Commenti all'articolo “Mia moglie voleva cacciarmi di casa…”. Così è nato l’iconico locale italiano a Miami

Torna all'articolo
Avatar
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Valeria Vernon
Valeria Vernon
17 Aprile 2022 8:43

Di tanto in tanto si coglie una parola, ma per il resto non si capisce nulla assordati dal rumore di fondo delle conversazioni. dovevate intervistare questo signore in un bagno di folla?

Francesco
Francesco
17 Aprile 2022 7:23

Effettivamente tutto ‘sto pappa e ciccia con “imprenditori” di dubbia origine (tipo quel palella, patella di hellbiz) non la riesco a collocarla nel quadro di un giornalista che seguo, stimo e mi sta pure simpatico! Credo che per rimanere credibili a lungo si debba operare una scrematura piú rigorosa.
Saluti e buona Pasqua a tutti!

Pico
Pico
16 Aprile 2022 18:07

Ma chi se ne FREGA! Il Porro-Mondo fatto di fuffa imprenditoriale e di storie melense e burrose. Che delusione. Ma lo sappiamo che Miami, con Panama sono il rifugium peccatori del peggio del peggio italico nel mondo: e poi ci si lamenta se ci chiamano “mafiosi” ovunque si vada? E te credo! Del resto che ti aspetti da un’Italia fatta di faccendieri e@paraKuli?

IOIO
IOIO
16 Aprile 2022 17:01

Porro se vuole andare alle Bahamas , Bimini, Cancun (messico), etc, vada al secondo piano di Bayside, piccola agenzia Viaggi e di Cambio ( perchè a Miami per cambiare gli EURO devi andare solo ai CAMBI – le banche rifiutano gli EURO ), è uno trasferito 15/20 anni fa, italiano, ha ottimi PREZZI…..
Have a nice EASTERN………