Lockdown a Natale: la balla dell’Europa che chiude

natale lockdown(3)

Condividi questo articolo


Non è ancora chiaro cosa voglia fare il governo per i giorni di festa. Controlli di polizia “massivi” (manco se fossimo 60 milioni di Matteo Messina Denaro), pranzi interdetti, coprifuoco anticipato… Un mese fa ci dicevano: facciamo un sacrificio per trascorrere un Natale sereno. Il Natale invece lo stanno abolendo e, ovviamente la colpa è nostra: siamo andati a fare shopping. Ma dato che il pretesto per farci digerire l’ennesimo sequestro di persona è che “in Europa stanno chiudendo”, sarebbe interessante andare a guardare in cosa consistono le sbandierate serrate all’estero.

Modello Merkel

Cominciamo dalla Germania, visto che alla retorica del “modello italiano” è ora subentrata quella del “modello Merkel”. È vero che da oggi scatta il lockdown “duro”, come lo chiamano i nostri giornali? Niente affatto. Chiudono i negozi (che saranno debitamente risarciti: il massimale dei ristori sale da 200.000 a 500.000 euro a impresa). Ma le scuole restano in funzione: semplicemente, viene meno l’obbligo di frequentare le lezioni in presenza, che nel Paese era stato mantenuto dal mese di agosto, a differenza che in Italia. Ai lander è poi concessa ampia autonomia organizzativa. Inoltre, per i tedeschi non esiste alcun coprifuoco nazionale: i provvedimenti sono locali e vengono adottati solo se ce n’è la necessità.

E in Francia? Il lockdown transalpino, in queste settimane, è stato piuttosto severo. Adesso, però, lo Stato ha intenzione di mollare un po’ la presa. C’è, sì, un coprifuoco dalle 21 alle 6 di mattina. Ma i divieti verranno sospesi la notte della vigilia: addirittura, quel giorno non servirà nemmeno l’autocertificazione per spostarsi.

Anche la Spagna si ammorbidisce: per il cenone, è consentito il rientro a casa entro l’1.30. Un po’ più severe le restrizioni in Olanda: didattica solo a distanza e chiusura dei negozi, tranne quelli che vendono beni essenziali. Curioso che un importante sito d’informazione del nostro Paese, Rainews, definisca “raro” il videomessaggio del premier Mark Rutte ai cittadini. Noi, degli show in tv e in diretta social di Giuseppe Conte, abbiamo perso anche il conto.

Bugie su Uk e New York

Quanto alla Gran Bretagna, ieri ha tenuto banco la notizia del ritorno di Londra nella zona di massima allerta, a causa della scoperta di un ceppo ignoto di Sars-Cov-2. Il giornale unico del virus s’è scordato che, per il periodo che va dal 23 al 27 dicembre, Boris Johnson ha allentato le maglie, peraltro bisticciando con gli scienziati: sarà consentito radunare sotto uno stesso tetto tre nuclei familiari per pranzi e cene.

Resta New York: ieri, i media nostrani, in cerca di modelli da indurci a emulare, dedicavano titoloni all’imminente “shutdown” della Grande Mela. La verità è che il sindaco democratico, Bill de Blasio, ha semplicemente ammesso che dopo Natale “potrà accadere e dobbiamo essere pronti”. Ovviamente, la sottile differenza tra Regno Unito e Stati Uniti da una parte ed Europa dall’altra, è che nel mondo anglofono sono già partite le vaccinazioni. Da noi, il ministro Francesco Boccia, che s’affanna per chiudere tutto, fino a ieri sera non era in grado d’indicare una data precisa per l’inizio della campagna di somministrazione degli immunizzanti.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


42 Commenti

Scrivi un commento
  1. In Germania, per Natale, ci si potrà trovare in quattro persone oltre al nucleo familiare ospitante, anche di quattro nuclei familiari diversi, cosa che non ha niente a che vedere con gli arresti domiciliari che si prospettano in Italia. False notizie quelle che si leggono online e sulla stampa. Al di là delle restrizioni che si vogliano attivare è possibile che nessuno dica la verità?

