Commenti all'articolo Il paradosso del liberalismo che ammazza la libertà

Torna all'articolo
Avatar
guest
22 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
A.L.
A.L.
6 Marzo 2021 19:22

Articolo ottimo. Grazie Rino Cammilleri.

Jimbo
Jimbo
5 Marzo 2021 15:44

Ottimo articolo.

In occidente:
1) la democrazia è stata soppiantata, sostituita da una democrazia controllata, una tecnocrazia,
2) i valori sono crollati perchè i custodi (le destre e la Chiesa) se ne sono disinteressati e le sinistre che nel frattempo hanno occupato tutti ma proprio tutti i posti di potere (incluso Hollywood) ne hanno approfittato.

Maria B.
Maria B.
5 Marzo 2021 13:56

Concordo pienamente con quanto scritto, e voglio sperare di non far parte di una minoranza; bensì di una maggioranza forse troppo silenziosa.
Si dovrebbe smettere di sperare che queste ideologie si esauriscano da sole, non lo faranno mai perché si autoalimentano.
Mi sembra giunto il momento in cui le persone che credono alla “legge naturale” si facciano sentire e dire basta all’ascesa di questo pensiero magico infantile che fa credere che quello che penso e voglio sia la realtà!

alessandro
alessandro
5 Marzo 2021 11:01

Quando anni fa qualcuno osava affermare che il digitale avrebbe preso il posto della vita reale, che le tecnologie informatiche sarebbero divenute strumenti di controllo e gestione della vita di massa, che il rischio di lasciare in mano a pochi signori dell’hi-tech avrebbe voluto dire potere e dominio, questo qualcuno veniva preso per pazzo ed accusato di complottismo. Oggi, invece, tutto questo è realtà. Ciechi e sordi sono coloro che uccidono i profeti, destinati a morire della loro ignoranza in un eterno ritorno di infelicità. La vera pandemia nella postmodernità che si appresta a compiere gli ultimi passi rimasti per approdare al transumanesimo integrale è l’infodemia, una epidemia di informazioni eterodirette e tracciate con precisione su copioni già scritti da tempo da coloro che il compianto Giulietto Chiesa chiamava “i padroni del mondo”, parafrasando Robert Hugh Benson. Se prima si trattava solo di qualche sporadica apparizione di personaggi come Bill Gates allo show Ted, o di un George Soros in conferenza al World Economic Forum, i quali ci annunciavano il desiderio di procedere alla riduzione della popolazione mondiale con qualche malattia e vaccino annesso, o dare una svolta green ai sistemi del turbocapitalismo sempre più ridotti a poche major internazionali dal potere economico incalcolabile, sostituire i governi nazionali con un unico sistema governativo privato, o l’ibridazione uomo-macchina a suon di… Leggi il resto »