in

Migranti, i dati che ribaltano “l’accogliente” Macron

Ogni giorno uno sguardo esclusivo sul mondo sudamericano

macron ocean viking

Dimensioni testo

Bogotà: 37 morti per liquori al metanolo
Almeno 37 persone sono morte, 51 si sono intossicate e 7 sono in coma a Bogotá a causa del consumo di liquori adulterati contenenti metanolo. Tra le persone più colpite dal consumo di questo tipo di bevanda fraudolenta vi sono senzatetto e disoccupati, lavoratori informali e venditori ambulanti, alcuni dei quali soffrono di problemi di alcolismo. Mescolato con l’alcol, il metanolo causa gravi danni al sistema nervoso, visione offuscata, cecità e intolleranza alla luce, aumento della frequenza respiratoria, debolezza muscolare, coma e indurre la morte. Tra i marchi dei liquori adulterati ci sono Rey de Reyes, Cabañita, Old John, El Parrandero, Ardiente El Gran Niche Xtreme e Anís Cartujo. Evitare dunque a Bogotà l’acquisto di bevande alcoliche per strada o troppo a buon mercato, e acquistare solo in negozi autorizzati. La pena per chi commercializza, distribuisce, bevande alcoliche adulterate è compresa tra i 5 e gli 11 anni di reclusione.

Il confine Usa Messico nel limbo
Mentre i tribunali statunitensi decidono se mantenere o meno il controverso ‘Titolo 42′, la norma sanitaria che autorizza l’espulsione immediata dei migranti, a sud del Rio Grande continua il calvario per almeno 40.000 persone che, dopo aver percorso migliaia di chilometri in fuga dalla povertà e dalla violenza, ora non sanno se aspettare al confine, rischiare un attraversamento illegale o consegnarsi alla Guardia Nazionale. La decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti di prorogare il ‘Titolo 42′ lascia ancora una volta una popolazione altamente vulnerabile nelle pericolose città di confine del Messico settentrionale nel limbo.

Messico: i giornalisti denunciano gli attacchi di AMLO
Ieri hanno protestato per gli omicidi di 19 giornalisti nel 2022 davanti al Palazzo presidenziale, esortandolo a smettere di diffondere “odio” contro di loro. Un totale di 180 giornalisti, tra redattori, giornalisti e editorialisti dei principali media messicani come “El Universal”, “Excelsior”, “Milenio”, “Reforma”, “El Financiero”, Radio Fórmula, “Emeequis”, W Radio hanno firmato una lettera aperta chiedendo al presidente AMLO di fermare i suoi attacchi contro i giornalisti critici. Nel documento chiedono anche al governo di punire i responsabili degli assassinii dei 19 nostri colleghi.

L’ONU chiede a tutti i paesi di inviare forze militari ad Haiti
Ieri il Palazzo di Vetro ha invitato “ogni paese in grado di farlo” a prendere urgentemente in considerazione la partecipazione a una forza militare internazionale per aiutare le autorità haitiane a ripristinare la sicurezza e alleviare la crisi umanitaria perché “assolutamente essenziale per Haiti per tornare alla stabilità istituzionale e tornare sulla via della pace e dello sviluppo sostenibile”, ha detto il Vice Segretario generale delle Nazioni Unite Amina Mohammed. Ad ottobre, il governo haitiano ha chiesto alla comunità internazionale di inviare un’operazione militare per aiutare a riprendere il controllo di Port-au-Prince, nelle mani di bande armate che controllano il 60% della capitale e dei suoi dintorni. Finora quest’anno sono stati registrati più di 1.200 rapimenti – il doppio rispetto al 2021 – e le segnalazioni di stupri sono decuplicate.

New York apre il primo negozio di marijuana legale
Il primo “store” di marijuana per scopi ricreativi a New York aprirà le sue porte il 29 dicembre. Lo ha annunciato ieri il governatore dello stato, Kathy Hochul. Sarà in Broadway Avenue, sud Manhattan. A gestirlo la ONG Housing Works, che offre servizi a persone con AIDS, senzatetto ed ex carcerati che al piano terra della sua sede aprirà il suo spaccio, l'”Housing Works Cannabis”.

La Gran Bretagna accoglie il 72% delle richieste di asilo, la Francia solo 25%
I dati usciti ieri mostrato anche come la percentuale di asili concessi dal Regno Unito sia aumentata vertiginosamente negli ultimi anni, mentre in Francia il numero è diminuito.

Paolo Manzo, 23 dicembre 2022


Tutto sull’America Latina e il suo impatto su economia e politica del vecchio continente. Iscriviti gratis alla newsletter di Paolo Manzo http://paolomanzo.substack.com. Dopo una settimana se vuoi con un abbonamento di 30 euro l’anno avrai diritto oltre che alla newsletter a webinar e dossier di inchiesta esclusivi.