  2. Provvedimenti delinquenziali, in ogni caso.
    In gennaio , però , ci saranno delle riaperture.
    Su questo gli italiani possono stare certi, anche in assenza di comunicazioni o avvisi fatti in TV.
    Riapriranno gli invii di cartelle, avvisi, accertamenti fiscali.
    Lo stato ha necessità urgente di soldi da buttare nel cesso per mantenere il consenso, le clientele, la corruttela, l’abuso.
    Italia, no future.

  3. Chi può si legga i quotidiani nelle lingue originali, non c’è proprio da fidarsi dei traduttori di regime.
    Riaperture a gennaio? Scordatevelo: infatti stanno già dicendo che a gennaio e febbraio ci sarà un disastro. Tanto continueranno a imputare tutte le morti al covid19 (come fanno già gli ospedali per avere sovvenzioni governative).
    Cominci la disobbedienza sennò ci troveremo peggio che in Cina.

  4. L’ errore é ineliminabile dalla natura umana, di per sé imperfetta. Però la percezione diffusa di un errore non é la stessa se a sbagliare é la previsione di un Einstein piuttosto che quella di un Mago Otelma, nel senso che un errore non riesce a distruggere la fiducia in chi lo ha commesso se percepito come persona affidabile. Secondo voi a quale grado di fiducia accreditabile ai nominati assomiglia di più quella ispirata da Giuseppi ?
    Secondo un’indagine demoscopica recente pare che tutti coloro che ancora voterebbero 5s e che negano l’allunaggio umano mentre credono agli effetti nocivi delle scie chimiche, compresi quei 4 o 5 imbecilli che frequentano questo sito, alla domanda hanno risposto “Mago Otelma” quasi al 100 %.

      • Guarda, io potró anche essere imbecille e di sicuro lo considero un complimento essere considerato tale da uno come te, ma anche con le tue limitate capacità di comprensione non credo tu possa pensare che io sia uno che, come appunto i 4 o 5 imbecilli, vota 5s. Comunque, visto che ti senti chiamato in causa, nella classifica dei 4 o 5 che posto ti assegni ? So che ci tieni a primeggiare e sono sicuro che se continui così hai buone chances di riuscirci.
        P.S. Mi raccomando, controlla se ho messo tutti gli accenti correttamente e non eccitarti troppo guardando la Litizzetto, anche se per fortuna dell’umanità e tua in particolare, non ha ancora posato senza veli. Ahó ! Niente niente, avresti potuto rischiare la cecità ! Oltre che le penitenze per chi infrange il sesto comandamento

        • No, Valter, io non sono affatto imbecille e, a differenza da Lei, non mi sento affatto chiamato in causa. Che poi Lei lo consideri un complimento dipenderà dagli altri epiteti cui Lei è abituato. Non si monti la testa. Però tenga presente l’adagio popolare “Chi di imbecille ferisce, di imbecille perisce”, insomma, un suicidio. Magari imparerà a evitare qualche insulto incauto. Noto una Sua sospetta familiarità con il sesto comandamento. Non vedo errori di accento, ma per amore di verità Le faccio notare che “Littizzetto” si scrive con due doppie t. Stia sereno, che è quasi Natale.

          • Non tutti sono quello che credono di essere, purtroppo. Come al solito lei, come succede a tutti i pedanti, vede il dito e non la luna: magari dovrebbe guardarsi un pó di più allo specchio. Devo peraltro fare ammenda per colpa di lesa maestá nell’ aver sottratto una t a Littttizzetto (così le bastano ?), musa perfetta di tutti i buonisti biliosi con la bava alla bocca, gli stessi tipi antropologici giallorossi che traggono il loro piacere trolleggiando su siti come questo col risultato di fare solo la figura degli imbecilli.

        • Tutti i salmi finiscono in gloria, cioè in “imbecille” , la pastura dell’inemendabile Valter che litiga ancora con gli accenti: guardi che può scrivere anche “poco”. Naturalmente può anche comprarsi una grammatichina e studiarla un po’.

