in

La svolta della Spagna: “Tratteremo il Covid come un’influenza”

La proposta all’Ue del primo ministro Sanchez: cambiare l’approccio al coronavirus

spagna covid influenza

Dimensioni testo

Mentre in Italia gli animi continuano ad inasprirsi ed i cittadini vivono divisi in classi tra vaccinati e non vaccinati, il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez in un’intervista alla radio Cadena Ser ha affermato: “Abbiamo le condizioni per aprire, gradualmente e con cautela, il dibattito a livello tecnico ed europeo, per iniziare a valutare l’evoluzione di questa malattia con parametri diversi da quelli che abbiamo fino ad ora”. L’idea della Spagna è quella di gestire la pandemia da Covid al pari di una classica influenza, senza attivare protocolli molto restrittivi e cancellando le classiche operazioni di test preventivi ai primi sintomi. Dunque l’obiettivo sembra essere quello di monitorare l’evoluzione covid e le sue varianti come qualsiasi malattia respiratoria.

Spagna: il covid come l’influenza

“Ora, data l’enorme trasmissibilità del covid, è una sfida molto grande rispettare rigorosamente i protocolli di sorveglianza universali, sta diventando impossibile”, spiega a El Pais Amparo Larrauri, capo del gruppo di sorveglianza per l’influenza e altri virus respiratori al CNE. “Infatti, i protocolli hanno già cominciato ad allentarsi e non sono più richiesti i test dei contatti diretti dei positivi se ad esempio non presentano sintomi”, sottolinea. “Di fronte a questa nuova realtà, stiamo lavorando al passaggio dalla sorveglianza universale a una sentinella di infezione respiratoria acuta lieve nelle scuole primarie e grave negli ospedali”.

Evitare la deriva burocratica

Una prova non solo di coraggio e carattere quella della Spagna che oltre a salvaguardare il diritto alla salute, tutela anche l’economia reale della società e le libertà personali dei propri cittadini. Purtroppo in Italia la gestione della pandemia punta in maniera costante sulle restrizioni delle libertà personali che stanno causando moltissimi disagi alla popolazione. Nei vari lacci e laccetti burocratici è finito di recente anche Nicola Porro che racconta così la sua disavventura: “Se hai la sfortuna di essere il ‘contatto stretto’ di un positivo, anche se asintomatico e con tampone negativo, finisci col doverti fare 5 o 10 giorni di quarantena oppure sei costretto a girare (e lavorare, come nel mio caso) per tutto il giorno con la mascherina Ffp2. Un ‘lockdown burocratico’ di fatto che con Omicron e la sua diffusione obbliga me a condurre da casa. Ma soprattutto rischia di paralizzare il Paese”.

Carlo Toto, 11 gennaio 2022

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
105 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Mts
Mts
19 Gennaio 2022 12:38

Sestante sirenetta marmotta carburatore malachite

MARK
MARK
12 Gennaio 2022 11:24

SEMPLICEMENTE GRAZIE DRAGHI, I VACCINI CI RENDONO LIBERI, Sì MA DI CHIUDERE!!!!

https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2022/01/11/aperti-ma-vuoti-ristoratori-tornano-in-piazza.-crollano-i-consumi_336af1b7-2446-48fa-ae1c-47b27cad4727.html

Nedo Micci
Nedo Micci
12 Gennaio 2022 11:11

Il senso del ridicolo.
=================

Ieri sera , facendo zapping per la pubblicita’ inserita nel bel film ” Il nemico alle porte ” , ho sentito il mitico Dibba asserire che :….

….Draghi nulla capisce di politica ( e sia ) e di economia ( ex governatore Bankitalia,ex Goldmann Sachs , ex Capo BCE ( !!! )

DIBBA…MO CE METTEMO A TE !!!..e zacchete…ALL OK .

Appunto , e a prescindere , il senso del ridicolo.

Antonio
Antonio
12 Gennaio 2022 7:31

Finalmente un paese che dice cose sensate..
È una bufala che tutti i morti sono da covid..
Da antine per ogni anno ce una una influenza ed i nostri medici la curano alla grande..certo ce un vaccino antinfluenzale ogni anno come xi sono morti correlate a complicazioni per patologie regresso..
Omicron è un influenza w va curata come una influenza
Azitromicina
Cardio aspirina
Vitamina C
3 giorni e tutto ok..
L’anno.prossimo si affronterà nuova influenza.
Ma non per questo tutte ste cazzate
Grenn super grinn 4 dosi
Privarsi di un caffè al bar .
Non fare la spesa..
Non andare alle poste
Alla banca
Super market..
Questa è dittatura w della

Nedo Micci
Nedo Micci
12 Gennaio 2022 0:05

Istat :

” La pandemia ha causato, nel 2021, un aumento della mortalità media italiana dell’8,7%. In alcune Regioni no vax, però, la media supera il 10%. ” ( da Il Giornale )

Vero ? Non vero ? …

…e io che ne so ?

Lo dice l’Istat…sempre che poi Il Giornale abbia riferito bene…magari la notizia sia oggetto di riflessione in primis per il grande Robespierre e poi per tutti quelli che dicono ..eh , e che vuoi che sia…siete dei cagaso.tto. …oppure …l’influenza stagionale sai quante morti fa ? ( a me risulta 8.000 ).

P.S.A parte tutto il resto , ma almeno prendiamo atto che il covid non e’ un’influenzetta , almeno questo.

Davide V8
Davide V8
11 Gennaio 2022 18:08

Giusto, ma credo stiano cercando di pararsi le chiappe per il fallimento vaccinale: di fronte alla diffusione estrema, c’è chi dice che “è colpa dei novax”, e chi dice che è come un’influenza.

I “migliori” (cioè i peggiori) sono quelli che dopo aver messo il nazipass per avere “garanzia di non essere contagiosi”, vogliono lasciare liberi di infettare i vaccinati positivi.
Un gradino ancora sotto coloro col cervello talmente annebbiato da non vedere la lievissima incongruenza.

Mi spiace ma la buona fede per ora non si vede.

Gianni
Gianni
11 Gennaio 2022 17:46

come dice il dottor Didier Raoult:
“serviva una nuova religione” l’hanno creata

Roberto
Roberto
11 Gennaio 2022 15:05

Buongiorno, sarebbe interessante fare la cronologia degli avvenimenti inerenti alla pandemia in base a come i vari stati li hanno affrontati, con relative conseguenze.
Cordiali saluti