in

Sto costruendo una villetta: posso accedere al 110% per l’impianto fotovoltaico?

Sto costruendo una villetta: posso accedere al 110% per l'impianto fotovoltaico?
Sto costruendo una villetta: posso accedere al 110% per l'impianto fotovoltaico?

Dimensioni testo

Caro lettore,
una super combo, per non dire vincente, quella che vorrei illustrarti oggi.

Non solo la sostituzione di condizionatori può risultare un ottimo alleato del risparmio energetico ma anche l’installazione di pannelli solari sulla propria abitazione lo è…

… soprattutto se il superbonus rientra tra le agevolazioni sfruttabili per farlo!

L’ISTANZA CHE VEDREMO HA QUALCOSA DI INTERESSANTE DA DIRCI

Partiamo con la risposta all’interpello n. 488 dell’Agenzia che non smette mai di tirar fuori tanti contenuti a volte anche discordanti tra loro.

Ma comunque,

l’Istante oggetto del quesito è proprietario di un terreno sul quale sta costruendo una villetta che sarà adibita ad abitazione principale.

QUINDI NUOVA COSTRUZIONE

Su questo immobile si vorrebbe installare un impianto fotovoltaico di nuova generazione che verrà realizzato in seguito all’accatastamento.

Ci si chiede pertanto se per questo tipo di operazione

sia necessario eseguire un intervento trainante per poter rientrare nell’agevolazione del superbonus.

Secondariamente si domanda

se sia prevista obbligatoria un’attestazione di prestazione energetica alla conclusione dei lavori

e

se ci sia bisogno di conservare una qualche documentazione.

BOTTA E RISPOSTA

Come da prassi ciascun interpello necessita di avere delle risposte concrete per poter assolvere le proprie perplessità.

Ebbene nel documento, l’Agenzia sottolinea che

  • gli interventi debbono riguardare edifici esistenti dunque non immobili di nuova costruzione, escludendo dunque l’opportunità di voler installare l’impianto fotovoltaico.

Per cui se l’installazione dell’impianto avviene dopo l’accatastamento dell’edificio e successivamente all’intervento di coibentazione esterna si è preclusi dal superbonus 110%.

L’AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA PERO’ TIRA FUORI UNA MAGIA DAL CAPPELLO

Esiste però un’altra possibilità…!

Qualora l’impianto venisse installato congiuntamente agli interventi trainanti ammessi al bonus prima dell’accatastamento dell’immobile e la data delle spese sostenute per tali interventi rientrassero nell’arco temporale di validità dell’agevolazione, dall’inizio fino alla data di fine lavori, il soggetto in questione potrebbe benissimo accedere al superbonus anche per le spese concernenti l’impianto fotovoltaico

sempre che venga garantito il doppio salto nella scala della classe energetica e purché vengano rispettati gli adempimenti richiesti dalla normativa.

Un’impresa magari non semplicissima ma pur di ricevere un piccolo aiuto si fa di tutto, no?!

E’ un interpello lungo, ma veramente molto interessante per chi si accinge a eseguire una nuova costruzione.

QUANTO ALLE DOMANDE SUCCESSIVE riporto la risposta testuale dell’Amministrazione finanziaria:

“ anche ai fini del Superbonus è necessario effettuare gli adempimenti ordinariamente previsti per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di efficientamento energetico degli edifici, oltre che gli ulteriori adempimenti documentali ai fini del Superbonus illustrati nella circolare n. 30/E del 2020 a cui si rinvia.”

QUINDI OBBLIGO DI 2 CLASSI ENERGETICHE E DI TUTTI I DOCUMENTI NECESSARI.

 

Un caro saluto

Fabiola Pietrella