  5. Poveri noi..vogliamo/vogliono sconfiggere la morte, la natura, persino Dio. La scienza non ammette sconfitta il resto solo danni collaterali. Ci raccontano quotidianamente da mesi che colorando coi pastelli o, non paghi, chiudendo tutto si possa “evitare il peggio” (perchè forse ne esiste ancora uno?) E noi li stiamo pure a sentire questi altruisti della domenica mentre si imbellettano. si accapigliano e si indignano ad ogni piè sospinto. Siamo la loro forza, il loro ego viene soddisfatto e non ne sono mai sazi. E noi? Uguali. Mediamente ci manca il sano fatalismo che accompagnava i nostri (miei) nonni e che ha in parte permesso a questa ed altre generazioni di pusillanimi di prosperare agiatamente. Siamo terrorizzati, delle chiappe molli e ci meritiamo tutto questo. Fanno bene a chiuderci in casa a doppia mandata, direi quasi che si divertono. Beh dai, potremo sempre goderci la nostra “smart home” bella calda e con tutti i comfort (spero) e l’alberello acceso ad intermittenza. Come l’apri/chiudi apri/chiudi…Ricordiamoci che un giorno vorranno persino essere ringraziati. Auguri!

    • Ottimo, pensa che Domenico Guzzini (settore illuminazione), dirigente di Confindustria Marche, per aver detto “Bisogna riaprire e se muore qualcuno, pazienza”, sta passando ore terribili, l’hanno coperto di insulti e minacce, ne chiedono le dimissioni e lui si è dovuto inginocchiare sui ceci e chiedere perdono. Ha detto ovviamente una banalità, limitandosi a una constatazione, mica ha detto “morissero tutti, chissenefrega”. Vabbè, adesso crocifiggete pure me, non ho problemi.

    • Il “sano fatalismo dei nonni” ha fatto i conti con una cinquantina di milioni di morti di spagnola. In quanto alle nefaste chiusure odierne, sarebbe bene parlarne con Zaia che farebbe carte false perché le decidesse il malnato governo di comunistacci, levandogli le castagne dal fuoco.

  6. Siamo governati da un manipolo di spaesati. Tutti sanno che i lockdon degli altri paesi non prevedono i domiciliari

  7. Buongiorno,
    non si sa più quali siano le fake o meno ma, a parte ciò , il punto è che rinchiudono il popolo anziché potenziare il personale specializzato ed i posti in ospedale ed incrementare il trasporto pubblico. Invece di pagare manager per tagliare fondi alle scuole, agli ospedali e a tutti gli altri servizi primari di un paese investiamo in beni essenziali per la popolazione.
    Stiamo morendo… e non di Covid ( o non solo)

  8. Leggo che i geni nostrani stanno valutando l’ennesimo rinvio della riapertura della scuole, l’ultima delle priorità del Governo degli Ignoranti. L’istruzione non la considerano un’attività essenziale, ormai è evidente, altrimenti non avrebbero messo nelle mani di una come l’Azzolina la formazione dei nostri figli e nipoti. L’unico miglioramento che ha apportato alla situazione è stato il cambio di tonalità del rossetto, il che dispiace perchè ricordava Moana Pozzi e un po’ ci potevamo consolare.

    • Bisogna capirli, loro della lotta agli sprechi hanno fatto una bandiera, vero anche che affermano che “uno vale uno”, ma sarebbe comunque uno spreco un cervello a testa. Ne basta uno solo per tutti: quello di Beppe Grillo. E quindi per edificare il Mondo Nuovo Giallorosso l’istruzione non sarebbe che uno spreco, e da un certo punto di vista non si potrebbe neanche dare loro torto, visti i risultati ottenuti da soggetti, come appunto Azzolina, Toninelli, Castelli o Speranza, che pure a scuola ci sono andati.

  9. Balle???? Io direi PURA VERITA` E BASTA ANDARSI A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DA IL GIORNALE DI SALLUSTI DI OGGI!
    Blocco totale in Germania, Olanda e Danimarca. La Francia chiede l’autoisolamento prima delle feste. Situazione “terribile” a Stoccolma

