa bene la dichiarazione del ministro degli esteri iraniano,subito dopo il cosidetto raid sulle basi americane in Iran sono subito state di accomodamento e tutte incentrate sul rispetto delle direttive ONU. Gli israeliani,capito dopo l’esfiltrazione della loro maggior gola profonda iraniana inserita nei gangli dello sviluppo sul nucleare,ha confermato che lo stesso regime iraniano era probo alle clausole dell’accordo cosi,per Israele,si perdeva l’unica pezza d’appoggio in cui le azioni militari fatte nel paese persiano poggiavano per nn venire ulteriormente additato come,qual’é,elemento di instabilità politica nel MO. L’Arabia Saudita,che dai tempi obamiani,ha intuito appieno che il suo ruolo mondiale è destinato a flettere in maniera esponenziale dal momento che le rinnovabili fanno passi da gigante e che,soprattutto,gli USA sono divenuti adirittura degli esportori sia di petrolio,che di gas,dimostrando plasticamente che per le politiche trumpiane(aldilà delle… Leggi il resto »

Sal
Sal
16 Gennaio 2020 13:05

Non l’hanno abbattuto di proposito. Che senso avrebbe uccidere deliberatamente civili? Come ne esce il governo iraniano rispetto all’opinione pubblica mondiale? Cui prodest? All’Iran no.

Se gli americani non avessero cominciato loro ad aggredire, non ci sarebbe stato l’abbattimento dell’aereo: unica certezza.

Laval
Laval
16 Gennaio 2020 12:52

Un primo missile viene lanciato e il pilota riesce ad evitarlo, la cosa assurda è che il militare lo fa senza richiedere l’approvazione dei superiori. Per chi conosce la struttura militare questo è già di per stesso assurdo.

Passano 30 secondi (una enormità) e sempre l’incauto militare lancia un secondo missile di tipologia diversa che colpisce l’aereo di linea senza l’autorizzazione.

La cosa non è credibile, l’aereo è stato abbattuto volontariamente.

13 giugno 2019, due petroliere vengono affondate nel golfo dell’Oman, Mike Pompeo afferma che sia ad opera dell’Iran, che nega.

Come si può credere ad una nazione dimostratasi falsa dalle stesse conduttrici televisive che lamentano di aver dovuto mentire per quindici anni.