    In Svizzera gli esperti della task-force anti-Covid chiedono il lockdown in tutto il Paese. Le misure attuali «non sono sufficienti», ha spiegato Martin Ackermann, alla guida del team di specialisti. Il 78% dei posti letto in terapia intensiva è pieno e nel cantone più popolato, Zurigo (1,5 milioni di abitanti) il tasso di riproduzione del virus è di 1,16. Vuol dire che i casi raddoppieranno in un mese. «Non abbiamo né il tempo, né il margine di manovra per testare altre misure progressive» dicono, sollecitando l’esecutivo – che ancora non si decide – ad agire in fretta e a chiudere le scuole dopo le feste natalizie. Il Canton Basilea Città ha già prolungato il mini-lockdown fino al 22 gennaio. Non solo ristoranti, bar e piscine chiuse ma anche la novità del divieto di prostituzione. Venerdì scorso, la Confederazione svizzera ha introdotto misure più stringenti (bar ristoranti e negozi chiusi tra le 19 e le 6), dopo aver deciso di riaprire gli impianti sciitisci, in controtendenza rispetto al resto del continente. Ma domenica è arrivata la lettera-appello dei direttori dei cinque principali ospedali del Paese che hanno chiesto il blocco totale e lo stop allo sci.

    Così anche la Svizzera diventa la prova che lo slogan di qualche settimana fa – «salviamo il Natale» con misure blande e non draconiane – si stia infrangendo di fronte all’impennata di contagi. Il Natale, insomma, sembra ormai già compromesso in quasi tutta Europa, come ha dimostrato la Germania di Angela Merkel, secondo gli esperti la più lungimirante nello ristabilire il lockdown duro annunciato la scorsa settimana e in vigore da oggi fino al 10 gennaio almeno. Stop a scuole, bar, ristoranti, palestre, musei. Così come succederà in Olanda per le prossime cinque settimane e in Danimarca, dove le restrizioni dure imposte a una parte del Paese saranno estese a tutta la nazione.

    In Gran Bretagna il premier Boris Johnson è sotto forte pressione, anche dei suoi ministri, che gli chiedono di rivedere l’allentamento delle restrizioni previsto fra il 23 e il 27 dicembre, quando fino a tre nuclei familiari potranno riunirsi. I casi sono raddoppiati in una settimana superando quota 18mila mentre Londra da oggi diventa «zona rossa».

    • @paolospicchidi…ma non capisti ? …acca’ sticcose nun vonno sentille.
      Per via diretta confermo tutto su Basel Stadt.
      Nel cantone accanto invece di Basel Landschaft bar e ristoranti aperti.
      Con il covid tutto il mondo nkn solo e’ paese…e’ pure casino.

      • Gianlu’…dopo la raccomandazione al governo federale dei direttori sanitari dei 5 più importanti ospedali svizzeri di chiudere le piste da sci te la sentiresti di scommetterci un euro ?
        Mio figlio ieri mi ha detto che le piste non chiuderanno e quel cretino ( sono inkazzato nero ) ha gia’ prenotato a Zermatt.
        Tifo fortemente per la chiusura .
        Tanto coi figli non ce la fai..

    • > Balle???? Io direi PURA VERITA` E BASTA ANDARSI A LEGGERE QUESTO ARTICOLO DA IL GIORNALE DI SALLUSTI DI OGGI!

      Le consiglio di consultare fonti primarie, come le agenzie governative, e non di affidarsi alla stampa. La stampa, scettica o chiusurista che sia, ha ormai dimostrato di essere menzognera fino al midollo.

      • Mi permetto di condividere, Sallusti poi da un po’ di tempo è diventato più realista del re, probabilmente il suo capo, alle prese con la scalata di Vivendi a Mediaset, necessita di “collaborazione” da parte del governo.

      • @Luca Beltrame Come credo abbia capito, ho una grande considerazione dei suoi pareri e nonostante la marea più o meno a 360° che invita ovunque alla chiusura per salvare vite umane, la sua vocina che dice che è sbagliato farlo non dimenticandosi di dire che lo fanno più o meno a destra e a manca… La sua vocina (parere sicuramente documentato ponderato) mi accompagna. Non è facile “sposare” una vocina in mezzo a una marea… ci sto provando, quello che però volevo dire con il mio post era che ad attuare il lockdown non è solo il Governo di centro-sinistra italiano ma anche altri paesi con governi di centro-destra e a dircelo non è un giornale di centro-sinistra ma un giornale di centro-destra.
        Cercherò per quanto mi è possibile seguire i suoi consigli in merito alle fonti purtroppo però il mio inglese è scolastico.
        Grazie ancora per avermi espresso il suo parere. Buona giornata.
        PS puo` cortesemente dirmi qualcosa in merito al vaccino cubano… se va sul blog di Vittorio Agnoletto trova un articolo. Grazie.

        • @paolos
          Se utilizza un PC le consiglio di provare ad utilizzare Firefox installando l’estensione ImTranslator che consente di selezionare del testo ed ottenere, in un “fumetto”, la traduzione, così è possibile confrontare il testo originale con quello tradotto, magari in caso di dubbi. In alternativa/aggiunta può installare anche l’estensione “Google Translator for Firefox” che permette di tradurre l’intera pagina, piuttosto valido su pagine prevalentemente di testo ma non altrettanto sulle pagine molto “ricche” magari di immagini, link, paragrafi elaborati, dove ImTranslator ha prestazioni a mio avviso migliori lavorando su “piccole” parti. In ogni caso otterrà sicuramente informazioni più affidabili che con qualsiasi tabloid nazionale. Ad esempio ho appena letto (solo il titolo…) su huffington post che il nuovo presidente USA è ormai ufficialmente bidet, in realtà un altro canale che seguo spiega che The Donald è ancora assolutamente sul pezzo e che ogni giorno/ora che passa aumentano le azioni legali presentate e le prove raccolte E DIMOSTRATE di voti illegali, truffe, utilizzo di macchine studiate appositamente per truccare il voto (DOMINION con software Smartmatic) e che il 14 in 7 stati si sono presentati al voto dei Grandi Elettori ANCHE i Grandi Elettori Repubblicani, il 6 Gennaio sarà interessante.

          • Ho letto I giornali oggi, ragazzi… Su un uomo fortunato che è arrivato a destinazione, e sebbene le notizie fossero piuttosto tristi, beh ho dovuto per forza ridere.

          • @Sergio Endrigo Comincio con il ringraziarla per i suggerimenti… “traduttivi” io usandoli ho avuto la “sensazione” e credo non possa essere altrimenti, che la traduzione sia automatica un po’ raffazzonata, a volte incomprensibile e/o che ti lascia perplesso o dubbioso che non abbia tradotto (per capirci) invece che pomodori da pomatos l’abbia tradotto da tomatos e per i testi scientifici le parole sono importanti. Cmq per avere un idea di cosa abbiano scritto su questo o quel giornale estero, le app da lei suggeritemi possono essere utili. Per quanto riguarda invece… Trump… a cui le anticipo sono avverso… Senza voler aprire un’altro fronte di discussione… Le dico solo questo… LE GIA` DA LEI? O DA ALTRI CITATE MACCHINETTE DOMINION DI cui (HO LETTO DA LEI O DA ALTRI SU QUESTA “ZUPPA” CHE SAREBBERO DI COSTRUZIONE/IMPORTAZIONE DA PAESI SUD AMERICANA DI SINISTRA SW COMPRESO E QUESTO AVREBBE AVVANTAGGIATO FRAUDOLENTAMENTE BIDEN E I DEMOCRATICI… non corrisponde al vero… perche` SE QUESTO FOSSE VERO, COME HO SEMPRE LETTO SU QUESTA “ZUPPA” LE STESSE MACCHINETTE SONO STATE USATE PER LE RECENTI ELEZIONI BRASILIANE, DOVE E` SI VERO CHE I CANDIDATI VICINI A BOLSONARO SONO ANDATI MALE, MA MI SEMBRA CHE PEGGIO SIA ANDATA LULA E TUTTA LA SINISTRA IN GENERALE E AD ANDARE BENE E` STATO IL CENTRO DESTRA TRADIZIONALE NON BOLSONARIANO… quindi… io credo non ci sia stato alcun imbroglio elettorale, Trump ha perso, Biden ha vinto… Decine di sentenze di giudici anche composte a maggioranza Repubblicana l’hanno detto e ridetto… Compresa la Corte Suprema.

          • @paolos
            Se vuole informazioni non deformate dal mainstream sulle elezioni USA può guardare questo:
            https://rumble.com/vc01mz-18-12-2020-tradimento-alla-corte-suprema-mn-52.html

            e magari anche i link precedenti che trova qui:
            https://rumble.com/c/c-401765
            le macchine dominion sono prodotte da una società che, dopo un giro di controllate, fa capo a tre dirigenti cinesi, il software smartmatic che le gestisce è di produzione venezuelana, poi veda lei a cosa vuol credere…
            https://rumble.com/vbxd71-15-12-2020-dominion-nellocchio-del-mirino-mn-47.html

  10. Con l?EU i vari capi di stato dei paesi membri si sono abituati a decidere solo per come far funzionare le banche, stare alla larga dai problemi internazionali, con la Cina usare un colpo al cerchio ed uno alla botte ( noi fra, l’altro abbiano dato solo quelli alla botte), dimenticandoci del Venezuela, dei paesi arabi dei vari conflitti con ISIS e terrorismo vario forse perché i rappresentanti dei vari stati a Bruxelles pensano solo al loro paese, ai loro interessi economici. Questa pandemia li ha presi tutti di sorpresa ( noi addirittura da dieci anni non ci siamo interessati del piano antipandemia che ha fatto la fine dei ponti, delle scuole decrepite e dei terremotati con le macerie sotto casa.)Ecco perché tutti sono nel pallone salvo differenze di mentalità e di preparazione ove noi siamo, ovviamente, tra i peggiori.

  11. …non diciamo falsita’ ; basta fare un giretto su internet .
    In Germania causa lockdown ASILI e SCUOLE …CHIUSI per almeno un mese.
    Questo ho letto.
    E poi…Il mio lockdown e’ più bello del tuo…ma per piacere.

    • > In Germania causa lockdown ASILI e SCUOLE …CHIUSI per almeno un mese.

      E sono dei cretini. Si, dei cretini totali. Degni del massimo disprezzo e disgusto. Stanno distruggendo il futuro della società per paura della morte.

      Si leggano quanto fanno bene questi blocchi e queste cose “necessarie”, totalmente antiscientifiche (scuole ed asili, come da studi anche tedeschi, contrariamente al “senso comune” che gira anche qua, NON sono ciò che muove la trasmissione), dall’ultimo rapporto inglese:

      https://www.gov.uk/government/news/covid-19-isolation-having-detrimental-impact-on-childrens-education-and-welfare-particularly-the-most-vulnerable

  12. Si, vabbe’… sempre lockdowns sono, con differenze non poi cosi’ grandi, a testimonianza comunque del fatto che tutti i governanti sono terrorizzati da quello che potrebbe accadere con le feste natalizie. ( vedi discorsi di Merkel e Rutte)
    Per carita:… Dio me ne guardi senza entrare nel merito.
    Semplice constatazione.

    • Ormai sei diventato peggio dell’EIAR e dell’Istituto Luce messi insieme, tutto il giorno a cercare notizie corroboranti per Boccia e Speranza. Le feste tappati in casa non le farai digerire al popolo italiano neppure con mille commenti, credi a me. E alle urne saran dolori!

      • Oltre a non digerirle, non dobbiamo rispettarle.
        Ho una madre di 81 anni, per sua fortuna autosufficiente motivo per cui in caso di lockdown non avrei potuto e non potrei andare da lei.
        Ovviamente me ne sono sempre fregata, e lo farò anche a Natale.
        Ma secondo voi, lascio mia madre da sola il giorno di Natele perché lo dicono quegli assoluti incapaci di Speranza e Boccia ? Ma siete completamente fuori ?Io spero vivamente di sì, ma la garanzie che l’anno prossima sarà ancora viva non ce l’ho (oddio magari sarò morta io).
        Per gli amanti del lockdown, chiudetevi voi in casa come topi in attesa del vaccino, del liberi tutti, di quel che cavolo volete, ma smettetela di tentare di far passare una misura folle come qualcosa di sensato. Almeno qui, non vi crede nessuno e date immensamente fastidio ( che forse è proprio quello a cui mirate)

        • @Cristina..il Suo intervento e’ totalmente condivisibile, specialmente quando si riferisce alla Sua mamma.
          Le ultime righe no…ma perche’ le opinioni diverse ” devono dare fastidio ? ”
          La cosa va rovesciata…sono le opinioni diverse che ci possono aiutare a capire meglio le cose , mica quelli che la pensano come noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *